ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

INCONTRI VIP'S

27/6/12 - INCONTRI RAVVICINATI: ALESSANDRA SENSINI

ESSERE...SENSINI AL WINDSURF

Non finisce di stupire la lunga stagione di Alessandra Sensini, nostra portacolori dello sport della tavola a vento. Nata a Grosseto il 26 gennaio 1970, all'età di 6 anni è già in acqua, a 12 è impegnata alle schiacciate del volley, ma si dedica anche alla corsa campestre e al basket. Ultima di quattro sorelle, Alessandra conosce per la prima volta il windsurf a 12 anni, e se ne innamora al punto di non poterne proprio fare più a meno.

Si fa conoscere grazie alle 4 medaglie fino ad ora conquistate e alle 4 Olimpiadi sostenute in questa disciplina agonistica: è bronzo ad Atlanta (1996), oro a Sydney nel 2000, anno in cui vince anche il titolo iridato e riceve dal Presidente della Repubblica italiana Azeglio Ciampi l'onorificenza di Commendatore. Ancora bronzo ad Atene 2004, titolo mondiale ad Auckland (Australia) nel 2006, quindi, argento a 38 anni a Pechino 2008. Ed ora eccola bella e pronta per vivere la sua quinta Olimpiade personale, a fine luglio 2012: già questo record di partecipazione olimpica è una medaglia di platino, o no?

Hai mai giocato a calcio, e in che ruolo?

"Ho praticato molti sport, ma il calcio mai"

Hai una squadra (di calcio) del cuore e un giocatore preferito?

"Mi piace guardare molto il calcio in tv e tifo Roma, ma allo stadio vado raramente."

La felicità: cos'è per te?

"Assecondare il richiamo del mare e del vento ed, in compagnia della mia tavola, sentirmi in armonia con la natura e con tutto ciò che mi circonda."

La giustizia esiste o è soltanto un'utopia?

"La giustizia esiste ed è un valore che andrebbe difeso molto di più".

La libertà (nella vita), come la si può raggiungere?

"Cercando di scacciare tutti i condizionamenti che ci limitano e realizzando solo quello che ci fa davvero piacere."

Di che cosa non riesci a fare a meno nella vita di tutti i giorni?

"Mi alzo ogni mattina col pensiero di uscire in mare con la mia tavola. Basta un giorno senza windsurf e ne sento subito la mancanza."

Il dolore degli altri, sia fisico che psicologico, cosa ti trasmette?

"Cerco di mettermi il più possibile nei panni dell’altro nelle mie relazioni, sono molto empatica. Prima cercavo istintivamente di scacciare il dolore, ma ora lo comprendo."

Cosa ti dà più fastidio dell'umanità, e cosa invece riesce ancora a farti commuovere in questo mondo sempre più carente di valori?

"Non sopporto l’ipocrisia e l’egoismo, ma mi commuove chi ha ancora voglia di sognare, nonostante tutto."

Esiste l'Aldilà, come vorresti che fosse, chi vorresti rincontrare?

"I miei genitori".

Per un atleta basta davvero il solo motto decoubertiniano dell'"importante è partecipare"?

"Per me è solo un modo di dire, davvero. Per un atleta abituato a fare sacrifici fino al limite, l’importante è dare il massimo e vincere."

Il sogno di atleta e quello della vita?

"Sì, coincidono quasi sempre".

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Questo il blog ufficiale di Alessandra Sensini:
http://www.alessandrasensini.it












Visualizzato(1994)- Commenti(8) - Scrivi un Commento