ULTIMA - 20/3/19 - TUTTI I RISULTATI DI OGGI. L'ISOLA RIZZA CONQUISTA LA FINALE

Il Caldiero Terme conquista un pareggio in trasferta che gli da ottime possibilità di passare il turno ed approdare alle semifinali della Coppa Italia - Fase Nazionale. I gialloverdi di mister Cristian Soave hanno pareggiato 1 a 1 nella gara di andata del doppio confronto contro gli astigiani del Canelli, che hanno battuto nel turno precedente il leggendario
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/10/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 8^ GIORNATA

DUE RUGGITI POIANESI, ILLASI A TERRA! IMPRESISSIME DI SAN MARCO ED AVESA, MONTORIO A FATICA SUL CORBIOLO

L’impresa, meglio, le imprese dell’8^ domenica di andata del girone “B” di Seconda categoria, le hanno compiute ieri pomeriggio il San Marco Borgo Milano e l’Avesa HSM.
 
I “leoni rosso e verdi” atterrano in borgo Milano per 2 a 0 la lanciata Scaligera. Lavagno di mister Ivan Benin e della squadra a forte trazione anteriore (Bellè, Galasso, Baldi e Bergamasco non si discutono sotto rete; e che non arrivi anche “nonno” Mirko Cucchetto, eh!). Privitera e Luca Bellorio segnano per i rossoverdi di mister Emanuele Battocchio e castigano i lavagnesi e ora il San Marco si porta a 10 punti in classifica.
 
Impresa abbastanza sorprendente, quella colta ieri pomeriggio contro la più quotata Olimpia Ponte Crencano dall’Avesa HSM di mister Luca Bortoletto che s'impone per 2 a 1, e “geniali pontieri” di mister Maurizio Testi in vantaggio illusorio con l'“Imperatore” romano e romanista Luca Simeone, commerciante di ortofrutta. Poi, il Ponte cade sotto i mortai fatti esplodere da Mattia Mazzi prima e da Claudio Lonardi poi.
 
La testa è ancora tutta dipinta di bianco e di nero per via del primato difeso a denti stretti e con le unghie dalla Juve Valpantena di mister “Freud” Andrea Scardoni. Ieri ai grandi applausi per l’impresa del secolo, ovverossia, il colpaccio sferrato in casa di una sicura protagonista, l’A.C. Illasi di mister Massimo Burato. 0 a 2 per i poianesi, frutto dell’autorete di Giarola e del gol regolare realizzato dal talentuoso Riccardo Degani.
 
Juventina in vetta a quota 19, Montorio dietro di lei a 17, e nei 17 punti ci sono anche i 3 ottenuti ieri coll’asciugamani (1 a 2) a Corbiolo. “Scoiattolini” corbiolesi di mister Vanti in vantaggio grazie al loro bomber più autentico, Paolo Bicego, poi, è l’ex audacino Manuel Marcolini, autore di una doppietta, a negare la soddisfazione del punto ai bianco-granata del presidente Sandro Zanini e guidati da “sir Alex Ferguson” Antonio Vanti e a regalare i tre punti ai biancoverdi di mister Tiziano Salvagno.
 
Terzo a 16 è l’ambizioso, e giustamente, Alpo Club ’98 del presidente Carlo Parolin e di mister Stefano Ferro: vittoria secca per 2 a 0 ieri inferta dai rossoneri del diesse Mirko "Rampaccio" Rampazzo all’U.S. Cadore di mister Scappini e di bomber Busola (ieri a secco), e reti griffate da Mattia “Mario” Bertini e da Marco Piacentini.
 
Real San Massimo-A.C. Mozzecane termina sull’1 a 1, con vantaggio dei “rossoblù della Postumia” di mister Nicola Santelli ad opera di un pallonetto da 20 metri pennellato da Enrico Lucchini. La “perla” viene però oscurata dal guizzo di “panzer” Zerpelloni che regala il pari ai neroverdi di mister Nereo "Rocco" Gazzani.
 
Idem con patatine lesse, 1 a 1, al “Monterotondo”, tra BorgoPrimomaggio – non ancora uscito dai suoi problemi di identità di gioco e calcistica – ed Ares Calcio Vr, la squadra fino ad ora tra le più in ritardo sulla tabella dei punti e dei pronostici formulati alla vigilia (non si riesce, forse, a non far rimpiangere Francesco Montolli). Filippo Visoli-k per i “draghi rossi” di mister “El Pano” Simone Mirandola, il difensore Leonardo Tessari, classe 1992, al 92° minuto risponde per gli aretini di mister Doriano Pigatto.
 
Infine, l’Arbizzano del presidente Silvano Gasparato vede aumentare le proprie quote in Borsa, superando in Valpolicella per 4 a 2 l’Alpo Lepanto del presidente Luca Martini. Alla doppietta dell’ex pedemontano Nicola Vantini, replica l’Alpo Lepanto con la doppietta di Mattia Merlini, ma, poi, sono Laiti e Mignolli (su rigore) a far prendere il largo ai giallo e blu dello skipper Ivo Castellani, ex Gargagnago.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1805)