ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 17^ GIORNATA

BUTTAPEDRA SGRETOLATO DAL BOVOLONE, IL GIPS E L’ATLETICO S.VITO NE APPROFITTANO. PORTO DUE VOLTE IN VANTAGGIO MA POI QUADRUPLICATO DALL’ASPARETTO. VIGO “PIRATA” AD ALBAREDO, CADEGLIOPPI SUPERA “EL BONFE” 2-1

Cade, più che altro, inciampano a Bovolone (1 a 0) i Boys Buttapedra di mister Paolo Novali, ma restano ugualmente al comando della classifica del girone “D” di 2^ categoria. Per i rosso e blu “mobilieri” del grande, mitico Vanni Moretto guidati da mister Devis Padovani, fa la differenza l’albanese Dorjan Molla a una manciata di minuti al termine.
 
Boys buttapietresi sempre primi a quota 36, con alle spalle a 34 la coppia Gips Salizzole-Atletico San Vito Cerea. Entrambe vittoriose in casa loro ed abbondantemente, il Gips Salizzole del presidente Leonello Migliorini travolge per 6 a 2 i padovani dell’Urbana Calcio di mister “Alex Ferguson” Davide Pevarello (doppio rigore trasformato dal padovano Zulian, poi, per i rosso e blu salizzolesi di mister Adriano Rossignoli segnano Modulon, Rossignoli, Mattia Spadini, Sacchetto, “Toro Loco” Damiano Cazzola e Bergamini).

Gli “atletici ceretani” di mister Gianluca Corso, invece, vincono per 4 a 1 a spese dello “strano” Sustinenza Calcio del presidente Marco Zuliani. Nemmeno i freschi e giovani inneschi “celesti” – Maychol Andreossi, classe 1995, da Bovolone, ed Andrea Garbellini, ex Rondinelle Sorgà - operati da mister Denis Guerra sono serviti a cambiare lo spartito, né il verdetto o l’andamento della gara. Sarebbe stato, in casa della “Celeste” compagine sustinentese del factotum Paolo Leardini pretendere la luna nel pozzo o nel piatto: troppo indigesta la goleada sanvitaliana, inaugurata dalla punta 1990 Enrico Perazzoli, inframezzata dal rigore segnato da Andrea Tarocco per i biancazzurri, e continuata dall’ex Casaleone Alessandro Modini (doppietta) e da bomber Andrea Pesarin.
 
Quarto – rimasto a 30 punti - l’A.C. Pozzo del presidente Roberto Praga, superato di un solo gol a Maccacari, in casa del combattivo Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti: un tiro da 3 punti scoccato dall’ex Nogara, il classe 1993 Gianmarco Lonardi condanna i rossoblù di mister Giuliano Andreoli. Nulla di fatto, anche in fatto (scusate il pesante gioco di parole) all’”Umberto Capone”, tra il Real Vigasio e il Villabartolomea del mister e comandante dei C.C., “GiggiRRIVA” Mura. Bianco-neri del Canal Bianco villabartolomeani un po’ delusi, perché reduci da buoni e convincenti risultati.
 
Ritorna al sorriso della vittoria il Cà degli Oppi del presidente Maurizio Marchiotto e di mister Gianmatteo Malagnini: 2 a 1 nella frazione oppeanese, vittima sacrificale il buon Bonferraro della famiglia Remondini, ancora – forse per troppo tempo – orfana di Tito Livio Chiaramonte e di Michele Preato. E, ieri in illusorio vantaggio grazie a Costantini (è forse Jacopo, l’ex “Rondinelle” di Sorgà? Fatecelo sapere, grazie!). L’ex pozzano Omar “Sivori” Andreoli, classe 1981, e l’ex A.C. Isola Rizza Manuel Mirandola, classe 1995, fanno proprio la differenza in fatto di reti e riossigenano la classifica dei cadeglioppini.
 
Colpaccio del GSP Vigo 1949 di mister Luis Gustavo Passera: succede ad Albaredo d’Adige contro i locali di mister Daniele Pattaro, 0 a 1, e “giustiziere” dei vighiani è Artsiom Kabanovich, ex Villabartolomea, classe 1991, all’incirca verso la mezz’ora della ripresa. Straillude il Porto di Legnago di mister Paolo Caliari e di “Cleopatra” Beatrice Zancanella (la presidentessa dei portuensi, incapaci di disincagliarsi dall’ultimo posto in classifica) con quel suo iniziale uno-due sferrato ad Asparetto dal solo Arqiqi. Poi, è valanga-AsparettoCereaSud, con lo scatenarsi di Eddi De Carli, di uno dei due gemelli Mirandola (Lorenzo e Marco, classe 1988, entrambi centrocampisti), dell’88 Riccardo Saggioro e complice pure un’autorete del bianco-rosso Luca Pesente, ex Cerea, classe 1995.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1982)