ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

9/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA (GIR. A) – 8^ GIORNATA

TRE “CEDRI” SGRETOLANO LA VETTA, VALDADIGE INQUINATO DAL QUINZANO, ALLA PROVA DEI 3 GOL “PIZZO”, GIOVANE POVEGLIANO CORSARO E IL CRAZY BRINDA AL PRIMO SUCCESSO STAGIONALE
 
Barcollano, ma non crollano, le battistrada del girone, la capolista Pol. La Vetta ferma a 18 punti e l’F.C. Valdadige che insegue a -1, entrambe piegate in casa, rispettivamente dall’ambizioso Colà Villa dei Cedri del presidente e costruttore edile Gianluca Montresor (0 a 3 per i “cedri all’arsenico”!) e dal sempre più crescente Quinzano del diesse “Dunga” Diego Bertani. E, perché no, del ritrovato terzino destro, Thomas "33" Fasoli, ex Seregno B.Trento e Avesa HSM.

Una doppietta di “Buondì” Motta ed un solitario ma felicissimo guizzo di “foto” Modelli regalano i 3 punti ai gialloverdi “cedrini” di mister Armani e il 4° posto solitario per quelli della frazione di Lazise che ora sono solo a quattro punti da la vetta del girone occupata dal La Vetta.
 
E’ Miceli, invece, il giustiziere quinzanese dei granata di mister Massimiliano Corsi, capaci di violare gli impianti sportivi di Rivalta di Brentino Belluno e la squadra biancazzurra guidata da mister Alberto Cipriani. Ma, non si sono scomposte le parti né i ruoli, eh: Pol. La Vetta del presidente Dario Zampini che è sempre in testa con 18 punti su 8 gare e zero pareggi, tallonata dall’F.C. Valdadige del presidente Michele Cipriani, a quota 17 punti.
 
Poi, 3°, a quota 16, ecco lo United Sona del presidente Renato Lago che recupera inaspettatamente un punto dalle prime: l’undici guidato da Karim Grigoli, ex A.C. Somma, ha pareggiato a Palazzolo per 2 a 2 contro il Saval Maddalena del doppiettista Albi. Per i bianco-viola dello United, invece, l’hanno cacciata dentro Popescu e Mascalzoni.

“El Pizzo” si impone, 2 a 3, al “Giampaolo Lonardi”, terreno amico della Pieve San Floriano del presidente Giovanni Flora guidato da mister Massimo Scarlatti. Crepitano le doppiette: quelle del pievano Luca Ferrari, classe 1994, e quella del biancazzurro Sabbar per l’altra sponda. Aveva inaugurato la sagra, la saga dei gol Matteo Maragna, il figlio del diesse Moreno, entrambi giocatori ex A.C. Mozzecane in forza al team di mister Maurizio Zanferrari.
 
Il Giovane Povegliano di mister Natale Fratton a fare la voce grossa, 0 a 3, in casa della Dorial di mister Andrea Bellè (suo stretto collaboratore Filippo Sayed). E lo va, facendo salire sul palcoscenico i tenori il classe 1994 Michele Toninelli, il 1993 Riccardo Zanon e Nicola Zuccher, classe 1994. I ragazzi del presidente Giampiero Caceffo sono ora a soli due punti dalla zona play-off.
 
Nel derby tra “bondolari”, quello tra Polisportiva Borgo Trento 1977 e la neo-genita Crazy F.C. di mister Mario Rossi, la spunta quest’ultima per 2 a 3 dopo una sfida entusiasmante. Doppia di Poggi, al quale va aggiunto il gol di Hernandez per i “giullari sanzenati” del presidente Giovanni Gambini, paladino del silenzio stampa (gulp!). Castellaneta e Noli, invece, segnano per i borgo-trentini di mister "Ciccio" Graziani.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1609)