ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/10/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 7^ GIORNATA

PESCHIERA E MONTEBALDINA DI NUOVO ABBRACCIATI, LA SCALIGERA IN GRANDE RIMONTA ORA E’ 3^, IL COLPACCIO E’ PERO' DEL VALPOLICELLA

Peschiera e Montebaldina, eccola lassù la coppia oggi più bella del girone “A” di Prima categoria veronese: appaiate a quota 16, con dietro a 13 punti il Pgs Concordia e la sorprendente Scaligera 2003 del raldonate trainer Simone Marocchio. Che, ieri, seppur privo del suo “gioiello” Davide “Big Jim” Leonardi (bloccato da uno strappo), pur tuttavia ce la fa a piegare la forte resistenza oppostagli dalla matricola Real GrezzanaLugo, superandola alla fine con un pirotecnico 4 a 3.
 
Ed è ancora il percing-man, il tatuato alla maniera del rappista Fedez, Mattia Fraccaroli, promettente giovane ex Nogara, classe 1995, a cacciarla dentro, ‘stavolta per la sesta volta consecutiva. Poi, sempre per i giallo-rossi isolani, segnano Darko Kovacevic, il centrocampista Gasparato ex Marmirolo e la "freccia nera" Clement Airhienbuwa. Per i lughesi di mister Michael De Santis, invece, esultano il “bomber dei play off” lo scorso anno dei nero-verdi Luca Bazzani, classe 1990, Christopher Taffarel, classe 1993, e Brahim El Hamich.
 
Due i colpacci sferrati: il primo riesce in quel di Bussolengo al Valpolicella di mister Michele Purgato, 1 a 2, con doppietta del “Fenomeno” Daniele “Ruben Buriani” Oliosi. Per “El Busso” è invece il solo Filippo Lonardoni a mitigare la resa dei rosso e verdi dello skipper Franco Tommasi che sono comunque ancora al 5° posto da soli con 12 punti.
 
In riva al Mincio, prende quota il Gabetti Valeggio del presidente Gianni Pasotto con il motto “la vittoria qui è di casa…Gabetti”. I rossoblù di mister Lucio Marconi si impongono per 1 a 0 sulla Polisportiva Quaderni del lippiano trainer Fabrizio Gilioli, e con l’albanese Dritan Gordi a intravvedere la breccia giusta alle spalle di un Bottona costretto a “sbottonarsi” soltanto al 92’ della gara.
 
Il Parona, sotto dopo il gol del pigiessino in forza al team di mister Chieppe, il concordiese Ronnie Otoo, risale la china grazie al rigore trasformato da “Dinamite” Daniele Begnoni e dal prolifico Joshua Nyamekeh. Insomma, finisce 2 a 1 tra Parona e PGS Concordia Borgo Milano, unica squadra con due aperitivi del gol Martini: Luca, classe 1996, difensore, e Michele, il Capitano dei bianco-viola del presidente Marco “Cina” Giavoni e di mister, il bancario Nicola Chieppe. Biancoverdi di mister Flavio Marai che con questi tre ossigenanti punti si portano fuori dalla zona play-out al sest'ultimo posto con 8 punti.
 
Abbondante vittoria del Peschiera di mister “basetta” Roberto Sorio a Trevenzuolo, casa dell’ancora zoppicante Atletico Vigasio di baffone Franco Pozza, il plurimedagliato presidente dei tartari di quelle parti. 1 a 5 per gli arilicensi, con doppia di Matteo Bianchini, acuti di Michele Rigo, rigore di Bersani e rete di “Scialpi” Khalfi. Per gli atletici (non tanto ieri pomeriggio!) vigasiani di mister Massimiliano Signoretto il solo gol del nigeriano Badu, ex Alba Borgo Roma ed ex semiprofessionista in club della bassa Romagna ed alte Marche.
 
E’ il “bomber del Garda-Baldo”, Emanuele Bagata, a decidere a Caprino la sfida tra la Montebaldina di mister Simone Cristofaletti e il Casteldazzano di mister Dolci, ieri con la morte nel cuore e il lutto al braccio per la scomparsa di una delle figure più carismatiche del suo “fubal”, ossia il 96enne Aldo Frinzi, giocatore, mister, presidente e cofondatore del calcio castellano, e padre di "John" Giovanni Frinzi, classe 1956, ex Vis Pesaro, ex Maceratese ed ex Officine Bra di Quinto di Valpantena.
 
Al “Paolo Maggiore” di Pedemonte termina sull’1 a 1 la gara tra i bianco-rossi del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan e il Pastrengo di mister Paolone Brentegani. Apre “Massimo” Rainero, il difensore centrale pastrenghe classe '90, ex Castelnuovo e Sona. Pareggia per i biancorossi locali Matteo Ferrari, classe 1993 ex Valgatara e l'anno scorso capocannoniere del La Vetta di Domegliara.
 
Non segna per il CastelnuovoSandrà di mister Gianni Canovo – creatura del compianto presidente Giovanni Martinelli, scomparso esattamente due anni or sono – bomber Mattia Molini, ma, al posto suo lo fanno Avanzi e Yuri Tosi nel 2 a 2 ottenuto in riva al basso lago di Garda, contro il Povegliano. “Libellule” biancazzurre liberate in cielo dal mister ed indio Marco Pedron  (mister Barini allena invece gli Allievi poveglianesi) in vantaggio grazie a “piede di fata” Lorenzo Mailli e poi al recupero finale di risultato col dr “Fico” Mirko Dindo, detto “Il rosso”, per via della colorazione non politica ma dei suoi fulvi capelli.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1902)