ULTIMA - 15/12/17 - MOLTI GLI AVVICENDAMENTI, FEDRIGO SALUTA IL COLOGNOLA

Davvero molti i cambi sulle panchine delle nostre squadre dilettantistiche dall'inizio della stagione. In Eccellenza il Caldiero ha sostituito Roberto Piuzzi con Cristian Soave, il Sona Mazza Luigi Possente con Giuseppe Brentegani e il Vigasio: Gianluca Manini con Vincenzo Cogliandro. In Promozione l'Albaronco ha sostituito Davide Mazzo con
...[leggi]

IN BREVE - ARCHIVIO

GIOV. POVEGLIANO 3 – VERONA INTERNATIONAL 3 (P.T. 1-2)


Arbitro: De Marchi sez. Aia di Legnago.

Reti p.t.: 8’ pt Pallani, 27’ pt Beqiri, 44’ pt Biasi.
Reti s.t.: 5’ st Caliari, 15’ st Beqiri, 43’ st Biasi.

Terzultima di andata e partita alquanto delicata per entrambe le squadre. Giovane Povegliano e Verona International provengono da un'avvio di stagione altalenante e con pochi punti in saccoccia. Inoltre, entrambe sono reduci da inaspettate sconfitte patite domenica scorsa, rispettivamente contro Castagnaro e Porto. Il risultato finale odierno è un pareggio, si pirotecnico ma che lascia l’amaro in bocca ai locali del Giovane Povegliano ma anche a noi dell’International. Ottimo il primo tempo dei rossoneri, arrembante invece la seconda frazione dei poveglianesi. “Internazionali” di Mr. Gentjan Cani perfetti in avvio di gara e già in doppio vantaggio intorno la mezzora. Molto bella tutta l'azione e la rete di Endrit Pallani, che al volo di piatto insacca un bel cross partito dalla fascia sinistra. Il raddoppio invece, è opera di Beqiri dagli sviluppi di una punizione dal limite dell’area. Tauland Beqiri si fa toccare il pallone e  calcia in porta, di potenza, di collo esterno, il tiro seppur centrale coglie impreparato il portiere locale Troiani, forse perché coperto nella propria visuale dai troppi uomini presenti in area di rigore. Sotto di due a zero, il Giovane Povegliano reagisce e col passare dei minuti cresce, facendosi sempre più pericoloso. La nostra difesa ben appostata, tiene bene e senza correre seri pericoli.

A nostro avviso, l’episodio chiave della partita, è un doppio cartellino giallo in pochi secondi, nei confronti di Mustafaj, sul finire della prima frazione. Un intervento sul pallone e non pericoloso di Mustafaj a centrocampo viene ravvisato falloso,  la sua immediata richiesta spiegazioni: non aggressiva e neppure veemente ma veniale, viene castigata con l'immediato secondo giallo dal severo Direttore di gara. Proprio da quella punizione a centrocampo, nasce la rete che dimezza lo svantaggio per i locali, un paio di scambi a centrocampo, e pallone verticalizzato sull' esterno dell'area per il nr. 9 Biasi, che da posizione molto defilata invece che crossare in centro, astutamente calcia sul primo palo, cogliendo in contropiede il nr. 1 Gomiero, avendo fatto quel mezzo passo verso il centro dell’area. Finisce così il primo tempo, segnalando che poco prima della rete locale, un rigore molto dubbio a nostro favore,  fallo di mano in area (braccio non aderente al corpo) non ci viene concesso.

Per tutto il secondo tempo, i locali giocano in attacco, cercando di ribaltare l’incontro, forti della superiorità numerica e di una formazione ulteriormente offensiva col subentro del velocissimo attaccante Quaranta. Ad inizio ripresa, il Giovane Povegliano perviene già al pari, con il nr. 10 Caliari (gran giocatore) che dal limite raccoglie una corta respinta ed insacca al volo sotto la traversa. Seppur costretti a difenderci, qualche ripartenza arriva.. in una di queste Beqiri s'inventa l'ennesimo missile dai 25-30 metri (vedi Bonferraro e Bovolone) sorprendendo così  il portiere di casa, il quale tenta la cosa più difficile. Tenta la presa diretta, senza metterci i pugni. Un po'  il sole basso e diritto negli occhi, un po'  la potenza del bolide, il pallone buca le mani del portiere gonfiando la rete. Il Povegliano non molla, sbilanciandosi più di prima. Sul 3 a 2 per noi, altro rigore  dubbio non concesso, l'esordiente Abbas (ottima la sua prima) viene atterrato ma De Marchi sorvola. Non sorvola invece, poco dopo, ed è rigore per il Giovane. Dagli undici metri calcia il neo-entrato Quaranta, il quale si fa parare il rigore da Gomiero che devia sul palo. Sulla respinta del palo, la palla torna proprio a Quaranta che insacca agevolmente. L'arbitro però, fischia fallo per doppio tocco dello sfortunato attaccante, non ravvisando il lieve tocco del portiere Gomiero. Entriamo così negli ultimi dieci minuti dell'incontro, il forcing disperato dei locali persiste, ne fanno le spese ben due centrali della difesa (quest'oggi schierata a 3) oberati di lavoro. Caprita e Bortolato a poca distanza uno dall'altro, escono per stiramento... l'infortunio di quest'ultimo avviene un minuto prima del definitivo 3 a 3. Con l'uomo infortunato a terra, l'arbitro che purtroppo non ritiene di fermare il gioco, più gli avversari poco sportivi a non mettere out il pallone, permettendo così la sostituzione del giocatore,  arriva manco farlo apposta il pari definitivo che chiude l'incontro. Partita emozionante, spettacolare e ricca di colpi di scena. Potevamo chiuderla prima noi, potevano pure vincerla loro. Volenti o nolenti.. This is the football!!! 

LE ALTRE BREVI - clicca sulla notizia per visualizzarla
DALLE SOCIETA' - clicca sulla notizia per visualizzarla


OFFERTE DAI NOSTRI SPONSOR
LE CRONACHE DELLA DOMENICA
10/12/17 - 2^CATEGORIA, GIRONE D, 14^GIORNATA: CORIANO-ROVERCHIARA 1-1
PIANETA-CALCIO GALLERY - clicca sulla foto per ingrandire