ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

9/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 10^ GIORNATA

LA SCALIGERA LAVAGNO TORNA…BELLE’, L’ARBIZZANO STRACCIA (6-0) IL CADORE, L’ILLASI GUADA IL “PONTE”, LA LEPANTO BY-PASSA IL SAN MARCO. MONTORIO E JUVENTINA FERMATE SUL PARI

Ci è voluta una capocciata, carica di tanta rabbia e di qualche panchina ed incomprensione tattica, perché la Scaligera Lavagno evitasse la capitolazione in borgo Santa Croce, patria della ritardataria (sulla tabella di macia) Ares Calcio Vr di mister Doriano Pigatto. In vantaggio, gli aretini nero-fucsia con il plurilaureato Nicolò Salmaso, oggi commerciale di una catena di distribuzione alimentare, in pareggio i lavagnesi con Pietro “Sheva” Bellè, prossimo all’alloro in Economia e Commercio nell’Ateneo capitolino. Gioia, dunque, doppia per il “canadese” Bellè: che entrato al posto di Bergamasco, ha dato anche ragione a chi ha scommesso su di lui, ovvero a mister Ivo Benin.
 
Ma, è l’Arbizzano di mister Ivo Castellani a menare la danza, al vertice della classifica che imperla con i suoi 21 punti. Ieri, i giallo e blu valpolicellesi hanno asfaltato l’U.S. Cadore e crediamo che il portiere, professore di Latino e Greco, e laureato in Scienze della Comunicazione, il dottor Riccardo Prandini, tanti gol in un sol colpo non li abbia mai subiti, nemmeno negli Esordienti della Belfiorese, dove è cresciuto calcisticamente. In rete, ancora una volta Stefano Mignolli (doppietta per lui), poi, Laiti, quindi, doppietta dell’ex Pedemonte Nicola Vantini, classe 1991, e su rigore il “freddo” ex Fumanese Matteo Breoni.
 
Al secondo posto, a 20 carati, l’Alpo Club ’98 del presidente Carlo Parolin: Alpo, che ha compattato davanti al cosiddetto pubblico amico per 2 a 2 contro il favorito Montorio del diesse Stefano Menini. Tra i due marcatori montoriesi Martini e Marcolini, la “M2” montoriese di mister Tiziano Salvagno, ecco la doppia dell’ingegner Federico Briani per i rossoneri di mister Stefano Ferro.
 
Ma, a fianco dell’Alpo Club ’98, c’è anche la Juventina Valpantena di mister Andrea Scardoni, ieri non più in là dell’1 a 1 in casa del Real San Massimo. Giacomo Pitondo non si è espresso al Quadrato… ed allora eccoti il gol del pareggio definitivo, opera di “Damiano” Cunego, che riporta nel gruppo i neroverdi di mister Nereo Gazzani che galleggiano fuori dalla zona play-off. 
 
L’Alpo Lepanto del taxista Stefano Sella sfreccia, 2 a 3 a borgo Milano, in casa dei “leoni” rosso-verdi della famiglia Romani. Una doppia di Caldana e l’assolo del neo-entrato Perina superano gli urletti di Biondani e di “case” Mazzi cacciati uno dietro l’altro, a significare il doppio vantaggio dei sanmarco-borgomilanesi di mister Emanuele Battocchio.
 
L’A.C. Illasi guada anche, 3 a 2, l’olimpico Ponte Crencano dell’espertissimo nocchiero Maurizio Testi. Prima il 1996 Gabriele “D’Annunzio” Verzì, poi, una doppia di “punta” Ala (Michele) fanno volare verso la vittoria i colligiani di capitan “Elica” Daniele Scolari guidati da mister Massimo Burato. Per i “geniali pontieri”, ha segnato, in pratica, il solo romanista Luca “L’Imperatore” Simeone, in quanto il secondo gol del club della famiglia Testi nasce da un’autorete di “Veltroni” Vetrone.
 
L’Avesa HSM ingabbia per 3 a 1 gli “scoiattolini” corbiolesi di mister “Alex Ferguson” Antonio Vanti. In rete, costoro, soltanto con il solito Paolone Bicego. Ma, annichilito, il suo gol, dalla prepotente (doppietta) ugola di Francesco Squarzoni, classe 1994, e da quella di Pedro “pitone” Baracchi. Tre punti importantissimi per la classifica dei rossoblù di mister Luca Bortoletto.
 
Al “Monterotondo”, 1 a 1 tra i “draghi rossi” di mister “El Pano”, Simone Mirandola, e l’A.C. Mozzecane del collega ed ex bomber Nicola Santelli. Al neo-entrato goleador, il mancino ex Caldiero nonché broker assicurativo Daniele Deliperi, classe 1978, ha replicato, con velenosa beccata, Sebastiano Cor...Morano.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1601)