ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

31/8/15
1° TURNO DEL TROFEO VENETO DI PROMOZIONE - 2^ GIORNATA

PRO SAMBO, S.ZENO E VALGATARA AZIONANO LA FRECCIA

Vittorie esterne per 3 delle nostre squadre impegnate nella 2^ giornata del 1° turno del Trofeo Veneto di Promozione, la categoria quest’anno più combattuta ed affascinante degli ultimi 20 anni. Tutti i risultati e le classifiche aggiornate sono visibili nella sezione Coppe 

Girone 1: L’F.C. Valgatara, gran sorpresa della passata stagione in cui figurava come matricola, espugna il “Mirko Mazzola”, battendo per 1 a 3 la Pol. Virtus del nuovo nocchiero mister Simone Bragantini. Borgo-veneziani ancora orfani della punta di diamante Francesco Rossetto, infortunatosi al “Giorgio Nocini”, e subito in rete con Ludovico “Saluto” Romano. Poi, la gragnuola di reti valgatarese, inaugurata da Andrea “El Principe” Mileto – nuovo arrivato dallo Zevio – e completata dal rigore trasformato da Giacopuzzi e dall’urlo di Brugnoli. Finisce 1 a 1 sul sintetico valpantenate, tra l’Union Grezzana di mister Andrea Matteoni e l’A.C. Garda di mister Gigi Possente; Marco Cristofoli per gli “oranges”, il ghanese Kakou, invece, ultimissimo acquisto operato dal diesse trentino Gabriel Maule, pareggia i conti per i gardesani.

Girone 2: Il Sona Mazza di mister Lucio Beltrame non riesce a piegare il braccio della resistenza oppostogli ieri dall’A.C. Zevio del trainer di Ostiglia, il prof. Paolo Marchi. La contesa si conclude sull’1 a 1, con reti di Lorenzo "il Magnifico" Meda per i rosso e blu del presidente Renzo Tonon e il pareggio del bianconero Federico Girardi direttamente dal plotone di esecuzione dei rigori. In riva al basso Tartaro, il Nogara supera 2 a 1, da buona matricola pure lei, l’altrettanto matricola di Promozione, l’Olimpica Dossobuono del mister-sindacalista Giuseppe Bozzini. Reti? Doppia di bomber Alessandro Pasotto per i biancorossi di mister Andrea Bertelli e gol-bandiera di Federico Vaccari, classe 1996, a parole a luglio dello stesso Nogara, nei fatti, ad agosto tesserato per i giallo-rossi dossobuonesi.

Girone 3: Colpaccio per l’A.C. San Zeno Vr del nuovo trainer Davide Bolognesi, ex Toro di mister Emiliano Mondonico, ex Barletta di B con l’allora mister Totò Di Gennaro ed ex Olbia (di cui ha chiuso la carriera con 10 anni di diesse dei sardi della Gallura). Per l’A.C. Cadidavid di mister Massimiliano Canovo – sconfitto in casa sua per 1 a 3 – segna il solo architetto “Jack” Giacomo Locatelli; poi, meglio dire prima di lui, ha segnato il granata Begali, quindi, Matteo “Casco da parrucchiere e non da motociclista” Lui, ex Avesa ed ex Arbizzano, e Pietro “il motorino” Martignoni. Assente, tra i sanzenati, del “Discobolo” Davide Cacciatori, ai box per le caviglie da rifinire. Il Lugagnano di mister Pippo Damini, che aveva inaugurato la Coppa alla grande, si blocca sullo 0 a 0 al cospetto dell’Alba Borgo Roma guidata quest’anno da “Mou” Mario Colantoni.

Girone 4: La Pro Sambo del mister nonché nostro “seminatore d’argento 2015”, il dr Peter Taccardi promette di dar battaglia e filo da torcere a tutte e va a vincere a 3 a 2 a San Gregorio, in casa della fortissima Aurora Cavalponica di mister Gianfranco Brendolan e di Simone Romellini, “mastino” della difesa. Per i locali del presidente Stefano Bressan segnano i soliti Alessandro Borgatti e Gianluca Correzzola, per gli ospiti fanno la differenza Filipovic, Okonji e Crestani. La Belfiorese continua la sua parabola stratosferica, battendo nella sua vecchia “Porcilaia” e per 2 a 0 l’altrettanto candidata alla vittoria finale, l’U.S. Provese del diesse Gianfranco Chilese, squadra ora allenata da Michelino Cherobin. Marvin Favalli, ex Oppeano, e l'ex Vigasio Mezildzic battono tra i suoi pali Mantovanelli.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1985)