ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 17^ GIORNATA

LA CAVALPONICA ROSICCHIA 2 PUNTI, MA LA TESTA DICE SEMPRE LUGAGNANO! UNA MAREA DI PAREGGI, IN TRASFERTA L'UNICA VITTORIA E' QUELLA DELL’F.C. VALGATARA

Tanti pareggi, congelati forse dalla prima domenica del 2016 in cui il freddo si è fatto sentire. Vincono solamente due squadre: a San Gregorio di Veronella, contro l’Olimpica Dossobuono - finisce 3 a 2 per l’Aurora Cavalponica e alla “Bombonera” di Zevio 1 a 2 per l’F.C. Valgatara del mister-corniciaio di borgo San Pancrazio Roberto Pienazza.
 
A proposito del “Barça della Valpolicella”, il vantaggio della team del presidente Paolo Megarese è duplice dopo i gol messi a segno da Davide Gaburro (23-11-1996) prima e da Andrea “El Principe” Mileto (su rigore) poi. Una capocciata del zeviano Enrico Soave tenta di riaprire la gara per i bianco-neri di mister Paolo Marchi, ma i buoi valpolicellesi erano già tutti scappati dalla stalla, pardon, dalla “Bonbonera” del presidente Pierpaolo Stevanella e del diesse Moreno Bertasini.
 
Doppietta dell’immarcescibile ex “trottolino gioioso” Gianluca Correzzola – che s’allena dalle sue parti, nel Padovano, esattamente a Piove di Sacco (l’ultima sua squadra è stata la Piovese) -, poi, Matteo Crivellaro, 1995, per i ragazzi di mister Gianfranco Brendolan. Per i giallo-rossi della frazione di Villafranca, guidati dal trainer-sindacalista della Uil Giuseppe Bozzini, la cacciano dentro Kassum Papa Kwesi (1992) e il nato nel 1988 Nicola Pellegrini.
 
Nulla di fatto in riva al basso Tartaro, tra l’A.C. Nogara del plurimedagliato (alla Leonida Ilic Breznev) Claudio Sganzerla e della troika Martini-Garbellini-Frignani e l’A.C. Garda del diesse, il trentino Gabriel Maule: bella gara, giocata a viso aperto, ma di chiuso c’erano solo le saracinesche. Quelle di “pitone” Alberto Lanza per il Nogara, e quella di “Comunardo”… Nicolai – non il “re delle autoreti e difensore del Cagliari scudettato nell’edizione ’69-70 – dall’altra.
 
Capitano, “Soldatino” Riccardo De Pizzol illude il suo San Zeno Vr nella gara che nella mitica, leggiadra “busa” vede opposti i granata di mister Davide Bolognesi aall’A.C. Cadidavid del trainer lupatotino Massimiliano Canovo. Infatti, la “singolar tenzone” termina con la registrazione del pareggio dei bianco e blu del diesse Adelino Biondani, rete griffata dall’ex lupatotino Paolo Pianezzola, classe 1990.
 
Ma, è ancora primato dell’A.C. Lugagnano, il quale non vince, ma nemmeno perde: sceglie la terza via – quella del pareggio di 0 a 0 sul sintetico di Grezzana, in casa dell’Union allenato da “Mancho” Andrea Matteoni. Espulsione diretta del giallo e blu del “Luga” Albertino Galliazzo, ma, Lugagnano di mister Filippo Damini che è sempre al vertice con 3 punti di distacco dall’Aurora Cavalponica: 37 a 34.

Ma, attenzione: a 34 troviamo anche la Belfiorese di mister Flavio Carnovelli, raggiunta al 94° minuto da un velenoso fendente del sonese e classe 1990 Cristian Martini, dopo che la “Belfio” aveva a lungo cullato – fin dalla fine del primo round – l’idea di far proprio l’intero bottino (aveva segnato il “Luca Toni dei dilettanti”, al secolo Stefano Guandalini. Sona di mister Lucio Beltrame buon sesto a 25 punti e a -3 dalla zona play-off.
 
A 31 punti l’Alba Borgo Roma di quel prodigioso e futuro dottore in Medicina e Chirurgia, che è Denis Leonardi (4 esami in pochissimi mesi di debutto universitario, e con una media del 29/30: congratulazioni sincere e strameritate al classe 1996!). Borgo-romani di mister Mario Colantoni, i quali all’”Esterino Avanzi” sono costretti con il solito bomber Luca Bonfigli a raggiungere il “fuggiasco” Zanoni della Pro San Bonifacio di mister Roberto Bassi.
 
L’F.C. Valgatara segue a 28, poi, a 25 l’A.C. Sona M.M. di mister Lucio Beltrame e “gioiello” della famiglia Valbusa (Giammarco, diesse, e Gianfranco, “El mago”, vice-presidente e il giocatore ed allenatore delle giovanili rosso e blu Thomas), la Polisportiva Virtus sale a 23 dopo l’1 a 1 conseguito a La Prova di San Bonifacio, e con reti provocate da ingenuità difensive (il polivirtussino Peroni per i rosso e neri de La Prova di mister Stivanello; Francesco Rossetto, invece, per i rionali dell’Est di mister Simone Bragantini).

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1971)