ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 17^ GIORNATA

PARI IL DERBY PESCANTINESE (2-2), ALLORA IL CASELLE AGGANCIA LA VETTA. CORRUBBIESI TOMMASI-DIPENDENTI, IL SOLO “ROSEGA” FA IL “CORSARO”. SI E’ SEGNATO MOLTO, NONOSTANTE IL FREDDO

La lunga rincorsa casellina viene premiata dall’attuale co-primato registrato dai giallo e blu di mister Omero Polacco e del nuovo entrato nella sala dei bottoni Andrea Dalla Rosa. E, ciò sia alla luce della vittoria all’”Alberto Tosoni” dei casellini per 2 a 1 a spese dell’A.C. Gargagnago, sia anche per la concomitante spartizione del bottino al velodromo, dove il derby tra le due sponde pescantinesi è terminato sul 2 a 2.
 
Entrambe, Polisportiva Caselle e PescantinaSettimo, ora pedalano appaiate a 36 punti. Il Caselle è sempre più Pippo Perinon-dipendente: decisivo anche ieri con la sua doppietta l’immarcescibile bomber. Il solo Davide Messina - ex Valpolicella, classe 1994 - ha controbattuto in rete per i gargagnaghesi di mister Gianni Pierno.
 
Al velodromo – dove il pensiero del Team San Lorenzo era anche rivolto, assieme al cuore, a Riccardo Boari, caduto durate una gara di calciotto e con trauma all’altezza della nuca da superare grazie a un’operazione chirurgica da effettuare stamattina presso l’Ospedale di Borgo Trento (in bocca al lupo a Riccardo da tutti i veri sportivi, oltre che dalla nostra redazione, e una prontissima guarigione al “guerriero del Team”!) – si conclude sul 2 a 2 il derby dell’Adige che scorre da quelle parti. Primo tempo del PescantinaSettimo, in cui bussa Michele Nardella e risponde per il Team Simone Zanoni, ripresa, invece, subito di marca Team-sanlorenziana, con la sfortunata autorete di Corradini che ha deviato in porta un innocuo cross dalla destra di Davide Filippozzi e pareggio dell’altro “puntero” Stefano Ferrarese.
 
Perde la più ghiotta delle occasioni per il sorpasso in vetta il Lazise di mister Vito Cristini, caduto a Cavaion per 2 a 1 e non capace di arginare il magic moment dei ragazzi di mister Moreno Battisti. In vantaggio con il 1994 Stefano “ti sferro un energico”…Coppini, al raddoppio grazie al 1994 Luca Marson, ed infine superati solo dal gol del lacisiense Mattia Parolini, classe 1990, ex Cavalcaselle.
 
A.C. Cavaion sesto a 27, quinta a 29 la Polisportiva Consolini di mister Salvatore Piccinato, caduta per 4 a 2 nella “tana”, meglio, nei nidi dei “Falchi della Lessinia” della famiglia Tommasi. I bianco-granata del trainer croato Rino Sestan subiscono il gol iniziale di Jan Pablo Ometto (infallibile anche e successivamente dagli undici metri), poi, pareggiano con Vallicella (doppia per l’ex Valpolicella Davide, classe 1996), poi, vanno nuovamente sotto per il guizzo dell’ex Union Grezzana Umberto Segala, classe 1994. In rete il giovane “falco” (1996) Denis Tommasi.
 
Quarto a 30 punti con lode il Real Lugagnano dei Lorenzi e del presidente Sergio Coati: forte anche del 4 a 3 “mexicano” rimediato ieri in terra rosso-nera e a spese del combattivo SommaCustoza del presidente Moreno Trevisani. Doppietta, doppio graffio di “Gatto” Davide Silvestri per il Real Lugagnano, poi, Nicolò Gottardi e il difensore 1986 Alberto Biasi per i ragazzi di mister “Enrico” Fabio Di Nicola, omonimo del 1° Presidente della nostra Repubblica. L’ex Villafranca Mirco Adami, classe 1995, e doppia dell’ex San Marco e Real Lugagnano Matteo Zerpelloni, per i “tamburini sardi” di mister Rodrigo Garçia” “Lorca”.

La Polisportiva Consolini segue a 29, al 5° posto, poi, A.C. Cavaion a 27 e l’A.C. Gargagnago a 26, il BureCorrubio a 23, compresi in questo bottino i 3 punti di ieri dopo il 3 a 2 riportato al “resort” di Castelrotto di Negarine, a spese del Malcesine. E, qui, ancora una volta in grande spolvero Matteo Tommasi, l’uomo di punta dei burecorrubbiesi, bravo a spolverare a dovere il gesso intriso nella lunetta degli undici metri. Ma, per i valpolicellesi di mister Nicola Dusi segnano anche Alessandro “Porsche” Vicentini e l’ex Negrar Fabio Lonardi (1988), mentre per gli alto-gardesani la cacciano dentro Giordano Termine e la punta datata solamente 1999 (14 aprile) Davide Brighenti.
 
La Polisportiva Rosegaferro di mister Michele Barone risorge e lo fa facendo bottino pieno – 0 a 2 – a Negrar: la doppietta di El Mustafa Zaroual, ex Pizzoletta, anche dagli undici metri, castiga i grigio-granata recentemente passati nelle mani di mister Mario Marai. Finisce invece 2 a 2 al “Belvedere” di Calmasino, tra i bianco-verdi dello skipper Luca Andreoli e le “giubbe rosso-nere” del San Peretto di mister Tommaso Composta. Spicca per i “biancoverdi del lago” la doppia di bomber Mirko Dorizzi (al suo 11° centro stagionale), mentre l’ex burecorrubbiese Marco Mastropasqua, classe 1991, e il maturo (1980) Joan Cosmin Serean sono i “cecchini” sanperettiani di questo giro.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1662)