ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 17^ GIORNATA

VIGASIO A +3 DALL’ADRIESE, CALDIERO CHE PAREGGIA ALLE TERME COL S.MARTINO, PIETROPOLI (“AMBRO”) MATA IL CEREA, OLIVIERI RAGGIUNGE IL TEOLO

La 17ma giornata di Eccellenza è all’insegna del distacco, ora di 3 lunghezze, tra la capolista Vigasio e l’Adriese (il rapporto è di 40 a 37). E, soprattutto, festa caratterizzata dai tanti pareggi, 4 su otto gare, che continuano a ribadire l’equilibrio e l’incertezza sia in testa che in coda.
 
Ancora una volta è Pietro Filippini – su rigore – a piegare il braccio della resistenza dell’avversario; che in questo caso si chiama Piovese. Ed è stata bella battaglia a Piove di Sacco, dove i padovani hanno teso la ragnatela ai “Guerrieri del Tartaro” vigasiani di ister Alberto Facci, tela frantumata dal penalty realizzato da Filippini (atterramento di Ambrosi compiuto da Stocco).
 
Perdono punti sia l’Adriese, immediata avversaria dei biancazzurri del Tartaro, sia il Caldiero di mister Roberto Piuzzi, il quale, all’ombra di Giunone, non riesce ad andare al di là dell’1 a 1 contro il San Martino-Speme di mister Roberto Maschi: l’ex Treviso Giacomo Moresco la caccia dentro poco dopo il fischio d’inizio, di contro Conti, prima che l’arbitro soffi tre volte dentro il fischietto, trova il pareggio.

Finisce sullo 0 a 0 in Polesine, tra l’Adriese di bomber Giacomo Marangon e l’altra rodigina, il Loreo. Loreo che ha alzato le barricate, e Marangon esulta, ma l’arbitro lo ferma perché scorge un tocco di mano di Giovanni Guccione. Vigasio 40, Adriese 37, Caldiero 34, poi, il 4° gradino del podio è tutto dell’Ambrosiana, a 29, con i “diavoli della Valpolicella” – temuti fin dalla vigilia dal presidente ceretano Doriano Fazion – che scornano – 1 a 0 – il “Piccolo Toro” di Stefano Garzon. E lo fanno con uno dei loro giovani più interessanti assieme a Riccardo Testi, e cioè con Francesco Pietropoli (servito alla perfezione da Pangrazio); già Pietropoli: “faccia d’angelo”, ma artiglio sempre pronto a graffiare ogni volta si presenti l’occasione, lo spiraglio, anche il più flebile.
 
Pari del Bardolino, in riva al lago: 1 a 1 contro l’Azzurra Sandrigo e uomini di Checco (dei Modà) Brentegani sotto per il gol del vicentino Maita, ma poi al pari definitivo – su rigore trasformato dall’ex Atletico Montichiari, Alberto Filiciotto, classe 1992. Il Pozzonovo supera – di misura: 1 a 0 – e di rigore, trasformato da Volpara – l’A.C. Oppeano di mister, il lupatotino Fabrizio Sona, sempre terz’ultimo a 13 punti.
 
Un gradino sotto avanza (meglio forse dire si muove) il Team Santa Lucia Golosine, il quale nell’anticipo di sabato pareggia a Teolo 1 a 1, riuscendo con un graffio sferrato dal 1994 Riccardo Olivieri (figlio del team manager delle “aquile” biancazzurre Valter) a raggiungere il gol patavino realizzato da bomber Giusti. “Fanalino di coda” è il Mestrino, a 11 watt di luminosità, dopo aver perduto anche a Marostica per 1 a 0, mattatore Farronato ai primissimi minuti del primo tempo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1437)