ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

PRIMA PAGINA

2/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 9^ GIORNATA

MIGNOLLIK VIOLA POIANO, L'EX SABBION “INFANGA” IL POZZO, FINALMENTE ARES, RISCATTO-ILLASI, MONTORIO AL PARI A SAN MASSIMO, ALPO CLUB ’98 BRIANI-FINAZZO DIPENDENTE

E’ un guizzo di Mignollik, al secolo Stefano Mignolli della scuderia dell'Arbizzano di mister Ivo Castellani, a decretare il sontuoso, clamoroso colpaccio dei giallo e blu valpolicellesi al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano. Ma, la sconfitta non fa arretrare al secondo gradino i bianco-neri della famiglia Malaffo, in quanto i poianesi di mister Andrea Scardoni rimangono in vetta a 19, raggiunti dall’Alpo Club ’98.

Vittorioso, il Club ’98 di mister Stefano Ferro, per 1 a 2 in casa dei “geniali pontieri” dell’Olimpia PonteCrencano, del cui ruolino di marcia, sinceramente scrivendo, si sperava alla vigilia essere più veloce, meno altalenante. Quindi, soltanto un ottimo Arbizzano consente il gran colpaccio, mentre è festa a metà per i rosso-neri del presidente Carlo Parolin, “corsari” come detto per 1 a 2 in città. Vantaggio iniziale dell’Olimpia PonteCrencano di mister Maurizio Testi con il “cestista” Bettili, pari dell’ingegnere ex Quaderni Federico Briani, gol-vittoria di Beppe Finazzo, già abituato ai tiri da 3 punti.
 
Il Montorio, eh, non brilla certo (1 a 1) all’ombra del suo castello contro lo spregiudicato Real San Massimo di mister Nereo Gazzani, in quanto capace di qualsivoglia risultato. Ieri, vantaggio nero-verde di Olioso, e pari in zona Cesarini da parte di Alessandro Caputi (al suo ottavo sigillo stagionali) per i locali di mister Tiziano Salvagno? Montorio, del presidente Lorenzo Peroni secondo a 18 carati, a braccetto dell’Arbizzano del "Ciri" Gasparato.
 
Grande occasione, quella mancata dalla Scaligera Lavagno di mister Ivan Benin, andata in bianco (0 a 0) nella trasferta di Alpo, in casa della Lepanto del collega Stefano Sella. In panca dei lavagnesi un optional di lusso come bomber Pietro “Sheva” Bellè  (poco Pelè finora!). Eh, sì che di belle punte l’undici del diesse Pippo Baltieri ne ha da vendere! Il riferimento è per l’assenza di reti ieri pomeriggio per la squadra nero-oro dell’ambizioso quanto giovane presidente Samuele “Bersani” Tosi.
 
A 16 anche l’A.C. Illasi, “pirata” per 1 a 3 a Corbiolo: gli “scoiattolini” di mister Alex Ferguson Antonino Vanti reagiscono oramai quando gli buoi sono già fuori dalla stalla, e lo fanno con Scibona. Per i colligiani di capitan “Elica” Daniele Scolari l’hanno cacciata dentro Verzi…la saracinesca, Matteo “Fininvest-Mediolanum” Caobelli e Dal Bosco…alle stelle…

Alle piscine “Santini”, zona Ponte Crencano, l’U.S. Cadore di mister Sancassani doma i “draghi rossi” del BorgoPrimomaggio, non ancora usciti dalla convalescenza: 2 a 1, con duplice vantaggio nero-verde a firma di Pignatelli e Fausto Nardone, e con gol-consolazione di Filippo Visolik. Classe 1987, l’ex Arbizzano in forza ai borgatari guidati dal "Pano" Simone Mirandola.
 
In borgo Santa Croce, finalmente una vittoria ricarica-batterie per il finora deludente Ares Calcio Vr dell’appassionato ed amatissimo trainer Doriano Pigatto (montatura di occhiali color azzurro: come il futuro dei suoi aretini, si augura il trainer): 2 a 1 e la vittima è l’Avesa HSM del “Conte”, ramo Bentivoglio di Bologna, Carlo Bona Veggi. Francesco Paiusco, prossimo ingegnere ed ex Caldiero, e il plurilaureato (alla Dustin Hoffman) nonché commerciale Nicolò Salmaso, ecco i precisi mazzieri dei bianco-nero-fuxia del rione Santa Croce (non sull’Arno, semmai sull’Adige).
 
Un fendente di Mattia Mesaroli – difensore mantovane della classe 1991 in forza ai rossoblù di mister Nicola Santelli - scagliato dritto al cuore del brillante (nella vita) assicuratore Gigi Lupoli, ex Seregno B.Trento, ex Gabetti Valeggio, ex Pescantina, stende i “leoni rosso-verdi” borgo-milanesi della famiglia Romani e consegna l’intera posta in palio all’A.C. Mozzecane dell’”eterno” Mattia Signoretti, difensore mancino classe 1978 di Nogarole Rocca.
 
Da non perdere, domenica prossima 8 novembre, Alpo Club ’98-Montorio: chi salta il big match di questo girone “B” di Seconda categoria è un furfaldino!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1973)