ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D (GIR. C e D) – 25^ GIORNATA

VIRTUS AI BOX, VILLAFRANCA K.O, PARI ESTERNO DEL LEGNAGO

Sempre al comando, nel girone C, il Campodarsego di mister Antonio Andreucci, che batte 2 a 0 in trasferta il fanalino di coda Sacilese e mantiene il suo vantaggio a +3 sul Venezia che ieri ha vinto 2 a 0 in laguna contro il Montebelluna. Dopo la splendida vittoria di domenica scorsa della Virtus Vecomp in casa della Liventina per 4 a 1, i rossoblù di mister Gigi Fresco hanno osservato ieri un turno di riposo perchè Virtus Vecomp-Abano Terme è stata posticipata a domenica 13 marzo. Nonostante lo stop, i virtussini si mantiene in zona play-off al 5° posto con 43 punti. Domani turno infrasettimanale con la Virtus ancora ferma per aver posticipato la gara in casa del Calvi Noale a mercoledì 17 febbraio. La classifica Marcatori del girone C vede al comando Mastroianni dell'Este con 17 reti, seguito a 16 da Zecchinato del Montebelluna, a 15 da Serafini del Venezia, a 14 dall'ex professionista Godeas (Monfalcone) e a 13 da Vianello (Liventina) e dal bomber della Virtus Vecomp Jacopo Cernigoi.

Nel girone D, arriva una dolorosa sconfitta interna per il Villafranca che cede 2 a 0 contro il Virtus Castelfranco, uno stop imprevisto che complica i piani salvezza dei blaugrana del diggì Mauro Cannoletta che domenica scorsa sembrava avessero imboccato la strada giusta. Il Villafranca di mister Giacomo Lorenzini ha ceduto malamente nonostante il vantaggio numerico per più di metà gara per l'espulsione di Marmiroli per doppio giallo. Nella ripresa, i bianco-gialli di mister Chezzi, nonostante l'inferiorità numerico, sono spietati in contropiede e al 57° minuto passano grazie al fendente di Rolfini che non lascia scampo a Baciga. Gli emiliani insistono e al 77° raddoppiano con lo stesso Rolfini ben servito da capitan Cortese. Domani, nel turno infrasettimanale, i blaugrana di mister Giacomo Lorenzini saranno di scena al "Sandrini" di Legnago, in un derby tutto veronese che sicuramente attirerà molti appassionati del nostro calcio dilettantistico.

Nell'altra gara del girone D, dopo tre vittorie consecutive, il Legnago specialista in rimonte (ben undici finora) si fa rimontare due volte dall'Arzignano Chiampo al "Dal Molin". La grande battaglia sul fango fino al 95° minuto finisce 2 a 2, con recriminazioni perchè il Legnago con il brasiliano Adriano e poi l’Arzignano Chiampo con l'argentino Trinchieri hanno fallito la palla del 3 a 2. Il Legnago era passato in vantaggio al 13’ su rigore. Il portiere vicentino atterra in area Bigolin e dal dischetto Broso non perdona. Al 36’ il pareggio locale: Marchetti fa spesso il diavolo a quattro sulla fascia e sfugge alla marcatura di Cifarelli e serve in area Trinchieri che fa sponda per Chiarello che pareggia. Nella ripresa il Legnago al quarto d'ora passa nuovamente in vantaggio: traversone di Adriano e Broso con un forte diagonale fa ancora gol. Al 33’ il pareggio dell’ex Trinchieri: il portiere Biggeri esce a vuoto, Bigolin salva sulla linea il tiro di Chiarello, ma Trinchieri in agguato non perdona. Al 46’ su un cross di Zerbato, Adriano si mangia un gol già fatto, poco prima era Trinchieri sull’altro fronte ad alzare alle stelle il pallone della vittoria.

Mercoledì prossimo, nella 26^ giornata di campionato, a Legnago c'è il derby con il Villafranca che è in zona play out. Quattro le retrocessioni previste: due dirette; le altre dopo spareggio fra terz'ultima e sest'ultima e quart'ultima contro quint'ultima sempre che il distacco fra le due squadre non sia di almeno otto punti. Attualmente retrocessione diretta per le ultime due Fortis Juventus (11 punti) e Bellaria (13 punti) e per la terz'ultima Clodiense (14) che ha 11 punti di distacco dalla sest'ultima il Mezzolara (25), mentre il Romagna Centro quart'ultimo (23 punti) si giocherebbe lo spareggio per la permanenza in D contro il Villafranca quint'ultimo con 24 punti. Con altre 13 partite da giocare tutto è ancora possibile. Il Legnago dopo il derby con il Villafranca giocherà domenica a Budrio contro il Mezzolara. La classifica cannonieri vede al comando con 20 reti Pera del Delta Rovigo, seguito a 18 da Nocciolini del Forli, a 15 Baraye della capolista Parma e a
14 reti troviamo il bomber biancazzurro Broso.
 
La redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1190)