ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 20^ GIORNATA

LE 3 BIG SI CONFERMANO, IL BARDOLINO CADE NEL POZZONOVO, L’OPPEANO E’ ASSORDATO DA 3 ACUTI DI MORANDI. ANCORA CEREA! S.MARTINO INDENNE A LOREO, PARI TRA TEAM E AMBROSIANA

Ventesima giornata nel girone veronese di Eccellenza all’insegna dell’avanti tutta per quanto riguarda le tre compagini che stanno facendo l’andatura e che si contendono la maglia gialla della promozione in serie D.
 
Il Vigasio raggiunge quota 47, imponendosi anche a Sandrigo per 0 a 2, con le reti dei sui gemelli del gol, l’ex Casale ed ex Bassano Filippo Guccione (8° gol stagionale), classe 1989, da Bergantino di Rovigo, e con Pietruzzo Filippini, al suo 17° sigillo. Ad una tacca di distanza, a 46, l’Adriese dell’altro Guccione, Giovanni, che fa sua la gara – 0 a 1 – grazie a una conclusione del suo bomber di maggior prestigio, Giacomo Marangon.
 
Terzo, a 43 punti, il Caldiero di mister Roberto Piuzzi, anche lui “pirata”, alla pari delle altre due formazioni che lo precedono, con quell’1 a 2 riportato nel Padovano, precisamente in casa del Mestrino. Vantaggio dell’”alligatore” Giacomo Moresco, per i “termali” del presidente Filippo Berti, raddoppio di “Camoranesi” Alessandro Vecchione, poi, al 92° è Baccarin a salvare l’onore dei patavini del coach Carpanò.
 
Al 4° posto a 34 troviamo l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi che ieri non è andata oltre lo 0 a 0 al campo di via Sant’Elisabetta, in rione Santa Lucia: meglio la seconda parte della gara, in cui Aldrighetti si becca il rosso e sarà costretto a saltare la prossima gara contro i polesani del Loreo. Ma, il Team di mister Marco Tommasoni, ora penultimo a 16 in compagnia dell’A.C. Oppeano, non poteva permettersi di lasciare punti per strada per restare agganciato al plotoncino delle squadre in cerca di salvezza.
 
Poi, a 33, la Piovese, capace di sferrare il colpaccio (2 a 3) in casa di un assetato di punti A.C. Oppeano. L’ex presidente bianco-rosso, Leonida Zorzan, fa sapere che non ha lasciato la società che lui – assieme ad altri – ha portato dalla 2^ categoria al punto più alto della parabola (Eccellenza), perché ha sempre nel suo cuore la sua “creatura”, seguendola quasi ogni domenica e trasformandosi da primo dirigente a primo tifoso: qual è sempre stato. Ebbene, ben tre do di petto, tre acuti assordanti di bomber Morandi assordano gli orecchi di Martello, mentre i bianco-rossi del trainer lupatotino Fabrizio Sona non stanno, alla pari delle stelle di Cronin, a guardare, ma reagiscono e vanno in rete prima con Oliboni e poi con il classe 1995 Marco Raimo.
 
Un altro illustre classe 1995, Giacomo Rossi, portiere del San Martino-Speme abbassa la serranda nel Polesine, esattamente a Loreo (0 a 0 lo score finale), mentre è santa traversa a salvare l’estremo sanmartinese su tiro di Ballarin, appena entrato a sostituire Rizzi. Buon punto in ottica salvezza quello portato a casa dai ragazzi di mister Roberto Maschi.
 
Filiciotto, del Bardolino, non è chirurgicamente freddo alla pari di Pasetto del Pozzonovo: Dardengo rintuzza il proietto e la gara alla fine arride, sorride ai pozzo novesi di mister Sabbadin. Pozzonovo-Bardolino finisce invece sull’1 a 1 sul piano delle espulsioni (rosso al giallo e blu Baronchelli, rosso all’estremo difensore padovano Rosiglioni, planato rovinosamente su Pape). Sconfitta per i ragazzi di mister Beppe Brentegani che allontana i gialloblù dalla zona play-off.
 
Altra vittoria al “Pelaloca” del Cerea del presidente Doriano Fazion: 1 a 0 per il “Piccolo Toro”, ma questa volta non la caccia nel forno della Thermal Teolo il mastro pasticcere del rione Santa Lucia, “Ibra” Michael De Marchi – che smania di ricalcare la parabola, la leggenda di chi l’ha preceduto: Kevin Lasagna -, bensì Youssef El Qorichy, 11 febbraio 1997, e, quindi, doppio cabaret di paste, per gol e festa di compleanno, da portare ai propri compagni. Le paste, gliele può confezionare, applicandogli un po’ di sconto, bomber De Marchi…, così è proprio tutto fatto in casa, o no?

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1725)