ULTIMA - 21/10/18 - "DYBALA" RONCONI CALA IL TRIS, HERBER FA POKER E L'ILLASI VOLA

Si giocano oggi le partite della 7^ giornata dei campionati dilettantistici della nostra provincia. Vediamo dopo le 6 gare finora giocate come è la situazione dei migliori bomber veronesi. In Eccellenza Edoardo Cappella del Borgoricco  segna ancora e si mantiene saldamente il comando con 8 reti davanti a Mirko Dorizzi del Garda e Angelo
...[leggi]

IN BREVE - ARCHIVIO

7/10/18
RIDOTTA A UN MESE LA SQUALIFICA A CAPITAN ZANETTI (LEGNAGO)

Niccolò Zanetti, capitano del Legnago e pallone d’oro de L’Arena con 110.953 punti, squalificato dal giudice sportivo fino al 2020, potrà giocare fra una settimana, a partire dal 14 ottobre. La squalifica è stata ridotta da 15 mesi a un mese. La Corte sportiva d’appello nazionale presieduta da Italo Papa, con l’avvocato Paolo Del Vecchio e il prof. Andrea Lepore componenti, l’architetto Antonio Cafiera rappresentante A.I.A e il dott. Antonio Metitieri segretario,  nella riunione del 4 ottobre a Roma ha accolto il ricorso del giocatore del Legnago Niccolò Zanetti avverso la sanzione della squalifica fino al 31 dicembre 2019 per la gara del 7 luglio scorso fra PM Metalli e Officine Bergomi del torneo notturno di Polpenazze del Garda riducendo la squalifica al 10 ottobre 2018. Nel comunicato numero 17 della Lega si leggeva: "squalifica fino al 31 dicembre a Niccolò Zanetti per avere nell’area antistante gli spogliatoi strattonato per la maglia, afferrato per il collo e sbattuto contro il muro di direttore di gara”. Zanetti difeso dall’avvocato Nicola Paolini, classe 1975, ex capitano del Tamai con il quale ha giocato per due anni, fiduciario dell’Associazione italiana calciatori dichiara: “Non sono un violento, ho protestato con l’arbitro, ma non gli ho messo le mani addosso. Ero fiducioso che la verità sarebbe venuta fuori. Son contento, mi allenavo fiducioso e sarò disponibile in campionato dal 14 ottobre quando il Legnago giocherà ad Olginate.” Soddisfatto il direttore generale del Legnago Mario Pretto: “Aveva ragione Zanetti a sostenere che c’era stato solo un diverbio con l’arbitro. L’episodio descritto dall’arbitro nel rapporto e aggravato dal giudice sportivo era irreale. Recuperiamo un giocatore importante per tecnica, esperienza e di rappresentanza essendo il nostro capitano.” L’allenatore Manuel Spinale. “La riduzione della squalifica di Zanetti è una iniezione di fiducia per tutti. Peccato aver dovuto rinunciare al suo apporto per 4 gare di campionato e alla gara di Coppa Italia di mercoledì prossimo a Rezzato.” (A.N.)

LE ALTRE BREVI - clicca sulla notizia per visualizzarla
DALLE SOCIETA' - clicca sulla notizia per visualizzarla


OFFERTE DAI NOSTRI SPONSOR
LE CRONACHE DELLA DOMENICA
PIANETA-CALCIO GALLERY - clicca sulla foto per ingrandire