ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

PRIMA PAGINA

23/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D (GIR. C e D) – 15^ GIORNATA

VIRTUS BEFFATA NEL FINALE DALLA TRIESTINA. PAREGGI ESTERNI PER LEGNAGO E VILLAFRANCA

Nel quindicesimo turno del girone C di serie D da registrare l'inaspettata sconfitta interna della VirtusVecomp contro la blasonata Triestina. Rossoblù che erano partiti bene e che al 14' con Alba da posizione centrale, con un tiro a giro, colpiscono il palo. Fino al 30' prevalenza di azioni dei rossoblu di mister Gigi Fresco che però non creano preoccupazioni particolari alla difesa della Triestina. Mensah è il più attivo, sempre pronto agli affondi: su uno di questi guadagna un calcio d'angolo sulla cui battuta la palla arriva ad Allegrini che con un gran tiro al volo impegna il portiere ospite che smanaccia alla meglio. Vesentini che al 31' aveva concluso alto sulla traversa si rifa minaccioso al 43' colpendo di testa su una punizione di Alba, ma il portiere interviene e salva. Prima della chiusura di tempo Vesentini si fa pericoloso almeno un paio di volte. Sterile supremazia della VirtusVecomp e con una Triestina inesistente, almeno nel primo tempo.

Nella ripresa, con le due squadre che rientrano in campo senza operare sostituzioni, si vede una Triestina leggermente più aggressiva ma i rossoblu locali sono sempre pericolosi con le ripartenze di Vesentini, Mensah e Santuari. Al 24' Triestina pericolosa con Proia: staffilata improvvisa all'incrocio dei pali, ma Tebaldi, con un colpo di reni, salva in angolo. Al 26' la Triestina sorniona ci riprova ancora con Giordani che replica il tiro del compagno ma Tebaldi risponde ancora da campione. Al 27' punizione dal limite dell'area per la VirtusVecomp, batte lo specialista Verdun con un tiro molto angolato insaccando l'1 a 0 per la  VirtusVecomp. Al 39' arriva il colpo di scena, Frinzi atterra in area Anjelkovic, rosso e rigore discutibile. Batte Proia e insacca l'1 a 1. Purtroppo, dopo tanti sprechi ecco la punizione. Rossoblu adesso in dieci che devono stare attenti. Nei tre minuti di recupero la Triestina trova il fiato e la lucidità per cogliere il 2 a 1 con Migliorini che insacca dopo essere stato lanciato in avanti da un preciso lancio di Santoni. Partita dominata dalla VirtusVecomp che non ha però trovato sbocco in rete nonostante le numerose azioni create. Troppi sprechi e così la Triestina coglie una vittoria con il minimo sforzo. Tre azioni e due reti...Un po' troppo!

Nel quindicesimo turno del girone D la capolista Parma pareggia in casa (0-0) con l'Imola che ha cercato di rovinare la festa al presidente del Parma Nevio Scala che compiva ieri 68 anni. Il Parma guadagna un punto grazie al suo portiere Zommers e il suo vanmtaggio è adesso di 4 punti sul Forlì vittorioso per 4 a 2 sul la Virtus Castelfranco. Il Legnago riscatta la brutta prova, soprattutto difensiva, della gara casalinga con il Romagna Centro vittorioso al "Sandrini (3-2) e  allo stadio comunale Massimo Brighi di Castiglione  frazione del comune di Ravenna il Legnago pareggia in rimonta contro la Ribelle (prenderebbe il nome da un atteggiamento di ribellione verso decisioni arbitrali di molti anni fa ndr). La ritrovata "pareggite" dopo due sconfitte non soddisfa perchè la squadra biancazzurra dopo un primo tempo in sordina e in svantaggio su calcio di rigore esplode nella ripresa creando palle-gol sprecate anche per qualche miracolo del portiere locale Lani, classe 1996. Per il Legnago è il 9° pareggio stagionale, record del girone D.

L’allenatore Orecchia rispetto alla formazione sconfitta in casa dal Romagna Centro schiera Broso e Tessari dopo il turno di squalifica, conferma l’argentino Giarrizzo e lascia in panchina Zerbato e Adriano. La Ribelle si fa viva dopo 5’ con il bomber Marco Bernacci, 31 anni, 1,93 d'altezza,  ex Cesana, Ascoli e Mantova con una girata da sottomisura che non impensierisce Cybulko. Ribelle che passa in vantaggio su rigore al 25°: Friggi rinvia un pallone che dopo aver rimbalzato su Tessari manda a rete Graziani sul quale esce Cybulko. L’arbitro fischia il penalty ed ammonisce Cybulko. Dal dischetto Poletti non perdona. Nella ripresa dopo soli 4 minuti arriva il pareggio del Legnago. Broso aggancia un pallone vagante in area di Tessari e con un preciso pallonetto sigla l’1 a 1. Inizia poi lo show dello spreco di gol dei biancazzurri che proveranno a trovare il gol vittoria fino al 94° senza fortuna.

Domenica prossima arriva al "Sandrini" la Correggese che ieri ha pareggiato fra le proprie mura contro il Villafranca (0-0) il quale ha così interrotto la serie di vittorie consecutive inanellate dai ragazzi di mister Campedelli. Il Villafranca di mister Sauro Frutti torna a casa con un buon pareggio a reti inviolate dalla trasferta emiliana. Maggiore è stata la pressione dei padroni di casa ma il Villafranca al 90° ha avuto la palla buona con Scarpa che ha colpito una clamorosa traversa. Poche le emozioni, soprattutto nel primo tempo dove c’è una palla gol per i padroni di casa al 17’ con Ponsat ma Cantamessa devia d’istinto in angolo. Al 24’ un retropassaggio di Varini mette in crisi il portiere Chirat ma Mella lo grazia calciando sull’esterno della rete. Nella ripresa la gara si anima nel finale con Caboni e Camarà che danno più spinta alla Correggese, ma il Villa si salva sempre dai tentativi dei biancorossi. Proprio allo scadere, come detto, i blaugrana sfiorano il colpaccio con Scarpa che con un gran tiro da trenta metri colpisce la traversa.

tratto dagli addetti stampa delle società - www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1975)