ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

14/12/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 15^ GIORNATA

BOMBER DE CARLI  AFFONDA “EL ROSEGA”  E “SOLLEVA” IL CALMASIMO, BARCOLLA MA NON CROLLA IL TITOLO INVERNALE DEL PESCANTINA-SETTIMO, LAZISE A UN PASSO, CASELLE A -4, SANT'ANNA TAMBUREGGIANTE, BURE E CAVAION DA TRASFERTA

La terza, inattesa davvero!, sconfitta patita dal PescantinaSettimo in casa propria da un Caselle spregiudicato (match winner il paraguagio Cristian Molas, classe 1985), non toglie la fascia di reginetta d’inverno del girone “A” al quotato undici del “Direttore” Lucio Alfuso. Infatti, i pescantino-settimini di mister Francesco Marafioti chiudono l’andata al solitario comando a quota 34, tallonati ad una sola tacca dalla rivelazione Lazise.

Lazise di mister Vito Cristini vittorioso davanti al proprio specchio d’acqua dolce per 2 a 0 (rete di Residori, Nicolò, difensore datato 1993, e rete firmata all’incontrario da “Gatto” Silvestri – Alessio, ex Lugagnano, classe 1993; nato il 29 dicembre, tre giorni prima di San Silvestro… - sul Real Lugagnano del presidente Sergio Coati e guidato da mister Fabio Di Nicola.
 
PescantinaSettimo 34, Lazise 33, Polisportiva Caselle 30, Polisportiva Consolini (ricordiamoci che la squadra allenata dall’imprenditore-mister Salvatore Piccinato è pur sempre una matricola, eh!) a 28, in virtù anche dei 3 punti raccolti ieri a Costermano, con l’1 a 0 rifilato al Gargagnago del presidente Stefano Sartori e di mister Gianni Pierno. “Giustiziere” per i giallo-rosso-blu costermanesi l’ex bomber del Malcesine Luca Mantovani, classe 1988.
 
E’ la domenica costellata, punteggiata dai colpacci. Ieri se ne sono registrati ben 5, a dimostrazione che qui tutto è possibile, ogni rovescio è dietro l’angolo. Tra questi, annotiamo l’1 a 4 del Sant’Anna d’Alfaedo di mister Rino Sestan a Sommacampagna, con i “Falchi” Vallicella Davide, Ledri Alessandro, Marchesini Alessandro e Morandini Fabio che picchiettano forte sui già ammaccati “tamburini sardi” sommacustozani. Per quelli del SommaCustoza di mister Rodrigo Garçia fa scattare il salva-vita Beghelli il solo Beghelli.
 
Il Burecorrubbio di mister Nicola Dusi – quello che per via dei suoi occhi cerulei e del suo sorriso sempre pronto piace molto alle massaie – struscia con un 1 a 5 il San Peretto in casa delle giubbe nere di mister Vittorio Paiola, in rete prima di tutti con Paolo Zolin. Poi, Gianluca Montresor, e le due doppiette ancora fumanti burecorrubbiesi: quelle imbracciate e fatte crepitare da Matteo Tommasi da Alessandro “Porsche” Vicentini.
 
Vittoria esterna anche per l’A.C. Cavaion, che si raduna a pranzo domenica prossima 20 dicembre, e Negrar di mister Nino Russo (indebolito dalle molte partenze) ancora una volta bloccato dal semaforo rosso dello stop. 1 a 2 per i biancazzurri del presidentissimo Silvio Lonardi e del coach Moreno “Lucio” Battisti, con centri di Elia Turrina (1994), Raffaele Gandini (difensore datato 1993) e Riccardo Modena-Brennero, classe 1990, mentre la consolazione-Negrar si chiama Simone Gardoni, classe 1994, ex Casteldazzano e Somma.
 
Sul sintetico di Cassone, campo del Malcesine, 2 a 2 tra gli alto-gardesani di mister Livio Monese e il Team San Lorenzo Pescantina del dr Giandonato Di Marzo. Doppia “B” oppure “B2” per quelli del “club del velodromo”, ossia la premiata ditta del gol Bazzoni-Businaro, a fronte delle reti malcesinese realizzate dal classe 1995 Simone Nodari e da “Massimo” Matteo Raneri, classe 1993.

In Postumia, il Calmasino si affida al “carrellista” Davide De Carli per sollevare al cielo la 5^ vittoria della matricola bianco-verde di mister Luca Andreoli (doppietta per l’ex Pastrengo al suo 12° sigillo stagionale, preceduto sul’altare dell’immortalità dall’ex A.C. Garda Mirko Dorizzi, e seguito dall’unico gol rossoblu, quello firmato dal nigeriano Osake Evans Usiomonifo, bomber della squadra di mister Michele Barone con 7 reti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1699)