ULTIMA - 24/4/19 - CITTA' DI ZEVIO: DOMANI IN CAMPO I PULCINI. POI ESORDIENTI E ALLIEVI

E' stato presentato il Torneo Città di Zevio 2019 che vedrà scendere in campo 16 squadre della categoria Pulcini 2010 a partire da domani, giovedì 25 aprile. Poi, dal 3 maggio al 31 maggio, si svolgerà la 3^ Devius Cup che vedrà in campo 8 formazioni categoria Esordienti 2006. Infine dal 6 maggio a 7 giugno si terrà il 4° Torneo Zevio Football Cup
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 20^ GIORNATA

L’ARBIZZANO ALLUNGA SULL’ALPO CLUB ’98, JUVE VALPANTENA SEMPRE PIU’ 3^. ALL’AVESA IL “DERBY TRA CENERENTOLE”, LAVAGNESI FESTANTI NEL “BORGO”, IL REAL S.MASSIMO COMPLICA LA VITA ALL’ALPO LEPANTO

Una domenica, la 20ma del girone “B” di Seconda categoria che sottolinea l’egemonia della capolista Arbizzano, ora a +6 sull’Alpo Club ’98 (il rapporto è di 49 a 43 per i valpolicellesi di mister Ivo Castellani). Giallo e blu del presidente “El Ciri”, al secolo Silvano Gasparato, vittoriosi, ma con l’asciugamani – 2 a 1 – su un irriducibile davvero Ares Calcio Vr di mister Doriano Pigatto. Andrea Cinquetti, ex Peschiera, e l’ex Team Pescantina San Lorenzo, Stefano Mignolli attanagliano nel tabellino dei marcatori l’”aretino” Andreoli. Grande la prestazione del portiere arbizzanese, il classe 1994 Mattia Pighi, bravo a dire di no alle unghiate assassine di Francesco Paiusco e di Nicolò Salmaso.
 
Arbizzano sempre più primo a 49, Alpo Club ’98 secondo assoluto a 43, dopo il braccio di ferro che l’ha costretto, in casa sua, sul 2 a 2, quello contro un’arrampicante, lanciatissima A.C. Mozzecane del diesse Riccardo Montefameglio, il “Moggi della Postumia”. Al rosso-nero Federico ing. Briani ha risposto Sebastiano Cor-Morano (altro gol per chi non vuole rimetterci la cena di pesce col suo diesse!), poi – era ora! – Alessandro Carollo da Bovolone (sempre per i rossoblù della Postumia guidati da mister Nicola Santelli), infine, il 2 a 2 definitivo a firma di Daniel Lago, classe 1992, per i rossoneri di mister Stefano Ferro.
 
Guadagna terreno, rosicchiando 2 punti agli alpesi, la Juventina Valpantena di mister “Freud” Andrea Scardoni, ieri “corsara” per 0 a 2 nella “tana” degli “scoiattolini” corbiolesi di mister Antonio Vanti, i quali mica sono caduti in catalessi o caduti in letargo, eh. Giacomo… “il mondo (come la sfera) è”… Pitondo, poi, Thomas Bertagna dagli 11 metri fanno la differenza per i bianconeri juventini.
 
Il Lavagno di mister Ivan Benin aggancia al 4° posto a 34 il pareggiante (2 a 2) Montorio: i “castellani” di mister Antonio Ferronato non passano a Ponte Crencano, in casa dell’Olimpia di mister Maurizio Testi. Inoltre, segnano una sola volta da soli, e lo fanno con Pietro Confetti…Falqui (quelli della famosa reclame della purga), perché gli altri 3 gol li griffano Luca Simeone "Il Faraone-Imperatore”, Pietro “Sheva” Bellè “Pelè”, e una sfortunata deviazione di Luca Michielotti su tiro diretto in porta da Manuel Marcolini (al 13° sigillo stagionale).
 
La Scaligera Lavagno, invece, si impone al "Monterotondo” per 1 a 3 , e lo fa grazie alla doppietta di “nonno” Nicola Bergamasco e all’assolo di Zaouak. Acuto, invece, pavarottiano quello emesso dal “Galactico” Mirko Galasso, il quale, come sempre, rispolvera la legge dell’ex di turno per i ragazzi di mister Simone Mirandola.
 
Altro successo per il Real San Massimo di mister Nereo “Rocco” Gazzani: battuto, 2 a 1, il già claudicante (è terz’ultimo a 15 alla pari dell’Avesa HSM) Alpo Lepanto di mister Stefano Sella con reti del 1979 Alessio Biondani e di Jacopo Olioso (1993), capaci di stringere a tanaglia il “rigorista” Luca “Geco” Baroni.
 
L’Avesa fa suo, tra le proprie colline, il “derby tra Cenerentole”, quello aggiudicatosi contro il San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio: 3 a 0 secco, e reti , per l’undici guidato da mister Luca Bertoletto, messe a segno da Pedro Baracchi, Marco Papiccio (ex Crazy Colombo) e “Dino”Alberto Sauro, classe 1988, anche lui ex “giullare sanzenate”.

Finisce 1 a 1 a Illasi, tra i “colligiani” di mister Massimo Burato e l’U.S. Cadore del presidente Francesco Bonturi. Botta, anzi, meglio dire colpo d’Ala, quello illasiano (Michele, giunto al suo 14° sigillo stagionale), poi, battito di Giglia (Diego, interista e siciliano, ex Avesa, classe 1995). Domenica prossima in programma il derby tra i due Alpo, campo amico quello dei giallo e verdi del mister-taxista Stefano Sella.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1675)