ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

11/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 16^ GIORNATA

“L’UOMO DEL…MONTE” BAGATA ILLUMINA CAPRINO. SCALIGERA 2^ E IN RIMONTA CONTRO IL VALEGGIO, “POVE” SGAMBETTATO IN CASA SUA DAL “VALPO”, VITTORIE INTERNE PER LUGO E PESCHIERA

L’”uomo”, pardon, “il bomber del …Monte”, al secolo Emanuele Bagata, colpisce ancora: suo il gol decisivo del 2 a 3 (su rigore) con cui i caprinesi staccano il biglietto della lotteria dei 3 punti di quest’inizio anno solare 2016 al “Paolo Maggiore” di Pedemonte. Bianco-rossi pedemontani dei mister Stefano Modena e Giorgia Brenzan in vantaggio per primi grazie a Matteo Ferrari, classe 1993, poi, pari di Andrea Anderloni, sorpasso del caprinese Andrea Berti, 1993, ex A.C. Garda. Poi, il temporaneo 2 a 2 pedemontano, griffato da Alessandro Padovani, classe 1992, indi, il tiro da tre punti e dagli 11 metri di B-Agata…Cristie che regala i tre punti ai ragazzi di mister Simone Cristofaletti.
 
Delude il Povegliano di mister Marco Pedron: in casa propria le “libellule” del diesse Flavio Dal Santo non riescono a librarsi in volo, e perdono la sfida contro il rigenerato, da mister Luca Ponzini, Valpolicella. Infatti, per i ragazzi del giovane diesse Francesco Allegrini, vanno alla meta bomber Nicola Vicentini (1994) e Michele Degani (1984). Di Mattia Gandolfi, peraltro su rigore, il tentativo di rimonta dei poveglianesi, senza però la finestra del pareggio finale.
 
Tre punti preziosi per il RealGrezzana Lugo, che sul proprio sintetico, ha la meglio (1 a 0) del Bussolengo di mister Franco Tommasi e parte già lancia in resta per via del gol alla Speedy Gonzalez firmato dalla “bandiera” Giacomo Iseppi, classe 1989, ex Union Grezzana. Tre punti importanti per i neroverdi di mister Michael De Santis che si avvicinano ai rossoverdi e al trenino salvezza.
 
Bene anche il Peschiera di mister Roberto Sorio, davanti allo specchio di acqua dolce che lambisce le sue sponde: gli arilicensi superano, 1 a 0 sul proprio sintetico, il Castel d’Azzano di mister Leonardo Dolci grazie alla fiocinata esplosa da Luca Domenegoni, difensore 1984, prelevato dalla mantovana Goito. Tre punti che riportano i rossoblù del diesse Giovanni Chincarini in zona play-off.
 
Poi, tre pareggi identici come gocce d’acqua e tutti terminati sull’1 a 1. Partiamo da Castelnuovo del Garda, dove i teen-agers del coach lupatotino Gianni Canovo vanno sotto di fronte al Parona di mister Flavio Marai con il guizzo di Gianmarco Portoghese – che cerca di fare il Portoghese in casa altrui…-, ma, poi, riescono a riemergere grazie ad Avanzi …”c’è posto!”… Traversa scheggiata dall’ex Arbizzano Davide Vinco, rosso a “Dai…Massaro!”

1 a 1 anche al “Manuel Fiorito” di borgo Milano, tra il PGS Concordia di mister Nicola Chieppe e del fotomodello (da febbraio in passerella a Milano; la bella Matilde già defibrilla!) aspirante reporter Mattia Cacciatori e la Polisportiva Quaderni dello skipper nonché Assessore alla Cultura di Peschiera (ex Valeggio) Luca Righetti. Botta del cinico e spietato sotto rete Ronnie Otoo, risposta di Fabio Sersa “Cosmi” per i quadernesi della presidentessa e “Pitti Moda Donne” Sara Olivieri.
 
Idem di tagliata con patate lesse – da gustare quanto buone sono presso il leggiadro, rinascimentale Ristorante “Stella d’Italia” gestito nella piazza centrale di Pastrengo dal presidente ed architetto Umberto Segattini – per i “carabineros a cabalo” della dinasty Brentegani, così amata, da farci schizzare in maniera stratosferica le visualizzazioni ogni qual volta si parli di uno degli splendidi componenti e rampolli, i nipoti del compianto Italo Brentegani, campione italiano di tamburello, ottimo padre di famiglia e brillante imprenditore edile. Ma, l’Atletico Vigasio sferzato da mister “Sandokan” Adelchi Malaman – ex “Torre” del Catania – non è disposto a fare da vittima facile e sacrificale: passa, infatti, in vantaggio con il 1989 Diego Pasquali, ma poi viene catturato dal laccio da Far West agitato nell’aria e con precisione dall’ex Sona Mazza Stefano Bonato, annus domini il 1992.

Infine, bella vittoria della Scaligera 2003 di mister Simone Marocchio che riesce ad avere la meglio per 2 a 1 contro la Gabetti Valeggio di mister Lucio Marconi che perde la scia del trenino play-off. Eppure si era messa bene per i rossoblù ospiti che erano passati in vantaggio dopo soli tre minuti con il rigore trasformato da Damiano Meda. Il Valeggio manca diverse occasioni per chiudere il match e i giallorossi, sotto l'ottima regia di Ghirigato e la vitalità di Davide Leonardi nella ripresa ribaltano il risultato. Proprio Leonardi, dopo una bella azione personale, imbecca Andrea Gazzieri che pareggia e all'85° è l'ex Oppeano Riccardo Gusella a mette dentro il tiro da tre punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1972)