ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 20^ GIORNATA

CASELLE SONNECCHIA (0-0) E IL PESCANTINASETTIMO LO RISUPERA. SEMPRE 3° IL LAZISE SPIETATO A CASSONE. SIMONE BENEDETTI FA VOLARE I “FALCHI” CONTRO IL REAL LUGAGNANO, RAGGIUNTO DAL CONSOLINI. SAN PERETTO CORIACEO A SOMMACAMPAGNA

Si incanta, 0 a 0, all’Alberto Tosoni, contro il BureCorrubbio di trainer Nicola Dusi, la Polisportiva Caselle di mister Omero Polacco, e il PescantinaSettimo ne approfitta – vincendo per 3 a 0 contro il Negrar: doppietta di Stefano Ferrarese ed acuto del ben ritrovato osteopata “milanese”, “meneghino” Marcello Gambadoro - per azionare la freccia del sorpasso in vetta.

Ora sono i pescantino-settimini a fare l’andatura a quota 43 punti, contro i 41 del Caselle. Guadagna 2 punti, se è per quello, anche il Lazise, il quale si aggiudica prepotentemente il “derby tra squadre del lago di Garda”, vincendo nell'anticipo della 20^ giornata per 0 a 4 sul sintetico di Cassone, casa del Malcesine, lasciato al terz’ultimo posto a 18, e scavalcato dal San Peretto. Per i lacisiensi, pagaiano fino a far fuoco e fiamme sulle acque ancora gelide dell’alto Garda due volte “Ronzìo” Ronzetti, Tommaso, ex Pastrengo, il “David” di Donatelli, Gianmarco, classe 1991, e non il difensore classe 1983 Luca “Tortuga” Zanandreis, storico giocatore dell A.S.D. Lazise, bensì l'ultimo arrivato Davide Zanandreis, ex giocatore e ex capitano dell A.C. Garda di mister Gigi Possente arrivato quest'anno.

Perde terreno il Real Lugagnano, braccato in alta quota dai “Falchi della Lessinia” del Sant’Anna d’Alfaedo di mister Rino Sestan per 4 a 3. “Falchi” trascinati alla vittoria dalla doppietta di Simone Benedetti e dagli acuti sanremesi emessi dall’ex Valpolicella Gioele “Dics” Laiti, difensore datato 1996, e dal 1995 Riccardo Ledri. Per i rosso-neri del presidente Sergio Coati e mister Fabio Di Nicola, invece, hanno centrato la buca – dopo lo svantaggio del 3 a 0 – il gol del portiere rossonero classe 1984 Marco Lorenzi, quello del centrocampista classe 1983 Andrea Martini e quello dell’87 “gatto” Davide Silvestri.
 
Real Lugagnano che viene agganciato a 34 punti dalla Polisportiva Consolini di mister Salvatore Piccinato, la quale fa suo (2 a 1) il derby tra matricole del girone "A” di Seconda categoria. Torna in campo e lo fa nella maniera dei modi il bomber caprinese – rientrato da un noioso infortunio – Alberto Zanolli. Gol ed assist per chi ha dovuto mandar giù duro per due mesi di stop in seguito ad uno strappo. Dell’ex A.C. Garda, Mirko Dorizzi, il tentativo di rimonta dei biancoverdi di mister Luca Andreoli, spolverando a dovere e con successo il calcio dal dischetto gessato del penalty.
 
Si ferma la striscia gran positiva dell’A.C. Cavaion di mister Moreno Battisti, battuto per 1 a 0 a Gargagnago e colpito a morte dal fioretto sferrato dall’ex Lugagnano, classe 1994, Alessandro Fiorin di…prato… Tricolori di mister Gianni Pierno e del presidente Stefano Sartori che si portano a 30 punti a -4 dalla zona play-off.

In Postumia, tre punti ossigenanti per il ritrovato “Rosega” di mister Michele Barone. Battuto il Team San Lorenzo Pescantina per 2 a 1, e, questo grazie alla doppietta di Adriano Cassab Goncalves, classe 1985, doppietta cui ha tentato di porre rimedio Mattia Carcereri, per la gioia della mamma tifosa e dirigente-volontaria (veloce e bravissima a confezionare i panini imbottiti, ristoratori nel dopo-partita) del “club del velodromo” guidato da mister Giandonato Di Marzo.

Il San Peretto del presidente Nicola Righetti si traveste da “pirata” a Sommacampagna (0 a 1) facendo un bel scherzetto ai locali biancazzurri di mister Rodrigo Garçia, mattatore per i rossoneri di mister Tommaso Composta è stato il “tamburino sardo” Beghelli, che sbaglia porta...e carro.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1671)