ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

21/9/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 3^ GIORNATA

PESCANTINA AL SETTIMO CIELO, CONSOLINI IN…SOMMA COL CUSTOZA!

Sono queste 3 le squadre che guidano a punteggio pieno la graduatoria del girone “A” di 2^ categoria: il PescantinaSettimo, il Consolini Costermano e il sorprendente SommaCustoza. La più sorprendente delle attuali tre “regine” perché è stata riammessa quest’estate a rigiocarsi il Torneo di 2^ categoria, dal quale vi era precipitato in seguito ad un’annata a dir poco balorda.
 
Ebbene, i “tamburini sardi” del presidente Moreno Trevisani guidati da mister Rodrigo Garçia vanno a imporsi, 1 a 2, al “Belvedere” di Calmasino, con reti di Mattia Tittoni ed una sfortunata autorete di Andreoli. L'ex Pastrengo Davide De Carli aveva riacceso le speranze di vittoria, autografando il gol del momentaneo pari dei bianco-verdi del Basso Garda di mister Luca Andreoli.
 
Vittoria esterna, 2 a 3, anche per il PescantinaSettimo: a Cavaion sono gli uomini di mister Moreno Battisti e del presidentissimo Silvio Leonardi a passare in vantaggio (grazie a una “coppinata” rifilata da Coppini), ma poi vengono ripresi da Alessandro Marai. “Beppe” Marzullo porta nuovamente sugli altari della gloria e della gioia i cavaionesi, ma, prima Degani, poi, il neo-entrato (al posto di Baggio, ueh, l’omonimo del mitico Roby!) “Rocco” Manfridi sovvertono il verdetto a favore dei pescantinesi del “direttore” Lucio Alfuso e mister Francesco Marafioti.
 
Vittoria schiacciante, e non agghiacciante, a Castelrotto di Negarine, della Polisportiva Consolini di mister Salvatore Piccinato a spese del BureCorrubbio del nuovo mister Nicola Dusi, grande protagonista della passata stagione. Grigoli, “Abba” Alberto Zanolli da Caprino, “Shampoo” Luca Mantovani e Pachera regalano il co-primato ai costermanesi del presidente Ferdinando Izzo.
 
Altra importante vittoria delle giubbe rosso-nere del San Peretto di mister Vittorio Paiola: 1 a 0 ai danni di un Lazise, che ci aveva abituato a viaggiare a sostenuti nodi (2 vittorie nelle prime 2 gare). Mattatore, il rossonero Filippo Rossignati, classe 1992. E San Peretto del diggì Nicola Righetti, da quarto incomodo, che schiuma rabbia e voglia di aggancio (o di sorpasso) a quota 7 punti.
 
Poi, il già menzionato Lazise, e il Caselle, azzannato per 2 a 1 al velodromo da un ripresosi dalle due cadute iniziali e consecutive Team San Lorenzo Pescantina di mister Gian Donato Di Marzo: 2 a 1, reti team-sanlorenziano-pescantinesi a firma di Michele Bazzoni e del capitano Matteo Carcereri. Il paraguagio Cristian Molas, classe 1985, invece, per i giallo e blu casellini di mister Omero Polacco.
 
Zero a zero a Negrar, tra i grigio-amaranto del recioto di mister Nino Russo e il Malcesine; che s’imbufalisce per il primo rosso nella sua vita comminato al mitico e 70enne Gigi Marchiotto, dirigente accompagnatore e indomabile e “vecchio giaguaro” originario di Ronco all’Adige, con parate davvero kamikaze, da un palo all’altro, anche nello Zevio di allora. Gara tutt’altra che scevra di emozioni, comunque, quella vista a Negrar.
 
0 a 0 anche tra Sant’Anna d’Alfaedo e Pol. Rosegaferro, un punto che serve a tenere le distanze tra i “falchi della Lessinia” di mister Rino Sestan (4) dai rosazzurri rosegaferresi di mister Michele Barone, ora a 2. “Rosega”, che spera nel nuovo attacco multietnico, quello formato da Evans Usiomonifo e da El Mustafa Zaroual (entrambi ex Pizzoletta), oltre che sui bersagli di Riccardo Ruzzenente.
 
Toh, finalmente, una vittoria per il Real Lugagnano, il grande “ritardatario” sulla tabella dei pronostici in questi primi 3 incontri: 3 a 2 per i rosso-neri del presidente Sergio Coati a spese di un irriconoscibile Gargagnago di mister Gianni Pierno (in rete con il “doppio bomber” – e in inutile rimonta – “El Vaia” Marco Lonardi, ex Avesa HSM). Per i Real-lugagnanesi di mister Fabio Di Nicola l’hanno cacciata dentro l’ex Lugagnano Elia Varotti, Michele Marchesan – ex Real San Massimo - e l'ex Povegliano Nicola Iacobucci.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1920)