ULTIMA - 16/1/19 - OGGI JUVENTUS E MILAN SI CONTENDONO LA SUPERCOPPA ITALIANA

Juventus e Milan, oggi alle ore 18.30 si contenderanno a Gedda, in Arabia Saudita, la Supercoppa Italiana. Sia i rossoneri che i bianconeri hanno già vinto sette volte il trofeo e stasera sperano di conquistare l'ottavo successo. I due allenatori adotteranno stasera un modulo molto offensivo con il chiaro intento di portare a
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D (GIR. C e D) – 23^ GIORNATA

LA VIRTUS GELA IL VENEZIA (1-0), IL VILLAFRANCA DI LORENZINI CEDE IN CASA (1-2). ANCORA UNA RIMONTA DEL LEGNAGO A BELLARIA (1-3).
 
Cambio al vertice del girone C, la vittoria del Campodarsego per 1 a 0 a Trieste, porta il sorpasso in vetta alla classifica dei padovani di mister Antonio Andreucci ai danni del Venezia. Con una rete di Marco Burato al 94° minuto di gioco, la Virtus Vecomp batte la capolista Venezia e si rilancia in ottica play-off al 5° posto in classifica con 40 punti. Rossoblù di mister Gigi Fresco che partono subito bene confezionando una grande occasione con Agazzani ma sulla sua conclusione si supera il portiere ospite Vicario salvando il risultato. Scampato il pericolo, il Venezia di mister Favarin prende campo e sfiora il vantaggio con il tiro di Innocenti. Dopo 47 minuti di sostanziale equilibrio, il signor Ruggero della sezione di Roma 1 (Esposito e Savalla gli assistenti) manda tutti negli spogliatoi. Nella ripresa subito un emozione forte per i tifosi rossoblù, infatti dopo pochi secondi i padroni di casa si portano in vantaggio con Rossi che di testa batte Vicario su perfetto assist di Burato, ma l'arbitro ravvisa un fuorigioco del numero 4 rossoblù ed annulla la rete. Poco prima del quarto d’ora della ripresa potrebbe passare il Venezia con Fabiano che conclude a rete ma il numero uno locale Guagnetti respinge, sulla ribattuta irrompe Innocenti a colpo sicuro ma il suo tiro viene salvato sulla linea da un provvidenziale intervento di Burato. Poco dopo la mezz’ora ci prova Alba che dopo un traversone di Boateng si ritrova il pallone sui piedi e conclude a rete trovando sulla sua traettoria un difensore veneziano che in scivolata salva gli ospiti dalla capitolazione. Quando l’incontro sembra destinato a concludersi sullo 0 a 0, arriva al quarto minuto di recupero, la gran botta da fuori area di Burato per l’1 a 0 finale che regala i tre punti importantissimi ai rossoblù, autori oggi di una prestazione davvero convincente contro la capolista Venezia. Domenica prossima sarà di scena a San Martino di Lupari contro la Luparense che è a metà classifica con 27 punti.

Nel girone D, ancora una sconfitta interna per il Villafranca che perde 2 a 1 contro il Lentigione. I blaugrana erano tuttavia partiti bene proponendo già da subito interessanti trame che hanno portato alla grandissima occasione capitata a Mella che, ben imbeccato da Grezzi, da posizione allettante tira a rete ma la palla sfila incredibilmente a lato del montante. Il Villa si fa ancora pericoloso con Matei che si ipnotizzare dal portiere ospite Medioli. Il Lentigione non sta a guardare è confeziona alcune occasioni ben sventate dalla difesa blaugrana. Due minuti prima della chiusura della prima frazione, arriva il vantaggio dei locali con Matei che mette in rete un perfetto cross di Mella. Tuttavia i blaugrana berranno un the amaro, perchè prima di andare negli spogliatoi, Fyda in mischia, trova lo spiraglio giusto per il pareggio del Lentigione che gela i locali. Nella ripresa il Villafranca potrebbe trovare nuovamente il vantaggio, ma Ghezzi spreca clamorosamente l'occasione a tu per tu con il portiere che respinge. Come spesso accade nel calcio, gol mancato...gol subito! Sulla ripartenza, il Lentigione trova il 2 a 1 grazie all'implacabile Ferrari che non da scampo a Cantamessa. Il Villafranca ha una buona reazione, ma le occasioni capitate a Matei, Di Fiore, Mella e War, vanno tutte a vuoto. I blaugrana anche nei minuti di recupero le provano tutte ma finisce 1 a 2 per il Lentigione. Esordio amaro quindi per il nuovo mister Giacomo Lorenzini subentrato in settimana al posto di Sauro Frutti sulla panchina dei castellani del diggì Mauro Cannoletta che hanno prodotto un buon gioco e creato diverse occasioni che però non hanno saputo finalizzare. Domenica prossima i ragazzi di mister Lorenzini saranno ospiti del Romagna centro, squadra che segue i blaugrana a -1.

Nell'altra gara del girone D, per l'ottava volta in questo campionato il Legnago rimonta e fa punti. Allo stadio "Enrico Nanni" con fondo in erba sintetica, la pattuglia di mister Andrea Orecchia ha recuperato il gol della Cenerentola del girone e vinto in carrozza. Per il Bellaria, mai vincitore in casa (solo due pareggi) è la nona sconfitta casalinga. Nella ripresa il Bellaria passa in vantaggio dopo 3’ con Diop che da fuori area batte Biggeri. Al 12’ lo stesso autore del gol si becca una seconda ammonizione per un fallo su Broso ed è espulso. Il Legnago pareggia al 16’: corner di Tresoldi e capocciata-gol di Bigolin. La squadra di casa sembra paralizzata, mentre il Legnago è padrone del campo e al 22’ entra in area Zerbato atterrato dal Talpa. Dal dischetto Broso realizza la sua undicesima rete. Al 39’ il tris biancazzurro: Cifarelli serve Munarini che con elegante cavalcata si dirige verso la porta e di destro batte Calderoni. Domenica prossima i biancazzurri giocheranno in casa contro la Sammaurese, squadra in lotta per una poltrona play-off.

La redazione di  www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1083)