ULTIMA - 24/5/17 - MISTER MICHELE BARONE E LA PRIMAVERA SI DIVIDONO

Era arrivato a metà gennaio al posto di mister Karim Grigoli con la squadra che era ultima in classifica nel girone “B” di Seconda categoria appaiata a 11 punti al Lessinia. Poi, il giovane diesse Federico Sartori ha preso la decisione di affidagli la panchina della Prima squadra per cercare di raggiungere la salvezza. E' stato un girone di
...[leggi]

IN BREVE - ARCHIVIO

IL VIGO FA HARAKIRI : 2-2 COL BOYS GAZZO

In senso figurato il suicidio tipico della casta dei samurai si può tradurre come “Atto o comportamento autolesionistico” o meglio ancora “Grave danno che si reca a sé stessi per sconsideratezza o temerarietà”.
Una squadra che ha un solo risultato utile disponibile (la vittoria) per alimentare la speranza dei play off, che passa in vantaggio di due gol e poi fa di tutto per dissipare quel piccolo patrimonio, consentendo il pareggio ai Boys e rischiando addirittura la sconfitta, è la rappresentazione lampante del termine giapponese.
Adesso la speranza, anche alla luce dei risultati della giornata, è ridotta al lumicino: serve solo un miracolo, unito ad una combinazione astrale superfavorevole,.per portarci agli spareggi di maggio.
Primo tempo tutto del Vigo, con gol di Pasti imbeccato da Danielli e Gambin ancora su invito di Danielli. Vigo sicuro e padrone del campo e ospiti soporiferi che mettono apprensione a Ferrari solo su calcio piazzato.
Ed ecco la prima scoppola, giusto per ridare fiducia ai Boys: punizione da destra, maldestra uscita di Ferrari che respinge su una spalla di Lonardi e palla che si insacca per il 2-1.
La ripresa inizia benino per i nostri con occasioni limpide per Faccioli (Marini in corner), Salvadori (ancora Marini) e Pasti (ancora parata del portiere).
Entra Capellaro e mette scompiglio nella nostra difesa: ripartenza dei Boys e buco terrificante della nostra difesa sulla destra con Capellaro che si accentra e fulmina Ferrari. E il Vigo si spegne definitivamente, e il nuovo entrato arriva due volte pericolosamente al tiro. Anche Pietroboni semina il panico e sfiora il palo alla sinistra di Ferrari, palo che coglie in pieno verso la fine del tempo.
Ultimo scatto d’orgoglio del Vigo con un colpo di testa che Marini sventa in corner.
Adesso, ripeto, serve solo un miracolo, che tradotto in cifre significa vincere l’ultima ad Albaredo e confidare nel successo del Pozzo sul Casteldazzano.
A domenica prossima, sperando vivamente di comportarci da kamikaze = persone spericolate e temerarie.
B. Tagliaferro


Vigo 1944 G.S.P.

LE ALTRE BREVI - clicca sulla notizia per visualizzarla
DALLE SOCIETA' - clicca sulla notizia per visualizzarla


OFFERTE DAI NOSTRI SPONSOR
LE CRONACHE DELLA DOMENICA
PIANETA-CALCIO GALLERY - clicca sulla foto per ingrandire