ULTIMA - 16/1/19 - OGGI JUVENTUS E MILAN SI CONTENDONO LA SUPERCOPPA ITALIANA

Juventus e Milan, oggi alle ore 18.30 si contenderanno a Gedda, in Arabia Saudita, la Supercoppa Italiana. Sia i rossoneri che i bianconeri hanno già vinto sette volte il trofeo e stasera sperano di conquistare l'ottavo successo. I due allenatori adotteranno stasera un modulo molto offensivo con il chiaro intento di portare a
...[leggi]

PRIMA PAGINA

15/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 21^ GIORNATA

BOYS GAZZO SPRECONE, I COLPACCI SONO DELL’A.C. POZZO (A SAN VITO DI CEREA) E DEL BONFERRARO (A SUSTINENZA). GIPS-BOYS BUTTAPEDRA RINVIATA, IDEM ASPARETTO-VILLABARTOLOMEA

Le gare rinviate per maltempo a Salizzole – il big match tra il Gips e i Boys Buttapedra – e quella tra Asparetto CereaSud e Villabartolomea, vanno a far diventare ancora più virtuale la graduatoria del girone “D” di Seconda categoria. Si aggiungono alla gara da recuperare, quella rinviata per lutto a Sustinenza, con ospite il Porto di Legnago.
 
Ciononostante, la leadership parla sempre il salizzolese, a quota 41 punti in 20 gare, poi, al secondo posto a 40 quell’Atletico San Vito caduto nel rione ceretano di sua appartenenza per 1 a 3 per mano di un’A.C. Pozzo, il quale è ora in piena corsa con i suoi 38 punti e il 4° posto. A 39 restano i Boys Buttapedra, con l’asterisco della gara rinviata ieri a Salizzole.
 
Eppure, in vantaggio ci erano andati gli atletico-sanvito-ceretani di mister Gianluca Corso grazie a Riccardo Soave, classe 1989, ma poi, prima raggiunti (dal 1993 Francesco Girometti) e poi superati dall’uno-due sferrato da Elhoaucine Oulhaj e Stefano Paese (costui su calcio di rigore) che regalano tre punti pesantissimi ai rossoblù del presidente Roberto Praga guidati da mister Giuliano Andreoli.
 
Ma, guadagna terreno e posizioni, eh, anche il “vecio” Bovolone del diesse Stefano Ziviani guidato da mister Devis Padovani: ieri 2 a 1 per i “mobilieri” a spese dell’Albaredo del nuovo condottiero Paolo Mosca. In vantaggio, gli albaretani con lo spunto felice del "trottolino" 1989 Mattia Meneghini, ma, poi, sotto per via delle conclusioni precise e vincenti dell’ex Nogara classe 1996 Denis Zanini e quella di Henry Aruci.
 
Il GSP Vigo vince, sì, a Cà degli Oppi, per 1 a 2, ma perderà domenica prossima, in vista del big match quello contro il Gips Salizzole, uno dei suoi giocatori più caratteristici: Luca Cecilli, reo di aver allontanato la sfera all’altezza del centrocampo in out e guadagnando ingenuamente la diffida e la tribuna per domenica prossima. E, questo, tra lo sconcerto del padre, il suo primo tifoso, Flavio. Tornando alla gara, vantaggio cadeglioppino su rigore trasformato da Luca Vaccari, pareggio e vittoria griffato dal classe 1990 Simone Danielli. E di bomber “Geco” Thomas Pasti i bianco-granata vighiani dovranno fare ancora a meno fino alla metà circa – se tutto andrà bene – di marzo. Grande perdita, il bomber tascabile Pasti. E, quando si continuano a saltare…Pasti, sono cavolacci amari!
 
A Maccacari, 2 a 2 tra Boys Gazzo e Real Vigasio, va in onda una trama di una gara che ama il karahiri: infatti, due rigori sono stati concessi, al “Guanda Park” (così scherzosamente chiamato dall’ex Nogara il difensore dal tacchetto di fata “Giacinto Facchetti” Roberto Persi il campo del glorioso Maccacari, quello in cui imperversavano negli anni 80 il baffuto bomber Germano Cavallaro – anche Casaleone - e Doriano Guandalini, oggi diesse), di cui uno trasformato da Ambrosi, l’altro, quello del possibile allungo del 3 a 1, gettato letteralmente alle ortiche. Il pari realvigasiano è a firma di Carrillo, il nuovo vantaggio maccacarese è di “treccina” Aitalebe Austine (non nuovo a gol e ad assist gol), il 2 a 2 definitivo è dell’ex Sanguinetto, Burlacu. Ma, i maccacaresi guidati da mister Gobbetti possono e debbono contare sul rientro di bomber Giacomo “Brun” Cordioli, uno che ha il grilletto molto facile! Ed ora in fase di pieno recupero, l’ex Trento con mister Gigi Possente.
 
Una doppietta del classe 1986 Nicola Biancardi consente all’Urbana Calcio di mister “Ferguson” Davide Pevarello e del giovane e rampante diesse, il veterinario Alessandro Gelain, di by-passare il già crollato Porto di Legnago. Affidato in settimana al mister degli Allievi portuensi bianco-rossi, Enrico Visentin che ha preso il posto dell'esonerato mister Paolo Caliari.

Giornata decisamente storta, senza con questo nulla togliere ai meriti da riconoscere al vincitore Bonferraro – che ieri ha chiesto ed ottenuto il minuto di raccoglimento per onorare il primo anniversario della scomparsa del suo amato presidente Marco Mirandola; e i “celeste della Bassa veronese” di mister Denis Guerra e del presidente Marco Zuliani, ne hanno chiesto un altro per onorare Filippo Lorenzetti, morto a 48 anni per soccorrere, da vero eroe, l’ormai insalvabile giovane Yacopo Faben, classe 1993 e figlio unico perito sulla Transpolesana tre venerdì fa. Passano, alla fine (0 a 1), i giallo-amaranto di mister Andrea Schiavo, grazie al gol inizialmente confezionato da Denis Schiavo, classe 1995.
 
A sera, nel dopo partita, poche birre e scarsi sorrisi dentro al “Bar Jolly” di Sustinenza, gestito dal diesse classe 1972 Paolo Leardini e dal figlio Nicolas, quello in cui campeggiano le foto in rigoroso ma splendido bianco e nero di George Best The Best e di Zigo-gol, Gianfranco Zigoni da Oderzo trevigiano. Oltre alla foto di James Dean e del fondatore e solista dei Nomadi, il barbuto Augusto Daolio, scomparso nell’autunno 1992, troppo presto.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1474)