ULTIMA - 26/3/19 - IL PUNTO SULLE NOSTRE SQUADRE GIOVANILI ELITE E REGIONALI

Facciamo il punto sulle squadre giovanili veronesi dei tornei Elite e Regionali delle categorie Juniores, Allievi e Giovanissimi, quando mancano poche gare alla fine dei campionati. Nella categoria Juniores Elite, girone A, comanda ora il Camisano che con 50 punti precede il San Giovanni Lupatoto di mister Matteo a 46 punti dopo la sconfitta 1 a 0 contro il
...[leggi]

PRIMA PAGINA

1/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 19^ GIORNATA

ALBA STREGATA DALLA VIRTUS, ”LUGA” SEMPRE IMPRENDIBILE, “BELFIO” CHE AGGANCIA I “CAVALPONICI”CADUTI A CA’ DI DAVID. ALTRA VITTORIA PER IL GARDA, MENTRE IL SONA MAZZA BRINDA COL MARTINI-PARTY

Il vertice della classifica del girone “A” di Promozione è sempre lo stesso: l’A.C. Lugagnano dei dirigenti avvocati – ben 3 guidati da Gianni Forlìn – assesta il colpaccio (1 a 2 in riva al Basso Tartaro, all’altezza del Nogara della troika Martini-Garbellini-Frignani. E, i giallo e blu di mister Pippo “Baudo Dama” Damini lo fanno dopo però essere andati sotto per la zampata di "Sascia" Pesic, il rientrato tra gli “ussari bianco-rossi” nogaresi di mister Claudio Sganzerla. Il 1995 “moschettiere”Amos Scandola e l’altro moschettiere “Portos” Albertino Galliazzo (su rigore) trovano la Breccia di Porta Vittoria più che della famosa Porta Pia: simbolo della caduta del Papato-Regno di Pio IX, il sinigagliese Giovanni Mastai Ferretti . Pontefice che i garibaldini e gli anticlericali volevano gettare a tutti i costi “tran Tiberim”, nel Tevere.
 
41 i punti per “El Luga”, 37 per l’Aurora Cavalponica, ahilei ieri sconfitta per 2 a 1 a Cà di David e raggiunta dalla Belfiorese di mister Flavio Carnovelli e dell’ancora infortunato Stefano Guandalini. La “Belfagor” non del Louvre de Paris ma di Belfiore d’Adige, la “Belfio”, appunto, affossa per 1 a 0 l’F.C. Valgatara di mister Roberto Pienazza con un’uncinata molto tracciante ed antipatica (perché sferrata al 91mo) di Marvin “Hagler” Favalli.
 
Uno straordinario Davide “Kopperfield” Falavigna da Vigasio (doppia per lui ieri) decreta la vittoria a spese della lanciata Aurora Cavalponica di mister Gianfranco Brendolan e del neo cavalponico Federico Girardi, atterrato a dicembre a San Gregorio non certo per non cingersi la testa di sacre ceneri, ma di un odorante corona di lauro. Tre punti vitali per i biancazzurri di mister Massimiliano Canovo che si tolgono dalla parte pericolosa della classifica.
 
Quarta a 34 resta l’Alba Borgo Roma di mister Mario Colantoni stregata, dunque, scornata in borgo Venezia dalla Polisportiva rosso e blu guidata da mister Simone Bragantini: 3 a 0 tracciante, con doppietta del capitano virtussino Francesco Rossetto (colui che si permette il lusso, non ieri, eh, di trasformare, fosse per lui, i rigori con la cicca pendula in bocca), doppia preceduta da “caval…Donà (Alessandro, classe 1996), non si guarda in bocca.
 
L’F.C. Valgatara è 5° a 31 e la Pol. Virtus ora la tallona a 29, in compagnia ora del Sona Mazza Maddalena di mister Lucio Beltrame, ieri vincitore per 2 a 0 in casa sua a spese della Pro San Bonifacio del trainer vicentino Roberto “Alti” & Bassi. “Party” Martini ed “Happy Hour” Damiano Meda (su rigore) brindano alla vittoria stagionale numero 7 dei sonesi del presidente Pradella e della famiglia Valbusa.
 
Seconda vittoria del ridestatosi – era ora! – A.C. Garda: 0 a 2 alla “Bonbonera” di Zevio contro i bianconeri di mister Paolo Marchi. A fare la differenza per i rossoblù di mister Gigi Possente sono le reti realizzate dal magredino Rkaiba: per lui fantastica doppietta. Grande la cerniera difensiva dei capitani Luca Pizzini e Andrea Sega, altrettanto sublime il centrocampo dei giovani Cenzato e Menolli, il primo 30-12-1995, l’altro 1-1-1996. Ma, è dagli Allievi Provinciali passando attraverso gli Juniores Regionali guidati dal coach trentino Marco Martini e del suo stretto collaboratore Ricci che il club guidato dal più alto scranno da Vittorio Zampini, in panca da mister Gigi Possente, e dietro la scrivania da diesse di Gabriel Maule che sta andando – ora come ora – a vele spiegate.
 
Fragoroso, pirotecnico, picaresco, carnascialesco 3 a 3 sul sintetico di Grezzana, tra gli “oranges” valpantenati di mister “Mancho” Andrea Matteoni e l’A.C. San Zeno Vr di mister Davide “Bolo” Bolognesi. Ad Andrea Castelli replicano i granata Pietruzzo Martignoni, poi, ancora spremuta di orange con Lima da Silva per il sorpasso – non quello del famoso film del compianto regista Ettore Scola – e poi il 3 a 1 a firma di Martino Zanella, indi, il 3 a 2 ancora di Martignoni e il 3 a 3 finale a firma di un altro Davide di Donatello pedatorio, Bertoletti che regala il punto insperato ai granata di mister Davide Bolognesi.
 
L’U.S. Provese di mister Piero Stivanello non riesce ad andare più in là dell’1 a 1 casalingo dirimpetto all’Olimpia Dossobuono, squadra combattiva e sempre difficile da battere. Bussa il rosso-nero della frazione sambonifacese Andrea Peroni, risponde nessun rappresentante dei giallo-rossi del mister-sindacalista della Uil Beppe Bozzini, ma, un gol all’incontrario griffato da “Michelazzo” Tinazzo: l’estremo difensore della Provese. E, domenica prossima, imperdibile il big match al “Guglielmi” di Lugagnano, fra la capolista Lugagnano e la seconda Belfiorese!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2020)