ULTIMA - 21/1/19 - GLI ACCOPPIAMENTI DELLA COPPA DELEGAZIONE DI VERONA

Si è chiuso ieri il 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che ha visto il passaggio ai quarti di finale delle prime classificate dei 7 gironi, Lessinia, Saval Maddalena, Borgo Trento, Dorial, Gazzolo 2014, Roverchiara, Ausonia Calcio e la migliore seconda classificata
...[leggi]

PRIMA PAGINA

21/9/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 3^ GIORNATA

UN PRIMATO ESCLUSIVO PER UN CLUB ESCLUSIVO: QUELLO DELL’ALPO CLUB ‘98

Tanto è solitario, ermo, il primato, tanto è chiassoso il condominio delle inseguitrici, tutte a 7 punti, contro i 9 vantati dall’Alpo Club ’98, guidato da mister Stefano Ferro. Ieri, i rosso-neri alpesi del presidente Carlo Parolin hanno fatto la voce grossa, 1 a 2, nientepopodimeno in casa di un’Ares Calcio Vr che ricorda la “Bella addormentata nel bosco”, per via dei soli 3 punti spuntati fino ad ora e in virtù di un solo successo. Griso e Finazzo “bucano” la porta aretina difesa da Verzini, mentre in gol ci va il solo Nicolò Salmaso, al suo secondo centro stagionale, per i nero-fucsia di mister Doriano Pigatto.
 
Finisce 1 a 1 in borgo Milano tra i “leoni rosso-verdi” della San Marco del presidente Bruno Romani e il lanciato Arbizzano di mister Ivo Castellani. Cinquetti, su rigore, per i giallo e blu valpolicellesi e pari definitivo di Bellorio per i locali di mister Emanuele Battocchio.
 
A Lavagno, 3 a 1 dello Sport Club allenato dal timoniere Ivan Benin e il Real San Massimo affidato a mister Nereo Gazzani. Scaligera Lavagno a quota 7 e questo dopo il successo griffato dalla bella doppietta messa a segno dall’”eterno”  Nicola Bergamasco (ex compagno del diesse Pippo Baltieri ai tempi del San Martino B.A.) ed acuto di Pietro “Sheva” “Pelè” Bellè. Carletti, invece, unico solista dei nero-verdi del diesse Marco Marchi, ex dirigente di A1 di volley femminile.
 
Ancora incredibilmente in ghiacciaia (cioè a quota zero!) il BorgoPrimomaggio di mister Davide “Caligola” Pegoraro, sconfitto in casa, al “Monterotondo”, per 0 a 2 dalla neo-retrocessa Avesa HSM di mister Luca Bortoletto. Per i rosso e azzurro “colligiani” segna (una doppietta) il solo Marco Papiccio, ex Crazy Colombo, ed alla sua terza marcatura stagionale.
 
Picaresco, fragoroso, pirotecnico 3 a 3 alle piscine “Santini”, tra il sorprendente U.S. Cadore della coppia Sancassani-Allegrini – a 7 in classifica – e l’Olimpia PonteCrencano di mister Maurizio Testi: fantastico tris del cadorino Busola, poi, Luca “Il Faraone” e romanista sfegatato Simeone, e l’estroso, danzante Juan Zanetti per i “geniali pontieri” del diesse Nicola Testi.
 
Finalmente A.C. Mozzecane: aveva l’infermeria affollata di infortunati, poi, gli erano toccate subito le due papabili al titolo. Ed ecco la sospirata vittoria scaccia-fantasmi e caccia-grole per l’undici del diesse Riccardo Montefameglio e di mister Nicola Santelli. 5 a 1, all’ombra del bocciodromo, a spese degli ancora a digiuno di punti e timidi “scoiattolini” del Corbiolo di mister, “Alex Ferguson” Antonio Vanti. Crepitano le doppiette di “Morano e di Vincenzi, mentre gli acuti da single spettano a Benedetti e al corbiolese Ederle.
 
Convincente 1 a 4 in casa dell’Alpo Lepanto per l’A.C. Illasi di mister Massimo Burato – ora a quota 7 - e di capitan Daniele Scolari, con doppietta di Michele Ala, e reti di Baldo e Verzì, mentre è il solo Caldana a trovare la breccia di Porta Pia per i giallo-verdi alpesi di mister Stefano Sella, taxi-driver nella vita di tutti i giorni.
 
A Poiano, infine, è andato in onda il big match della 3^ di andata, quello tra Juventina Valpantena e Montorio, due delle sicure protagoniste di questo raggruppamento. La grande montagna delle attese formulate alla vigilia alla fine partorisce il topolino dell’1 a 1, un verdetto finale, sulla carta, che sembra, tutto sommato, equo, con reti del bianco-nero Riccardo Degani e risposta, su rigore, da parte di Alessandro Caputi, quasi a tempo massimo scaduto. Poianesi di mister Andrea Scardoni a quota 4, montoriesi di mister Tiziano Salvagno invece a 7 freccette già spuntate.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1828)