ULTIMA - 21/3/19 - MISTER PEDRON TIENE A CHIARIRE ALCUNE DICHIARAZIONI

Mister Marco Pedron, in merito alle dichiarazioni del presidente del San Giovanni Lupatoto, Daniele Perbellini, ci scrive: "Ho riflettuto molto sull’utilità di una replica ma per amore della verità ho deciso di scrivere queste righe per rispondere al presidente Perbellini per quanto scritto nell’articolo dell'altro ieri in cui sono stato citato.
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 17^ GIORNATA

BUTTAPEDRA SGRETOLATO DAL BOVOLONE, IL GIPS E L’ATLETICO S.VITO NE APPROFITTANO. PORTO DUE VOLTE IN VANTAGGIO MA POI QUADRUPLICATO DALL’ASPARETTO. VIGO “PIRATA” AD ALBAREDO, CADEGLIOPPI SUPERA “EL BONFE” 2-1

Cade, più che altro, inciampano a Bovolone (1 a 0) i Boys Buttapedra di mister Paolo Novali, ma restano ugualmente al comando della classifica del girone “D” di 2^ categoria. Per i rosso e blu “mobilieri” del grande, mitico Vanni Moretto guidati da mister Devis Padovani, fa la differenza l’albanese Dorjan Molla a una manciata di minuti al termine.
 
Boys buttapietresi sempre primi a quota 36, con alle spalle a 34 la coppia Gips Salizzole-Atletico San Vito Cerea. Entrambe vittoriose in casa loro ed abbondantemente, il Gips Salizzole del presidente Leonello Migliorini travolge per 6 a 2 i padovani dell’Urbana Calcio di mister “Alex Ferguson” Davide Pevarello (doppio rigore trasformato dal padovano Zulian, poi, per i rosso e blu salizzolesi di mister Adriano Rossignoli segnano Modulon, Rossignoli, Mattia Spadini, Sacchetto, “Toro Loco” Damiano Cazzola e Bergamini).

Gli “atletici ceretani” di mister Gianluca Corso, invece, vincono per 4 a 1 a spese dello “strano” Sustinenza Calcio del presidente Marco Zuliani. Nemmeno i freschi e giovani inneschi “celesti” – Maychol Andreossi, classe 1995, da Bovolone, ed Andrea Garbellini, ex Rondinelle Sorgà - operati da mister Denis Guerra sono serviti a cambiare lo spartito, né il verdetto o l’andamento della gara. Sarebbe stato, in casa della “Celeste” compagine sustinentese del factotum Paolo Leardini pretendere la luna nel pozzo o nel piatto: troppo indigesta la goleada sanvitaliana, inaugurata dalla punta 1990 Enrico Perazzoli, inframezzata dal rigore segnato da Andrea Tarocco per i biancazzurri, e continuata dall’ex Casaleone Alessandro Modini (doppietta) e da bomber Andrea Pesarin.
 
Quarto – rimasto a 30 punti - l’A.C. Pozzo del presidente Roberto Praga, superato di un solo gol a Maccacari, in casa del combattivo Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti: un tiro da 3 punti scoccato dall’ex Nogara, il classe 1993 Gianmarco Lonardi condanna i rossoblù di mister Giuliano Andreoli. Nulla di fatto, anche in fatto (scusate il pesante gioco di parole) all’”Umberto Capone”, tra il Real Vigasio e il Villabartolomea del mister e comandante dei C.C., “GiggiRRIVA” Mura. Bianco-neri del Canal Bianco villabartolomeani un po’ delusi, perché reduci da buoni e convincenti risultati.
 
Ritorna al sorriso della vittoria il Cà degli Oppi del presidente Maurizio Marchiotto e di mister Gianmatteo Malagnini: 2 a 1 nella frazione oppeanese, vittima sacrificale il buon Bonferraro della famiglia Remondini, ancora – forse per troppo tempo – orfana di Tito Livio Chiaramonte e di Michele Preato. E, ieri in illusorio vantaggio grazie a Costantini (è forse Jacopo, l’ex “Rondinelle” di Sorgà? Fatecelo sapere, grazie!). L’ex pozzano Omar “Sivori” Andreoli, classe 1981, e l’ex A.C. Isola Rizza Manuel Mirandola, classe 1995, fanno proprio la differenza in fatto di reti e riossigenano la classifica dei cadeglioppini.
 
Colpaccio del GSP Vigo 1949 di mister Luis Gustavo Passera: succede ad Albaredo d’Adige contro i locali di mister Daniele Pattaro, 0 a 1, e “giustiziere” dei vighiani è Artsiom Kabanovich, ex Villabartolomea, classe 1991, all’incirca verso la mezz’ora della ripresa. Straillude il Porto di Legnago di mister Paolo Caliari e di “Cleopatra” Beatrice Zancanella (la presidentessa dei portuensi, incapaci di disincagliarsi dall’ultimo posto in classifica) con quel suo iniziale uno-due sferrato ad Asparetto dal solo Arqiqi. Poi, è valanga-AsparettoCereaSud, con lo scatenarsi di Eddi De Carli, di uno dei due gemelli Mirandola (Lorenzo e Marco, classe 1988, entrambi centrocampisti), dell’88 Riccardo Saggioro e complice pure un’autorete del bianco-rosso Luca Pesente, ex Cerea, classe 1995.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1469)