ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

14/12/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 15^ GIORNATA

IL VALDALPONE-RONCA’ INSIDIA IL S.GIOVANNI LUPATOTO BATTUTO A COLOGNA. L’AUDACE BATTUTA DALL’ISOLA RIZZA IN VOLO LEGGERO, MA CASALEONE ED ALBARONCO TENGONO BENE. LA ZAI APPLICA LA ZTL ALLA SAMBO

Non si smentisce nemmeno negli ultimi 90 e più minuti l’ultima di andata di questo avvincente, combattutissimo girone “B” di Prima categoria. Dove tutto è possibile, dove tutto è meravigliosamente complicato, da trama da film giallo, tanto è cosparso da cadute e rialzate. Il San Giovanni Lupatoto di mister Marco Burato, pur perdendo in casa di un redivivo A.C. Cologna Veneta – sua ex squadra con la quale ha trionfato l'anno scorso passata dalle mani del dimissionario Maurizio Lissandrini a quelle di mister Luigi Zuccon – (2 a 1 per i “giallo e blu del mandorlato del diesse e commercialista, classe 1969 Renato Martinelli), mantiene lo scettro sfavillante del comando ben stretto in pugno. Lupatotini in vantaggio nella ripresa grazie allo spunto di Massimo Cordioli, classe 1986, ma, poi, prima ripresi dal “folletto d’area“ Niccolò Piccoli e poi braccati dallo splendido “enfant prodige” Jacopo Dall’Omo, classe 1996 all'11° sigillo stagionale.
 
San Giovanni Lupatoto primo a 29, tallonato dal passo insistente e trionfale del ValdalponeRoncà del magnate (e magnanimo) “sovietico” Gionatan Pancera; ora a una sola tacca di distanza (28). E i monscledensi-roncaresi del presidente e commercialista Emilio Cavazza hanno dovuto fare le loro per aver ragione, 4 a 3, di un ribaldo Bevilacqua guidato da mister Giuseppe Schiro. Addirittura in doppio vantaggio la “Cremonese della bassa” del presidente Marco Calonego, in virtù delle reti scosse dal 1990 Michele Gasparetto e dall’esperto centrocampista Stefano Lovato. La poderosa “remuntada” dei ragazzi di mister Mirko Dalle Ave viene materializzata dall’ex seraticense Federico Braggio, classe 1994, e dal fantastico tris di fiori calato dal Superbomber Christian Turozzi. Inutile il terzo gol griffato da Giacomo Bissoli, classe 1987.
 
Dicevamo S.Giovanni Lupatoto campione d'inverno con 29 punti, ValdalponeRoncà secondo a 28, Audace di mister Matteo Biroli che resta terza a 27, battuta ieri per 1 a 0 in riva al Piganzo dalla straordinaria Isola Rizza, in volo leggero, come il suo vicino campo da esercitazioni aeree. Mattatore isolarizzano Afyf El Alami (commento e foto in ultim'ora). Isola Rizza di mister Christian Campagnari quarta a 26 punti; gli stessi che esibisce con orgoglio il Casaleone 1956 del presidente Marco Faella, che dal 2016 si aspetterà un bel fiocco azzurro (a marzo nascerà il suo primo genito) oltre quello dipinto di giallo e di blu. “Leoncini della Bassa” di mister Stefano Sacchetto, che ieri hanno violato, 0 a 1, l’insidioso terreno del Lonigo, mattatore il classe 1994 Andrea Isolani.
 
In cordata, in parete, in rampa di lancio l’Albaronco di mister Nicola Corrent, ieri incapace però di bypassare lo 0 a 0 a Ronco contro un bisognoso di punti A.C. Tregnago. Certo che con quella trazione anteriore di cui dispongono gli albaronchesani le palline colorate il pallottoliere dovrebbero essere in fibrillazione, in movimento ogni domenica sera. Buon punto del tregnago passato dalle mani di mister Giuseppe Castagna a quelle di Andrea Defazio che potrebbe allenare i gialloblu fino alla fine della stagione.

Il SanguinettoVenera di mister Matteo Fatori e l'A.C. Raldon si spartiscono il bottino, chiudendo la pugna sul 2 a 2. Al cubista bovolonese Luca Vecchiato risponde da par ed “ars” sua l’ex Lugagnano e classe 1993 Denis Mignolli (su rigore); al nuovo arrivato Hamza El Badaoui (anche l’ex A.C. Isola Rizza freddo “cecchino” dal disco gessato) ha replicato per i neroverdi di mister Alessandro Roveda il 1996 Alessio Castellini.
 
Croz Zai alla riscossa (era ora, miei cari fantamarò del “sergente maggiore” Matteo Meneghetti!): in via Lussemburgo non ce n’è per nessuno! Figuriamoci per la vecchia A.C. Sambonifacese di mister Adriano Laperni letteralmente spazzata via (4 a 0) dalla furia crozzina del tornado gialloblù. Riprende a macinare km su km sulla fascia la “puleggia” Enrico Marchesini rimasto troppo a lungo in infermermeria e un suo out chilometrico viene tradotto in rete da “Nero” Giardini (Nicola). Ma, il tutto preceduto dalla doppia di “Skizzo” Stefano Rognini (anche su penalty) e dalla quarta rete realizzata da Karim Twill, classe 1995.
 
Unico derby vicentino, quello tra l’ancora in Coppa Veneto di 1^ categoria (sfiderà il 3 febbraio 2016 il Pastrengo) Real San Zeno Vicenza e il Sossano Villaga Orgiano. La disfida tutta berica termina sul 2 a 2, con duplice vantaggio realsanzenate a firma di Nicola Bergozza (1989) e da Angelino Tamiozzo (1985), e rimonta sossanese griffata da Matteo Moro, classe 1995, e da Sansi.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1918)