ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/10/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 8^ GIORNATA

CALDIERO DI MISURA A OPPEANO, MA VALE LA TESTA, L’”AMBRO” FA BANCO A MESTRINO, POI, SOLO ICS PER LE VERONESI

Eravamo a Oppeano, ritornati dopo mesi: bella la tribunetta in acciaio tutta coperta e capace di contenere 500 spettatori. Arriviamo una decina di minuti prima che Correzzola jr si facesse mangiare il rigore (il secondo della stagione) dall’impeccabile Bertasini. Ma, siamo sicuri – non ce ne voglia lo sfortunato “cecchino” oppeanese! – che Gianluca, oggi in forza alla capolista Aurora Veronella di mister Gianfranco Brendolan, non l’avrebbe mancato.

Un Caldiero troppo bello, troppo pulito come la sua candida maglia, ha cozzato contro un Oppeano che sa combattere e che risalirà certamente – ne siamo arciconvinti – i fondali della classifica. Buono il suo numero 8, Riccardo Marchesini, ex Arzignano, a 360 gradi il portiere Martello, ex A.C. Somma di serie D, il quale, alla maniera di Taibi, ha colpito, nel finale, la sfera con la testa, mancando però il pari per i biancorossi di mister Fabrizio Sona.

“E’ una squadra che se non chiudi subito il risultato, devi sudare le proverbiali sette camice per portare a casa i 3 punti”: così l’equilibrato mister termale Roberto Piuzzi – con la barba alla Zaza, ma sempre meno folta del “Duca” Luca Taddeo e di “Camoranesi” Sandro Vecchione –a fine gara, sgranocchiandosi un panino al salame. Lì vicino, Emanuele Leardini, con la camicia bianca chiusa all’altezza del collo da un papillon color nero, versione, cameriere del bar “Florian” di Venezia, là dove in Pizza San Marco si servono cappuccini da 5 euro al suono di nostalgici violini , contrabbassi e struggenti pianoforti.
 
Ottimo sulla destra il giovane (10 novembre 1997) “Aquilani” Alberto Cattivera, così tifoso romanista, da farsi la doccia in tutta fretta per andarsi a godere un cucchiaio alla Totti; in verità, l’ex virtussino il golasso della domenica l’ha anche tentato, quando al 67’ scucchiaiava verso l’incrocio una palla, su cui Martello arrivava alla deviazione in angolo. Bene, comunque, l’A.C. Oppeano di mister Fabrizio Sona, gran motivatore: ci sono piaciuti “Sky” De Filippo e Rabbas; non male sulla destra Diagne, mentre Julini ha mancato la più ghiotta delle occasioni per pareggiare.
 
Per la capolista Caldiero del presidente Filippo Berti, ci hanno colpito le percussioni centrali del “Duca” Luca Taddeo, le sgroppate infinite del terzino mancino Lovato, il saper – grazie al rapido movimento del bacino – cambiare gioco di Tecchio, mentre il bel sorriso di Fracasso l’abbiamo goduto soltanto alla fine, davanti a un buon panozzo (non ha giocato il vicentino). Gran movimento l’ha fatto il 9 del Caldiero, Giacomo Moresco, una sorta di scala mobile che rotea in piena area di rigore; un coccodrillo che, quando, cade, sono davvero dolori!
 
Bello il quadretto familiare del presidente dei “termali” Filippo Berti, intento a spingere la carrozzina dalla quale è appena scesa la bellissima Viola: “Macché serie D, un’ esperienza drammatica con l’Eccellenza l’abbiamo ancora tatuata dalla pelle al cuore – scomodando il grande Antonello Venditti -. Importante è pensare alla salvezza!”

Soltanto i “demoni della Valpolicella” di mister Tommaso Chiecchi imitano nei 3 punti colti – ed anche in trasferta – la capolista Caldiero, sempre a +2 sull’Adriese (che ha vinto 1 a 3 nell’anticipo di sabato in quel di Teolo contro la Thermal, e frutto della doppia di Giacomo Marangon, più bersaglio disintegrato dal neo-entrato Volpato; aveva illuso gli alto-padovani Giusti). 
 
L’”Ambro” del presidente Gianluigi Pietropoli incassa il colpaccio, vincendo 0 a 1, in terra padovana, esattamente a Mestrino; e lo fa grazie a un guizzo portentoso di Marco Filippini, verso la fine della prima frazione di gioco. Rossoneri di mister Tommaso Chiecchi ora al settimo posto da soli con 12 punti a -3 dalla zona play-off.
 
Pozzonovo e Piovese chiudono la loro partita sull’1 a 1, con vantaggio degli ospiti con Talato, ma con recupero di Pasetto. 0 a 0 invece a Loreo, tra i polesani di mister Anali e il Vigasio di mister Alberto dr Facci…sognare: i “Guerrieri del Tartaro” del presidente Cristian Zaffani, terzi in classifica con Bardolino e Piovese aquota 15, tra meno di 7 giorni in riva al Tartaro ospiteranno l’Oppeano dell’ex trainer Fabrizio Sona…

Il Team Santa Lucia Golosine di mister Paolo Puccio ce la mette proprio tutta per superare, per due volte in vantaggio con l’oxfordiano ed ex Scuola Virtus, il commercialista (con ufficio a San martino) Luca Agelico e con l'ex Hellas Verona Lorenzo Testini il San Martino-Speme di mister Roberto “il divino” Maschi, ma, prima Ebhote, poi, Badu, negano la soddisfazione di incamerare il bottino pieno ai rionali del presidente Giuseppe Bettini e del vice Ivano Belligoli.
 
Al “Pelaloca”,  0 a 0 tra il Cerea di mister Giovanni Bongiovanni (cappello alla Giovanotti, portato con la visiera sulla nuca) e l’Azzurra Sandrigo del coach Bernardi. Una tazza, insomma, di brodino per convalescenti, in quanto non aiuta nessuna delle due squadre compagini sfidatesi a lasciare l’Unità di Crisi della bassa classifica. Granata del presidente Doriano fazion e vicentini appaiati al terz'ultimo posto con 5 punti.
 
E’ la domenica degli 0 a 0: eccone un altro a Marostica, il terzo di questa ottava giornata di campionato, dove il Bardolino i mister Beppe Brentegani esce a brindare dagli spogliatoi col bicchiere mezzo pieno in mano. Un bicchiere di Bardolino doc d’annata, visto che i giallo e blu del Benaco sono terzi a 15 freccette e in chiassosa compagnia: di Piovese e Vigasio.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1644)