ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 22^ GIORNATA

MORETTO FA RIMA CON ASPARETTO, IL GIPS PERDE LA GARA E CEDE LA CORONA AI BOYS BUTTAPEDRA. SALIZZOLE AGGANCIATO DAL POZZO E DALL’ATLETICO S.VITO DI CEREA. “SUSTI” SEMPRE PIU’ RIVELAZIONE, MACCACARESI PROFANATI DAL CADEGLIOPPI

Un’altra domenica con scosse telluriche di una certa intensità, che hanno fatto tremare i piani alti della classifica del girone “D” di Seconda categoria. Il Gips Salizzole scivola, 3 a 2, a Vigo, che riesce a far suo comunque l’intero bottino in palio. Doppietta per i vighesi di mister Gustavo Passera del classe 1990 Simone Danielli, poi, colpo decisivo, fatale, mortale a firma di Luca Cecilli da Bovolone, ed ex Sona oltre che ex Venera. Per i rosso e blu del presidente-laccatore Leonello Migliorini guidati da mister Adriano Rossignoli, invece, l’hanno cacciata dentro Giovanni Bergamini e Filippo Taietta.
 
I Boys Buttapedra, dunque, si riprendono la leadership del girone “D” di Seconda categoria azzoppando ieri, per 2 a 0, nelle loro risorgive quella Pol. Bonferraro di mister Andrea Schiavo, la quale sette giorni prima si era permessa di andare a vincere in casa della rivelazione Sustinenza. I buttapietresi di mister Paolo Novali estraggono dalla fondina la “M2”, ossia la coppia formata da Christopher Marcolini e “Concessionaria” Valerio Manzini.
 
42 punti e primato per i Boys Buttapedra, a 41 il trittico Atletico San Vito Cerea, Gips Salizzole ed A.C. Pozzo. L’Atletico San Vito, mentre nel ponte sul vicino Adige si stanno recuperando i corpi straziati dei due rumeni – mamma e figlia – straziati dal figlio chiusi in borsoni neri; stavamo passando di lì intorno alle 16.00 - passa in vantaggio grazie al rigore trasformato da Riccardo Soave. Ma, in campo c’è anche l’Albaredo di mister Paolo Mosca, e chi ferisce di rigore, perisce di rigore: quello trasformato dall’albaretano Malgarise. Ben rientrato dalla Bulgaria ad Alberto Mercati, punto di saldatura del centrocampo dei sanvito-ceretani del presidente Doriano Franzoni e di mister Gianluca “Mariolino” Corso.
 
Al “Nicola Pasetto”, l’A.C. Pozzo coglie il successo numero 11 e fiuta nuovamente la strada della gloria e del ritorno in Prima categoria: 2 a 1 ieri con troppa e ingiustificata fatica rifilato ai già retrocessi bianco-rossi del Porto di Legnago di mister Enrico Visentin. Uno-due dei rosso e blu di mister Giuliano Andreoli, opera del 29-7-1998 Matteo Gulmini e di Francesco (classe 1993) Girometti…la all’incrocio!; il solo Denis Giordani, classe 1995, ed ex Pozzonovo, invece, per il Porto di “Cleopatra” Beatrice Zancanella.
 
Sesto a 36 il “vecio” Bovolone del presidente Claudio Bissoli e del diesse Stefano Ziviani. Ieri, 1 a 1, dalla trasferta di Urbana, con i padovani di mister “Ferguson” Davide Pevarello in vantaggio grazie al classe 1990 Thomas Ferretto, ma poi ecco il pari definitivo a firma di “io non sono uno che…” Molla, l'ex Montorio e Albaronco Dorjan.
 
Settimo a dica 33…punti l’Asparetto CereaSud del mister e bancario Pippo Crivellente: ieri colpaccio, 0 a 1, all’”Umberto Capone”, casa del Real Vigasio di mister Flavio Martinelli, ora penultimo a 19 punti, sovrastato di un gradino dal Villabartolomea e due gradini più in alto dall’Albaredo. E’ l’ex A.C. Concamarise Manuel Moretto, classe 1988, a sferrare il tiro che vale 3 punti per i biancoverdi del presidente Gianni Vicentini.
 
A 32 la rivelazione, ovvero il Sustinenza di mister Denis Guerra, per cui ogni occasione, a maggior ragione dopo un trionfo, è buona per festeggiare al Bar “Jolly” gestito da Paolo Leardini, il diesse, dalla sorella Paola, e dal figlio Nicolas. Ebbene, i “celeste della Bassa” si impongono, per 1 a 2, a Villabartolomea, e lo fanno grazie ad Andrea Tarocco; che passa, a livello di soprannome, da “Tarocheto” a Taro-Pirlo per via delle due punizioni – anche per atterramento del “Vidal del Menago”, al secolo Maycol Andreossi - su tre calciate ed andate a polverizzare le ragnatele agli incroci, quelli più lontani dalla portata dell’incolpevole estremo difensore bianco-nero, l’ex Casaleone Michael Bissoli, classe 1993.
 
Il Cà degli Oppi di mister Gianmatteo Malagnini e del serafico presidente, il lucidatore-laccatore Maurizio Marchiotto gambizza, 0 a 1, i Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti nella loro Maccacari. E lo fanno con l’ariete, il navigato (classe 1981), Omar “Sivori” Andreoli, ex A.C. Pozzo. Imperdibile, domenica prossima 28 febbraio, il match ad alata tensione emotiva, quello tra l’Atletico San Vito Cerea e il GSP Vigo 1944.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1732)