ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

PRIMA PAGINA

2/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 9^ GIORNATA

FA TUTTO DA SOLO IL PESCANTINA-SETTIMO, LAZISE E CASELLE NON MOLLANO IL PODIO, NEGRAR IN PARADISO, TEAM SAN LORENZO “VITTORIOSO” IN TRASFERTA

Il PescantinaSettimo non conosce soste; certo, ieri ha amato il brivido, complicandosi la vita con quell’Andriani, Mattia, classe 1992, versione autorete, ma, poi, riscattatosi grazie al gol della rimonta, completata poi dal sorpasso del bomber “Caio” Claudio Faustini. Sommacustoza di mister Rodrigo Garçia, quint’ultimo in buona compagnia a 10 punti, ancora a tappeto, anche se questa volta ha l’attenuante del passaggio della capolista. E, in rete, i “tamburini sardi”, come detto, proprio in virtù del gol all’incontrario siglato da Andriani.
 
PescantinaSettimo di mister Francesco Marafioti che fa un cratere dietro di sé, per via dei 25 punti a 20, quelli sfoggiati con tanta fierezza dal sorprendente Lazise di mister Vito Cristini e del diesse “Pecos” Luigi Rossi. Ieri i lacisiensi hanno stoppato in riva al loro specchio d’acqua per 3 a 1 il Gargagnago di mister Gianni Pierno, dopo essere stati rincorsi dal “ranista” Galvani dopo il gol di Parolini, ma, sferrando poi l’esaltante allungo grazie a Tommaso “ronzìo” Ronzetti e all’”eroico” Matteotti, l'ex Peschiera Damiano.
 
La polisportiva Caselle è bella terza a 16 punti: i giallo e blu del diesse Nicola Bertoncelli sembrano aver trovato la rotta francigena giusta: quella che dovrebbe portarli ad alti traguardi. I casellini sguinzagliati da mister Omero Polacco si impongono per 1 a 2 a San Peretto, ma, prima vanno sotto per il gol delle “giubbe nere” di mister Paiola griffato da Riolfi. Quindi, Antonio “Pasta” Aquino da Pompei, e “Attila” Attilio Zorzi (ex F.C. Valgatara) allungano le mani sul pieno bottino.
 
Finalmente una buona vittoria per il Negrar della famiglia Tommaso Bussola, nota in tutto il mondo per le bottiglie di pregiato amarone servito in tutte le navi da crociera battenti bandiera italiana e non: 1 a 0 e chi è chiamato a “spennare” gli svolazzanti “Falchi della Lessinia” di mister Rino Sestan è Franchi (ma,… non tiratori, eh!). Già, Franchi, da non confondere con il compagno dal cognome più lungo, il difensore 1989 Carlo Franchini. Negrar di mister Nino Russo che opera il doppio sorpasso e si porta al terz'ultimo posto agganciando anche il Rosegaferro.
 
L’A.C. Cavaion di mister Moreno Battisti miete una vittima illustre: il Real Lugagnano del presidente Sergio Coati guidato da mister Fabio Di Nicola, che mal si abitua a questo sali e scendi da montagne russe di Gardaland. Al cavaionese Coppini, replica l'esperto Enrico Bissoli, mentre è il neo-entrato Elia Turrina (al posto di Marson) a decidere la contesa a un minuto al termine della regolar tenzone.
 
Botta e risposta al resort di Castelrotto di Negarine, tra il BureCorrubbio e la Pol. Rosegaferro. Un 1 a 1, che non risolve i problemi di bassa classifica dei burecorrubbiesi di mister Nicola Dusi né, se è per quello, quelli di chi sta un po’ più in su dei valpolicellesi, i “rossoblù della Postumia”, di mister Michele Barone, appunto. Batte Antonio “Fonseca” Barreca, risponde dal dischetto degli undici metri Montresor. E, tutto si materializza nel solo primo tempo.
 
Una vittoria tonificante, di quelle che fa bene al morale, la coglie il Team San Lorenzo Pescantina di mister Giandonato Di Marzo e del factotum Claudio Zampini, boss della ferramenta di Balconi di Pescantina: 1 a 2 al “Belvedere” di Calmasino, in casa di una buona matricola, quella del diesse mauro Truschelli e guidata dallo skipper Luca Andreoli. Bomber Davide Filippozzi è il primo, per i bianco-verdi della famiglia Quarti, a scuotere coscienze e rete avversarie, poi, ecco le fionde di Marco Conti e di Simone Zampini a sibilare giusto nella sagoma avversaria e dietro alla schiena del portiere 1987 Marco Viola (forse, a termine gara, anche Viola dalla rabbia, dalla delusione).
 
Sul sintetico di Cassone, finisce 1 a 1 tra il Malcesine, sempre in fase evolutiva, non implosiva, e la scatenata, terribile, potente matricola della Polisportiva Consolini di mister Salvatore “Maserati” Piccinato e del presidente Ferdinando Izzo, il “re dei ponteggi” della zona Baldo-Garda. Allo squillo di tromba soffiato con tutta la sua potenza dal caprinese Albertino “Abba” Zanolli, risponde, da par suo, e con uguale intensità e finalità, per i bianco-granata di mister Livio Monese, il bravo Nicolò Termine…delle trasmissioni, un giocatore per tutti i ruoli, abile sia in fase difensiva che spietato in quella offensiva.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1882)