ULTIMA - 16/1/19 - OGGI JUVENTUS E MILAN SI CONTENDONO LA SUPERCOPPA ITALIANA

Juventus e Milan, oggi alle ore 18.30 si contenderanno a Gedda, in Arabia Saudita, la Supercoppa Italiana. Sia i rossoneri che i bianconeri hanno già vinto sette volte il trofeo e stasera sperano di conquistare l'ottavo successo. I due allenatori adotteranno stasera un modulo molto offensivo con il chiaro intento di portare a
...[leggi]

PRIMA PAGINA

30/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 13^ GIORNATA

ACCELERATA DEL SUPER-CALDIERO MA L’ADRIESE TIENE, MISTER TOMMASONI RILANCIA IL TEAM, FA TUTTO IL VIGASIO, GOL ED AUTOGOL. “AMBRO” E “BARDO” NON SI FERISCONO, IL CEREA PASSA INDENNE A MESTRINO

 E’ un Caldiero – che si ritroverà per la cena di Natale domenica 13 dicembre (Santa Lucia) – che non si ferma; anzi, preme il piede sull’acceleratore e rifila un’ustionante “cinquina” sulla faccia della Piovese. Doppietta dell’”alligatore d’area”, Giacomo Moresco, poi, in gol ci vanno Manuel Leardini, Munaretto e il “golden boy” Alberto Cattivera, classe novembre 1997, che imita Totti con il tiro a cucchiaio e di sinistro.

Caldiero del presidnte Filippo Berti sempre solitario in testa con 33 punti a +3 dall'Adriese che passa solo nel finale a San Martino Buon Albergo. I gialloverdi di mister Roberto Piuzzi hanno ottenuto finora 10 vittorie e tre pareggi e sono l'unica squadra del girone ancora imbattuta. Domenica prossima i termali ospiteranno l'Ambrosiana in un derby tutto veronese mentre l'Adriese attende in casa l'Azzurra Sandrigo.
 
Un cucchiaio per convalescenti lo beve il Team Santa Lucia Golosine: l’avvicendamento Marco Tommasoni, classe 1984, ex Olimpia Ponte Crencano, con Paolo Puccio sortisce subito l’effetto sperato per i biancoblù del presidente Giuseppe Bettini e del vice Ivano Belligoli. E, cioè il cambio di passo con i tre punti salva morale: i rionali battono per 2 a 0 in via Sant’Elisabetta l’A.C. Oppeano di mister Fabrizio Sona, tenendolo distante solo 2 tacche (il rapporto è di 11 punti per i bianco-rossi oppeanesi e di 9 per quelli della “telefonata” Team).  Matteo Soave e Zeno Montolli segnano un gol a tempo e permettono l'aggancio alla Marosticense e al trenino salvezza.
 
Il Loreo scavalca – 1 a 0 - in Polesine i padovani del Pozzonovo grazie al gol messo a segno da Neodo: nipote in dialetto veneto mentre l’Azzurra Sandrigo stinge (2-1) l’Euromarosticense, nel derby tutto vicentino, e lo fa col doppio vantaggio siglato da Alberto Vassarotto, classe 1990, e da Hannioui. Toniolo, al 94’ autografa il gol-consolazione per i marosticensi di mister Belardinelli ora ultimi con il Team S.Lucia.
 
In riva al Fibbio, brutta battuta d’arresto del San Martino-Speme di mister “il divino” Roberto Maschi: 0 a 2 e passa quell’Adriese, che vede gonfiarsi la rete alle spalle di Rossi – arrabbiato per il primo gol subito in fuorigioco, a sua detta – dall’88° minuto quando sembrava che la diga bianco-azzurro-blù avesse tenuto, al 91° gli ospiti trovano poi anche il raddoppio. Volpato e Zannellato sono i cinici mazzieri polesani.
 
Rallenta, peccato davvero!, il Vigasio del presidente Cristian Zaffani: all’”Umberto Capone” i “Guerrieri del Tartaro” di mister Alberto Facci non riescono a far andare in corto circuito (1 a 1) il Thermal di Teolo di Padova: autorete del vigasiano Alessandro Tonolli e poi è il solito infallibile ex Oppeano Pietro Filippini, su rigore, a far pari e patta e portarsi in vetta alla classifica cannonieri del girone con 11 sigilli in 13 partite giocate.
 
A Mestrino, il Cerea di mister Garzon porta via un punto prezioso per la sua classifica non ancora serena: 0 a 0 e tra i pali del “Piccolo Toro” giganteggia Manuel Rossi, bravo a respingere il rigore calciato da Turetta. Espulso anche uno dei due gemelli Boscaro per i granata della famiglia Doriano Fazion che guadagnano quel punticino che permette loro di galleggiare appena al di fuori dalla zona retrocessione.
 
A Sant’Ambrogio della Valpolicella, 0 a 0 tra i “demoni” di mister Tommaso Chiecchi (si avverte la nostalgia della mancanza di reti di Super-bomber Franco Ballarini!) e il buon Bardolino d’annata di mister Beppe Brentegani. Poche le emozioni in un derby dal quale sinceramente ci si aspettava qualcosina di più. Punticino che comunque muove la classifica e mantiene le due squadre a ridosso del 5° posto, rispettivamente a -3 e a -2 punti dalla Piovese travolta a caldiero e ferma a 20 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1520)