ULTIMA - 21/1/19 - GLI ACCOPPIAMENTI DELLA COPPA DELEGAZIONE DI VERONA

Si è chiuso ieri il 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che ha visto il passaggio ai quarti di finale delle prime classificate dei 7 gironi, Lessinia, Saval Maddalena, Borgo Trento, Dorial, Gazzolo 2014, Roverchiara, Ausonia Calcio e la migliore seconda classificata
...[leggi]

PRIMA PAGINA

25/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 18^ GIORNATA

VIGASIO INARRESTABILE, ADRIESE SEMPRE A -3. TORNA ALLA VITTORIA (ESTERNA) IL CALDIERO, “AMBRO” DEL RITROVATO “BALLA” 4°. “IBRA” DE MARCHI IMPALLINA LA MAROSTICENSE, BARDOLINO EXPORT A MESTRINO, OPPEANO E TEMA BATTUTE IN CASA

E’ un Vigasio inarrestabile, dal passo cadenzato, quello delle vittorie. I “Guerrieri del Tartaro” di mister Alberto Facci e del presidente e uomo-Ford Cristian Zaffani prima pensano ad asfaltare gli avversari e poi drizzano le orecchie per sentire cosa ha fatto l’Adriese. La continuità dei vigasiani e la non regolarità a livello di vittorie dei polesani condiscono il piatto del girone “A” di Eccellenza.

Il Caldiero del coach Roberto Piuzzi fa da terza incomoda, e ieri i “termali” sono stati bravi a sbancare nella ventosa (a primavera) Loreo per 1 a 3. Ancora in gol l“Alligatore” Giacomo Moresco, poi Speri e Leardini completano il tris. Il solo Ballarin risponde per i rodigini di mister Anali col momentaneo 1 a 2. I tre punti esterni mantengono il Caldiero del presidente Filippo Berti in scia alle prime due e sempre in lotta per il titolo.
 
All’”Umberto Capone”, ieri pomeriggio è andata in scena la vittoria numero 13 del Vigasio (pari alle 13 consecutive inanellate dalla Juve di mister Allegri): i “Guerrieri del Tartaro” non ricordano più quando hanno patito la prima e finora unica sconfitta e, intanto, superano per 2 a 0 con le reti di Filippo Guccione e Pietro Filippini, entrambi ex cerea ed Oppeano, il San Martino-Speme di mister Roberto Maschi da Caldiero.
 
L’Adriese vince e convince, per 0 a 3, in casa di quell’A.C. Oppeano che sperava – per bocca del suo stesso trainer, il lupatotino Fabrizio Sona – di togliersi qualche sassolino, in merito allo score dell’andata. E, invece, sono ancora i polesani a fare la voce alta, lanciando i tre acuti del “Conte” Giovanni Guccione, fratello maggiore di Filippo del Vigasio. Oppeano terz’ultimo a 13, a -3 dai sanmartinesi del presidente Bruno Pellizzoni.
 
Non si riserva un attimo di sosta l’Ambrosiana della punta e “discotecaro” (grande organizzatore di eventi musicali) Francesco Pietropoli: a Sandrigo non entra nel tabellino dei tre marcatori a zero degli ambrogini di mister Tommaso Chiecchi, ma, al posto suo lo fa volentieri “Balla con i lupi” (doppia per l'ex Vigasio Ballarini ora a 9 centri) e Nicola “Zaza” Lonzar.
 
Se Atene sorride – l’Ambrosiana – certamente Sparta (Bardolino) non si dispera: colpaccio dei “giallo e blu del lago” nel Padovano, dove battono per 0 a 2 il Mestrino. A decidere l'incontro, per i gialloblù di mister Beppe Brentegani, sono state le reti di Nicola Savoia - prossimo al suo 20mo compleanno il prossimo 2 febbraio - e dell’ex Hellas Verona di serie C, Sandro Peretti.
 
Picche amare e da deglutire in casa per il Team Santa Lucia Golosine di mister Marco Tommasoni: 0 a 2 e passa la Piovese del coach Florindo “Bolkan”…, complice una disgraziata autorete di Pangrazio e la conclusione con successo di Deinite. Il Pozzonovo di mister Sabbadin soccombe in casa propria per 1 a 3 al Thermal Teolo di mister Buso: le reti dei “termici” (e non termali) padovani sono a firma di Massaro, Sabbion e Bellon (il solo Montagnani per i pozzonovesi).
 
Al “Pelaloca” di Cerea, grande vittoria per 1 a 0 del “Piccolo Toro” della presidentessa juventina Antonella Bordignon – ex cantante dei motivi della grandissima Mina – a spese dell’EuroMarosticense. La differenza per i granata di Stefano Garzon ed Emanuele Pennacchioni la fa il pasticcere di Santa Lucia – che non si impasticcia certo sotto rete! – “Ibra” Michael De Marchi, classe 1994 molto richiesto sul mercato dilettanti e non solo. E, ieri, esultanza ceretana del mastro pasticcere Doriano Fazion per quel gol dell’ex Cerea e Governolese Kevin Lasagna, che ha fatto mandare in bestia l’Inter di “Mancho” Mancini, già illusosi di aver messo in tasca i tre punti contro il Carpi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1584)