ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

11/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 16^ GIORNATA

LA BELFIORESE ROSICCHIA 2 PUNTI ALLA CAPOLISTA “LUGA”, CAVALPONICA 3^, BEN 5 I PAREGGI, VINCONO SAN ZENO, “BELFIO” E SONA

A.C. Lugagnano di mister Pippo Damini sempre bello e solingo al comando e a +3, nonostante ieri pomeriggio il pari dei giallo e blu al “Guglielmi” contro l’ottima Alba Borgo Roma di mister Mario Colantoni (1 a 1: il difensore 1988 Luca Masoli, poi, bomber Luca Bonfigli per i giallo-rossi borgo-romani). Infatti, 36 punti per “El Luga” del presidente ed avvocato Gianni Forlìn, 33 per la sparring partner Belfiorese del mister e scacchista Flavio Carnovelli da San Bonifacio.

“Belfio” che azzanna, per 2 a 0, nella sua tana, l’A.C. Zevio di mister Paolo Marchi e del neo acquisto Dimitri “Dustin” Soave, attirato anche dall’aria di casa sua, ma ieri non al “bingo” delle reti. Infatti, segnano i belfioresi Alberto Castagna (ex S.G.Lupatoto, ragazzo nato l'aprile del 1997) e l’ex Hellas Monteforte Marco Piccoli, classe 1991.
 
L’Aurora Cavalponica resta appollaiata sul 3° gradino del podio a 31, bloccata dal pari (1 a 1) in trasferta, più precisamente a Valgatara: passano in vantaggio i cavalponici di mister, il vicentino Gianfranco Brendolan grazie al 1991 Michele Gecchele, ma – sempre nel primo round, vengono acchiappati dal “Principe” ex Zevio, Andrea Mileto, che regala il punto ai blaugrana di mister Roberto Pienazza.
 
Quarta la già ricordata Alba Borgo Roma del diesse Mauro Annechini, a 30 freccette, poi, l’F.C. Valgatara del presidente Paolo Megarese a 25, tallonata a sua volta a 24 dal Sona Mazza, ieri vittorioso di misura per 0 a 1 in casa contro l’A.C. Garda di mister Gigi Possente e dei tanti Ciclopi rosso e blu, incapaci, ahiloro, di far fruttificare l’enorme manovra offensiva. E, non solo da ieri pomeriggio. Il diesse trentino Gabriel Maule in settimana ha chiesto di far parlare di meno i suoi corazzieri, ma, di far parlare di più il campo e lo scuotimento delle reti avversarie. A decidere l'incontro ci pensa con una "magia" al 15° minuto Thomas Valbusa.
 
E, domenica prossima, a Nogara, per i “guerrieri della luce” benacensi non sarà – come dicono in riva al basso Tartaro – “zucchero sulle fraghe(fragole)”-. Nogara di mister Claudio Sganzerla, che s’appella alla mano da cameriere del suo forte portiere (ex A.C. Oppeano), l’elettricista di professione Alberto “pitone” Lanza, per salvare il pari (1 a 1) esterno al “Renzo Tizian”, casa della Pro San Bonifacio di mister Roberto Bassi. Infatti, l’estremo portiere – di Bovolone – sventa con una manata il rigore l’insidia di Fanton, non invece, la conclusione verso il 15’ del primo tempo di Dovigo. Per i “cosacchi del Tartaro”, della troika Andrea Martini-Lorenzo Garbellini-Gianni Frignani, pareggia i conti dell’oste il navigato Eugenio Tieni, ex anche del Casaleone, oltre che del Porto di Legnago.
 
Finisce 0 a 0 in borgo Venezia, tra la Polisportiva Virtus di mister Simone Bragantini e il Grezzana di mister “Mancho” Andrea Matteoni. Siamo sempre più convinti che la Polisportiva, per ambire a posizioni più alte, mai avrebbe dovuto alienare alla Prima squadra virtussina una punta del calibro di Michele Vesentini che sta facendo bene in serie D.
 
In “busa”, l’A.C. San Zeno Vr vince e dedica il 3 a 0 con cui ha liquidato la quotata U.S. Provese di mister Piero Stivanello al “Bisteca” Andrea Bastianelli, vittima in settimana di un episodio che con la civiltà ha ben poco a che vedere. Bastianelli è l’erede di Pasquale Troccoli, la “bandiera” dei granata sanzenati, capace com’è di ricoprire diverse mansioni per l’amore al suo club e al suo rione di appartenenza. Per i granata della busa di mister Davide “Bolo” Bolognesi (e del suo secondo Andrea Pellicari) la cacciano dentro l’ex Scaligera Filippo Begali, classe 1993, l’ex Valeggio Matteo Bonetti, classe 1990, e il maturo (1979) Davide Gentilin.

Finisce 1 a 1 a Dossobuono, tra l’Olimpica del mister e sindacalista della Uil, Beppe Bozzini, e l’A.C. Cadidavid del presidente ed avvocato Francesco Dalle Pezze, potente immobiliarista che a Londra da anni piazza ville ed appartamenti di lusso a mister italiani che hanno fatto la storia del calcio (Fabio Capello, Carlo Ancelotti ed altri). Ebbene, segna il giallo-rosso difensore 1988 Gianluca Brazzoli, pareggia il geniale vigasiano Davide “Kopperfield” Falavigna per i biancazzurri di mister Massimiliano Canovo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1818)