ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

14/9/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 2^ GIORNATA

CASALEONE UBER ALLES, ALBARONCO ED AUDACE DA U.S. OPEN, IL VALDALPONERONCA' DEPREDA L’ISOLA, IL SANGUINETTO-VENERA SALE IN PARADISO CON DI CRISTO

E’ il Casaleone dell’umile ed appassionato presidente Marco Faella – vero gentleman è il suo diesse, il dr Francesco Peterle – a fare l’andatura nel girone “B” di Prima categoria. Vittoria esterna, ‘stavolta, per i leoncini giallo e blu, a Sossano Villaga Orgiano (presidente Alessandro Giacomuzzo), nel Vicentino, in casa della matricola biancazzurra guidata da mister Maurizio Segato. 1 a 2, gol dell’ex difensore del Sanguinetto, Andrea Poltronieri, classe 1988, pareggio momentaneo del navigato – classe 1977 - Andrea Ambrosi per l’undici sossanese, quindi, colpo d’ala orgogliosa ad opera di Luca Isolani, ex Cerea, classe 1994 per i gialloblù di mister Stefano Sacchetto.
 
La neo-promossa e neo-gemellata ValdalponeRoncà straccia con un perentorio 4 a 1 la promettente A.C. Isola Rizza del presidente Giorgio Mantovani e del nuovo nocchiero Christian Campagnari (in alleggerimento di verdetto solo nel finale grazie a un Massimiliano Gramegna, un po' su di peso, almeno quello visto in riva al Piganzo, sette giorni fa, contro l’Albaronco). Per l’undici del soavese trainer Mirko Dalle Ave – venerdì prossimo 25 settembre in amichevole benefica a Montecchia di Crosara in amichevole contro le “vecchie glorie” dell’Hellas Verona con incasso da devolvere tutto in beneficenza - scuotono la rete il “SuperBomber di tutti i tempi dei dilettanti” e nostra “Scarpa d’oro 2015” con i suoi 34 gol, Cristian Turozzi, doppietta per lui, Fall e Menini, costui direttamente dal plotone di esecuzione del dischetto gessato, gli altri marcatori (commento dettagliato e foto in ultim'ora).  
 
A Ronco all’Adige, 6 pappine secche a zero dell’Albaronco inferte sulla guancia del Bevilacqua di mister Simone Brunelli; davvero irriconoscibile la “Cremonese della Bassa”! Eh, sì che dirigenti come Gianni Corestini e Marco Calonego di calcio ne sanno e di passione trasudano da tutti i pori, eh. Ingrassano il pallottoliere di mister Nicola Corrent – con annessi e connessi i 4-5 gol sbagliati clamorosamente la domenica prima a Isola Rizza – Alessio Soave, il “Beppe Signori di Perzacco di Zevio”, doppietta per lui, poi Enrico Cavazza, Michele Colognese – da noi rivisto in versione meno “palestrata” rispetto ad alcuni anni addietro -, Massimiliano Urbani, classe 1990, e “stantuffo” Cherubin.
 
Grandinata eccezionale, quasi fuori stagione, in riva al Guà, all’altezza di Cologna Veneta: 1 a 7 a favore della rampante Audace calcio del presidente ed imprenditore dei camini in inox, Giorgio Zambaldo, ex punta del Cardi Chievo. In rete, per i sanmichelati di mister Matteo Biroli, Emilio Brunazzi, fantastico tris per lui, tris anche di Dalla Mura ed acuto di Matteo Bogoni, su rigore. Per i “giallo e blu del mandorlato”, bastonati da un ciclone troppo pesante, inaudibile per un club così glorioso, segna il solo Dall’Omo: su rigore e nel finale di una domenica che più “bestiale” di così neanche il cantautore Fabio Concato non saprebbe narrare, cantare.
 
Il SanguinettoVenera arpiona i primi 3 punti della stagione e lo fa battendo per 2 a 0 il non male San Giovanni Lupatoto di mister Marco Burato, alla prima caduta della nuova stagione. Il bello è che ritroviamo bomber Mario Di Cristo, ex Lugagnano, Pgs Concordia e Seraticense (Sarego). Una punta dal sangue partenopeo che scorre nelle sue vene ed arterie e che ha sempre buttato giù reti e porte avversarie con una media sopra i 15 gol a stagione. E’ lui a segnare il primo gol per i locali di mister Nicola Bertozzo, imitato successivamente da Hamza El Badaoui.
 
0 a 0 ad Arzignano, tra Real San Zeno Vicenza, mister è Crivellaro, e l’A.C. Raldon dell’ex bomber della Sambonifacese dei tempi aurei, Alessandro Roveda. I tanti errori e le condizioni, al limite della praticabilità, del terreno vicentino hanno sfalsato gioco e spettacolo. Non basta a strappare i 3 punti a Lonigo l’unghiata assassina sferrata da Giacomo Castagnaro della vecchia A.C. Sambonifacese del coach Freddy Serato: i leoniceni di mister Salvatore Di Paola e del massimo dirigente Massimo Randon riescono a pareggiare grazie al giovane Tommaso Zaninello, classe 1996, e sempre nel primo tempo. Davide Martinello, classe 1993, sfiora il gol della vittoria dei biancazzurri del Lonigo 1910. A secco di reti, il bomber noventano Riccardo Trivellìn, ex Spes Pojana, ex anche del Bevilacqua.
 
Infine, in via Lussemburgo, in Zai, finisce sull'1 a 1 un match che non accontenta i crozzini di mister Matteo Meneghetti per le due clamorose palle-gol fallite da “Torace” Nicola Talamioli contro un’A.C. Tregnago di mister Giuseppe Castagna, che ha dovuto rimontare con Patrick Okonji – il migliore dei suoi – il gol inizialmente realizzato dal marocchino in forza alla Croz, Twil. Sempre devastante il cursore di fascia Enrico Marchesini. Rossi comminati a Thomas Baschera e Moreno Busti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2131)