ULTIMA - 16/1/19 - OGGI JUVENTUS E MILAN SI CONTENDONO LA SUPERCOPPA ITALIANA

Juventus e Milan, oggi alle ore 18.30 si contenderanno a Gedda, in Arabia Saudita, la Supercoppa Italiana. Sia i rossoneri che i bianconeri hanno già vinto sette volte il trofeo e stasera sperano di conquistare l'ottavo successo. I due allenatori adotteranno stasera un modulo molto offensivo con il chiaro intento di portare a
...[leggi]

PRIMA PAGINA

25/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 18^ GIORNATA

CASELLE TENNISTICO SUL TEAM, PESCANTINA-SETTIMO ORA 2° A BRACCETTO COL LAZISE. IL CALMASINO CACCIA ALL’ULTIMO POSTO IL SOMMACUSTOZA, REAL LUGAGNANO E ROSEGAFERRO CON-VINCENTI

Termina il lungo dominio del PescantinaSettimo: il sorpasso – come il film del grande regista appena scomparso, Ettore Scola – lo effettua la Polisportiva Caselle. Ma, il sorpasso era nell’aria, vista la grande performance dei giallo e blu di mister Omero Polacco, ieri devastanti all’”Alberto Tosoni” con quel 6 a 0 rifilato al Team San Lorenzo Pescantina del collega Di Marzo. Ancora Filippo, l’immarcescibile Pippo Perinon (tripletta sale a 18 centri stagionali) a salire sul carro carnascialesco casellino; il paraguagio Cristian Molas, Francesco Scandolara (1992) e il difensore 1996 Marco Salomoni fanno gli altri centri.
 
Il PescantinaSettimo non riesce ad andare oltre lo 0 a 0 in casa sua e contro comunque ad un’A.C. Cavaion molto rampante ed attualmente assai rampicante (l’undici di mister “Lucio” Moreno Battisti è sesto a quota 28 carati).  Il rapporto, in testa alla classifica del girone “A” di Seconda categoria, è di 39 per il Caselle e di 37 punti per il PescantinaSettimo di mister Francesco Marafioti e per il Lazise.
 
A proposito dei lacisiensi di mister Vito Cristini, buona occasione quella di ieri per agguantare il braccio dei pescantinesi, avendo trionfato con le bisse in riva al loro specchio d’acqua dolce per 2 a 0 a scapito del San Peretto di mister Tommaso Composta. Ronzìo assordante di bomber Tommaso Ronzetti e sigillo del “Furioso” Orlando per gli armieri lacisiensi del presidente Alfredo Brunazzo.
 
Quarto a 33 punti troviamo il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola: 0 a 3 clamoroso in quel di Gargagnago contro i locali di mister Gianni Pierno, con reti, per i rosso-neri del presidente Sergio Coati, di Martini “Happy Hour”, di “Caldaie” Biasi e di Nicola Iacobucci. Quinto posto a 28 per la Pol. Consolini di mister Salvatore Piccinato: a Costermano, ancora un superfantastico Matteo Tommasi per i burecorrubbiesi di mister Nicola Dusi, poi, “Shampoo” Mantovani per gli alto-gardesani, ancora privi di bomber Alberto Zanolli da Caprino.
 
Vittorie ossigenanti, da ricostituenti per para-influenzati, quelle ottenute ieri pomeriggio dalla Polisportiva Rosegaferro e dal Calmasino. La prima vince, 2 a 0, in Postumia, la seconda invece lontano dal “Belvedere”, in casa dei “tamburini sardi” somma-custozani. Ed è stata la vittoria della reazione del gruppo, quella ottenuta dal “Rosega” di mister Michele Barone a spese dei “Falchi della Lessinia” del Sant’Anna d’Alfaedo di mister Rino Sestan: infatti, in settimana, è stato bravo il diggì rossoblù - nonché “Moggi della Postumia” - Alberto Ruzzenente a trovare in tempi brevissimi il sostituto dei due portieri infortunati – Federico Basaglia e Mauro Tedesco – nella persona del giovane – 1995 – Michel Magalini, prestato dalla vicina Juniores dell’A.C. Mozzecane. E, buon debutto per la grande responsabilità cui ieri è stato chiamato il giovin portiere rosegaferrese: i suoi interventi hanno blindato l’uno-due sferrato da Riccardo Ruzzenente e da El Mustafa Zaroual.
 
Andrea Marzari e Manuel “gioielleria” Soprana luccicano nella vetrina di Sommacampagna: sono loro i due cecchini del calmasino 2003 dello skipper Luca Andreoli che forano i “tamburini sardi” di mister Rodrigo Garçia, in gran rullio festoso dopo il pari provvisorio siglato dal centrocampista 1989 Antony De Bortoli.
 
Sul sintetico di Cassone, finisce 1 a 1 tra il Malcesine dello skipper Silvio Monese e del presidente Alberto Prandini e il Negrar appena lasciato da mister Mario Marai. Suona Sona (scusate il gioco di parole!), apre alla porta dell’immortalità il malcesinese “Massimo” Matteo Raneri, ritornato famoso col suo varietà in Rai con “Sogno e son desto 3”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1635)