ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/10/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D (GIR. C e D) – 10^ GIORNATA

LA VIRTUS, K.O COL TAMAI, ROVINA LA GIORNATA PERFETTA DELLE VERONESI. VILLAFRANCA E LEGNAGO BRINDANO ALLA VITTORIA

Nel girone C di serie D, si è registrata l'unica nota dolente della 10^ giornata fra le nostre veronesi. A Tamai si è vista un'irriconoscibile Virtus Vecomp, soprattutto dopo le ultime positive prestazioni, che nel primo tempo, di una partita davvero avara di emozioni, ha creato poco o niente. Partita poco spettacolare e che ha visto nell'arco dei 90 minuti le due squadre concledere in porta pochissime volte. Da segnalare solo un tentativo per parte degni di nota, quello che ha portato alla rete della vittoria del Tamai con un gran tiro dalla distanza di Diaw che al 72° minuto ha sorpreso un po' tutti, compreso il portiere rossoblù Marco Tebaldi, e, proprio allo scadere, la bordata da fuori area di Alessandro Frinzi che ha costretto a superarsi  il portiere Perezzon che ha salvato il risultato per i padroni di casa che, con i tre punti raccolti, si portano al 5° posto da soli con 16 punti, all'inseguimento della coppia Virtus-Calvi Noale appaiate al 3° posto con 20 punti.

Con una grande prova di orgoglio i blaugrana di mister Sauro Frutti, nel girone D, portano a casa tre punti importanti e la prima vittoria in campionato su un campo difficile come quello del Delta Porto Tolle Rovigo. Finisce con un promettente 3 a 2 che rilancia in classifica il Villafranca e ridà soprattutto morale ai ragazzi del diggì Mauro Cannoletta. Villafranca che già al 6° minuto di gioco deve rincorrere per la rete segnata dal rodigino Docente. Ma i blaugrana trovano la forza di pareggiare quasi subito con Fochesato che al 14° corregge in rete un assist su punizione di Tonini concessa dal signor Bertini di Lucca per un fallo sull'immarcescibile Manuel Spinale. Sulle ali dell'entusiasmo il Villafranca passa in vantaggio prima della mezz'ora di gioco grazie a Matei che capitalizza il bel assist di Tonini. I veronesi volano e al 35° si portano sul 3 a 1 grazie alla prodezza di Ghezzi che vede il portiere locale Radikon fuori dai pali e da distanza siderale lo scavalca con un pallonetto beffardo. Nel secondo tempo lo stesso Ghezzi potrebbe chiudere i conti definitivamente ma viene anticipato al momento di concludere. Poco dopo il portiere ospite Cantamessa si supera sul gran tiro di Pera ma non può far nulla al 34’ sullo stesso giocatore che trasforma il rigore concesso dall'arbitro per un tocco di mano in area di Belfanti. 3 a 2 che mette un po' di apprensione ai blaugrana che comunque chiudono bene ogni varco e portano a casa  i tre punti che hanno un valore immenso perchè permettono di agganciare a quota 7 punti Fortis Juventus e Correggese, entrambe sconfitte ieri. Il 1° novembre i castellani ospiteranno al Comunale di Villafranca il Ravenna, che li precede di soli tre punti, e sperano quindi l'aggancio ai nobili decaduti romagnoli.

Sempre nel girone D, il cambio dell'allenatore non ha evitato alla Clodiense la quarta sconfitta consecutiva, dopo quelle con Parma, Romagna Centro e Ribelle. Allo stadio "Sandrini" il Legnago, che finora ha perso solo una vota (a Ravenna nella prima giornata di campionato), è tornato alla vittoria dopo quattro pareggi consecutivi grazie a due incornate gol del suo bomber Antonio Broso, al suo quinto gol in biancazzurro. Al 14' Clodiense che passa in vantaggio con il croato Nicola Prelcec: traversone di Davide Boscolo sul secondo palo, Prelcec è liberissimo e con un rasoterra beffa Cybulko. La Clodiense non ha il tempo di gustarsi in vantaggio che la squadra locale pareggia. Bel traversone in area di Massimiliano Tresoldi e perentoria inzuccata-gol di Broso che brucia tutti. Nella ripresa, al 20' il Legnago realizza, ancora con Broso, il gol del 2 a 1 e della vittoria. Palla da Dal Bianco a Viviani che crossa da sinistra sul secondo palo per Broso che insacca ancora di testa. La Clodiense realizza il gol del 2 a 2 nel penultimo dei 4 minuti di recupero con Prelcec, ma l'arbitro annulla per fuorigioco segnalato dal secondo assistente, Giuseppe Facchin di Parma. Il Legnago, che anticiperà la partita dell'11^ giornata a sabato, sarà impegnato a Valdagno contro l'Altovicentino ieri in vantaggio per 1 a 0 grazie ad un gol dell’ex Virtus Vecomp Raphael Odogwu a Castelfranco Emila con la Virtus. La partita è poi stata sospesa al 36' del primo tempo e rinviata per un infortunio ad un braccio dell'arbitro Matteo Marcenaro di Genova. Il recupero partirà dallo 0 a 0.

tratto dagli addetti stampa delle società - www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1294)