ULTIMA - 19/5/19 - OGGI VIRTUS VERONA - RIMINI. I ROSSOBLU VOGLIONO LA VITTORIA

"Vietato fare calcoli, l'obiettivo è conquistare la vittoria". E' quello che ha detto ieri Luigi Fresco, tutto ruota attorno a questo concetto. Virtus Verona - Rimini, in programma oggi allo stadio Gavagnin - Nocini (fischio d'inizio ore 16.00) apre la doppia sfida play out che mette in palio la salvezza nel girone B del campionato
...[leggi]

PRIMA PAGINA

7/9/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 1^ GIORNATA

CADONO LE GRANDI BURE E “GARGA”, RISORGE IL CUSTOZA!

Ciccano, alla prima non della Scala ma di campionato, girone “A” di 2^ categoria, le big della passata stagione, il BureCorrubbio del nuovo trainer Nicola Dusi ed il Gargagnago, passato dalle mani di Ivo Castellani a quelle di Gianni Pierno (ex Real Lugagnano ed ex Real San Massimo). Cade il Bure al resort burecorrubbiese, passa il ripescato SommaCustoza del nuovo trainer Rodrigo Garçia, ex Polisportiva Rosegaferro: 0 a 1 e match winner bomber Tittoni.

Cade anche il Gargagnago, fuori casa, lassù, nella malga-covo dei “falchi della Lessinia”, affidati quest’anno al trainer croato Rino Sestan, ex di tante squadre valpantenate: 2 a 1 per i ragazzi contagiati dalla grande serietà di stampo professionistica di Damiano Tommasi, il primo ad arrivare al campo, l’ultimo ad andarsene. In vantaggio, però, “El Garga”, con rete de “El Vaia”, al secolo Marco Lonardi, ex Avesa HSM. Poi, la “remuntada” santannea, con D. Vallicella e Denis Tommasi, classe 1995, sugli altari dell’immortalità.
 
Buon avvìo per la Polisportiva Caselle del nuovo dirigente, l’imprenditore calzaturiero Andrea Dalla Rosa: 3 a 1 all’”Alberto Tosoni”, a spese della Polisportiva Rosegaferro guidata ancora da mister Michele Barone e in unica rete grazie a Cordioli, classe 1990, nome di battesimo Enrico. Per i gialloblù del riconfermato mister Omero Polacco doppietta di Aquino e sigillo di Scandolara.
 
1 a 1 tra il Negrar di mister “Nino” Antonio Russo e il San Peretto del collega Vittorio Paiola, nell’apertura di stagione, inauguratasi subito col derby dell’uva e della Valpolicella. Paul Ionita su rigore, poi, sul filo di lana il pari definitivo marchiato dal sanperettiano e rosso-nero Andreis.
 
Inizio all’insegna della bella stagione… per quell’A.C. Cavaion – 2 a 1 ieri in patria sua contro il sorprendente l’anno scorso Malcesine - che anche all’andata l’anno scorso aveva fatto un gran bene. Ma, l’abbiamo visto un gran bene anche nel recente (fine agosto) “Memorial” Ismaele Caliari, torneo a 6 squadre tutte della zona vinto dal Parona, disputatosi a Valgatara. Il solo Stefano Chincarini per i malcesinesi di mister Monese, a fronte dei mazzieri cavaionesi Colantonio e Gandini. Ma, l’A.C. Cavaion, riallenato da mister Moreno “Lucio” Battisti (del grande cantautore della rietina Poggio Bustone ricorrerà a breve il 17mo anniversario della sua scomparsa), deve fare i conti con la tenuta fisica anche nel dopo Natale.
 
Vittoria esterna del PescantinaSettimo: la squadra del diggì Lucio Alfuso non scala il palcoscenico per recitare certo il ruolo di comparsa, bensì di attore protagonista. Ed ecco l’1 a 3 dei pescantinesi guidati oggi da Francesco Marafioti (ex Avesa ed ex Cadore, l’anno scorso) calato in casa del Real Lugagnano del presidente Sergio Coati. Alessandro Marai, Stefano Ferrarese ed Andriani, questi i frombolieri del PescantinaSettimo; Davide Silvestri, classe 1987, ha issato il gol-consolazione per i rossoneri di Fabio Di Nicola.
 
Al velodromo, fa torre… (è la tanto attesa costruzione da parte di dirigenti, giocatori e tifosi sanlorenziani) ad una papabile non dico “regina”, ma protagonista del girone “A”, la fortemente a trazione anteriore Poisportiva Consolini di mister Salvatore Piccinato: 2 a 3, con boati di “Abba” Alberto Zanolli, di Juan Pablo Ometto e di Luca Mantovani. Per quelli del “club del velodromo”, riallenati a furor di popolo da mister e dr Giandonmato Di Marzo, ecco i gol di Raffaele De Vito e di Michele Bazzoni.
 
Al “Belvedere”, il promosso neo Calmasino di mister Luca Andreoli, “gioiello” della famiglia Quarti, cede per 3 a 4 dirimpetto al Lazise guidato da mister  Cristini. In rete, i lacisiensi, grazie alle pagaiate poderose sferrate da Bertoldi (doppietta) e dagli acuti emessi da Perinelli e da Pezzini. Di contro, per i bianco-verdi, ecco le fucilate di bomber Davide De Carli, di Mirko Dorizzi e dell'ex Simeoni.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1977)