ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 20^ GIORNATA

“MONTE” E SCALIGERA SI RINCORRONO A 5 PUNTI DI DISTANZA, CASTELNUOVO “CORSARO” A LUGO, IL QUADERNI AFFOSSA L’ATLETICO VIGASIO, IL PGS S’ABBATTE SUL VALEGGIO, PASTRENGO RAGGIUNTO DAL PARONA
 
Sempre il tandem Montebaldina-Scaligera infiamma la testa della classifica del girone “A” di Prima categoria. I punti di distacco, diciamolo subito, sono tanti ma non irrimontabili, ma sono comunque i caprinesi dall’inizio del Torneo a tenere stretto in pugno il drappo, il palio del comando.
 
Ieri, 0 a 1 per l’undici dello skipper caprinese Simone Cristofaletti nella difficile “tana” delle “libellule” poveglianesi di mister Marco Pedron, mattatore “Nicola” Andrea Berti, ex A.C. Garda, classe 1993. “Monte” a quota 44, Scaligera a 39, dopo il 4 a 2 ottenuto a Isola a spese del Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan. Ma, veleggia al 2° posto anche la Volley Avesani maschile, formazione pallavolistica di Isola della Scala, e capitale nei ruggenti anni 70-80 del volley di tutta la provincia di Verona. Accomuna queste due vittoriose formazioni di sport diversi il carattere vincente e il mastro risottaro Giorgio Merlo, isolano doc.
 
E veniamo ai gol dei giallo-rossi di mister Simone Marocchio: Riccardo Sgarbossa, il tatuato, percingato Mattia Fraccaroli (9 reti per l’ex Nogara), Alessandro “Ghirigori” Ghirigato (isolano doc anche lui) su rigore, e Clement Airhienbuwa. Per i bianco-rossi pedemontani, invece, l’hanno cacciata dentro il classe 1993 Matteo Ferrari e il 1994 Federico Guardini.
 
Al terzo posto a 37 punti il Pgs Concordia Borgo Milano di mister Nicola Chieppe, il quale al "Manuel Fiorito” rifila 3 pappine a un ondulante Gabetti Valeggio di mister Lucio Marconi. Nel tabellino luminoso dei marcatori lampeggiano i cognomi di Manuel “Il Conte” Albertini, del tottiano Mario D’Aleo e quello di Leonardo “Pieraccioni” Tommasini, anche lui ex avesano alla pari di D’Aleo.
 
Quarto a 36 il Pastrengo, incapace l’ammiraglia del presidente-ristoratore-architetto Umberto Segattini di domare (2 a 2) un Parona voltivo, combattivo. Segna la doppia “S”, o, se preferite, la S2, ossia la premiata ditta del gol di mister Paolo Brentegani formata da Marco Sabaini e Fabio Sandrini per i “carabinieri con gli scarpini”; per i bianco-verdi dell’Adige, invece, Bonati e “Dinamite” Daniele Begnoni. Il quale, mercoledì 10 febbraio giornata delle Sacre Ceneri, sfilerà sul carro dell’ADS Parona, non prima di aver servito una buona pozione (porzione) di “polenta e renga”, visto che il vero Carnevale a Parona esplode proprio dopodomani e sarà come sempre affollatissimo lo stand della società presidiato dal massimo dirigente Riccardo Portoghese.
 
Nulla di fatto, 0 a 0, tra il “fanalino di coda” Casteldazzano di mister Dolci e il Bussolengo: “El Busso” di mister Franco Tommasi resta quart’ultimo a 21 punti, superato da uno scatenato Quaderni di mister Luca Righetti, il quale ieri in Postumia ha surclassato, 4 a 1, un Atletico Vigasio rinunciatario, specchio non fedele delle squadre che lottano sempre col coltello tra i denti, quelle guidate da mister “Sandokan” Adelchi Malaman. Per gli “atletici” (non tanto fino ad ora!) vigasiani, il gol della consolazione lo griffa il nigeriano, ex Alba Borgo Roma, Madu. Poi, è tutto Quaderni: Daniele Scattolini, Domenico “’O scugnizzu” Marino, Fabio Sersa “Cosmi” e l’ex Cavrianponti, classe 1990, Francesco “Salvo” D’Acquisto.
 
Il CastelnuovoSandrà va a tatuare con le proprie impronte digitali (1-3) il sintetico di Lugo: in vantaggio, ciononostante, i “lupi nero-verdi” di mister De Santis grazie al “Trezeguet dei poveri”, Brahim El Hamich, poi, i “castellani del basso Garda” di mister Gianni Canovo reagiscono prepotentemente con Enrico Marcolini e con Yuri Tosi, autore della personale doppia.
 
Fa tutto, gol ed autogol, il Peschiera di mister Roberto Sorio, nell’1 a 1 in riva al lago contro il Valpolicella di mister Luca Ponzini. Omar Lorenzi, classe 1988, sbaglia porta, poi, per fortuna per lui che a rimediare ci pensa l’ex centroboa di pallanuoto, l’ex sanzenate ed ex Quinzano, Michele Rigo, il “bel tenebroso” dei rossoblù lacustri del presidente Chincarini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1568)