ULTIMA - 18/4/19 - MATTEO SCAPINI RILANCIA L'AMBROSIANA VERSO LA SALVEZZA

Si è giocata oggi la 32^ giornata del girone B di serie D che vedeva in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte in zona play-out. L'unica a giocare in casa era il Villafranca di mister Alberto Facci che ha perso 2 a 1 contro il Como, capolista del girone con 83 punti. Lariani in doppio vantaggio con Dell'Agnello alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA (GIR. B) – 18^ GIORNATA

TUTTI IN PARITA' I BIG MATCH, SPUNTA LA VITTORIA DELLO SPORTING BADIA, QUELLA DEL QUINTO ED IL COLPACCIO DEL VESTENANOVA
 
Ha riposato ieri l’Intrepida di Madonna di Campagna di mister Massimo Palombi, la volta prossima il pisolino domenicale pomeridiano spetterà a quel Vestenanova di mister Ivan Cerato, il quale ha espugnato ieri il terreno di gioco dell’Atlas Vr 1983 di mister Giancarlo Castagna per 0 a 1, grazie alla rete messa a frutto dall’ex Valdalpone, classe 1987, Davide Cengia.
 
In testa al girone “B” di Terza categoria, continua il balletto e l’abbraccio tra l’Edera Veronetta e la Primavera. Entrambe hanno totalizzato 31 punti in 15 gare, ieri hanno chiuso in parità, 1 a 1, il loro confronto diretto. Ferrante, il biondo ed aitante libero della fiorentina anni 70, scomparso per morte sospetta nel 2004, è omonimo del goleador primaverile. Il più famoso si chiamava Ugo, il più nostro invece si chiama Gianmarco ed è classe 1996, 21 settembre. A Ferrante, in rete per la Primavera di mister Andrea Lunardi, ha replicato l’ederino Afrim Calà, trasformando il rigore concesso ai bianco-verdi del “Campo dell’amicizia”, del mister Gentjan Cani e del diesse Alban Saraci.
 
Sul parrocchiale di Santa Maria di Zevio, la montagna del confronto tra i doriani raldonati di mister Cristian Cordioli e i giallo e blu dell’Aurora Marchesino di mister Paolo “El Cina” Vesentini si conclude con la classica bolla di sapone dello 0 a 0 e dell’emblema della farina. Cade la tabella di marcia disegnataci in settimana dal diesse cometino Sergio Sandrini, il quale aveva solo chiesto 7 vittorie consecutive, a partire dalla festa appena trascorsa, fino alla fine, per poter sperare di salire in Seconda categoria direttamente.
 
Aurora Marchesino che è terzo a 28, ma con una gara in più, la Nuova Cometa è quarta a 27 ma con una gara in meno, poi, il Lessinia a 20, ma frutto solo di 13 partite. Venerdì i ragazzi del club con la stella alpina nel logo, il Lessinia, appunto, hanno pareggiato 2 a 2 nella gara fuori classifica, giocata contro il Pozzo “B”. Reti, per i lessinici di mister matteo Bonomi, di “Boom-boom” Sandro Murarolli e di Matteo Marcolini (1993); l’ex Bovolone Denis Vangelista (1995) e Furlani, invece, per i pozzani di mister Daniele Moneghini.
 
Il Quinto Valpantena di mister Francesco Cristofoli e del presidente Stefano Grazioli asfalta, 4 a 1, la matricola MontecchiaRoncà di mister Mirko Danese; al pari grazie a “Carletto” Muraro, ma dopo il vantaggio del 1991 Diego Micheloni. Il quale Micheloni raddoppia, e lancia il 1994 Nicolò Scala… di Milano e Giacomo Composta, 1989, e uno dei 3 Composta quintini (gli altri sono Mariano, classe 1996, ed Agostino, classe 1991).

Finisce infine 2 a 1 a Badia per lo Sporting del presidente Igor Zocca e di mister Luca Corradini a spese del Borgo San Pancrazio di mister Simone Calzolari e del presidente Marco Bersani. In vantaggio, però, i “gatti bianco-viola del Porto” con Omar “Sivori” Lai (1984), poi, su rigore il 1987 Federico Merzi e infine il navigato, 1978, Moreno Busti , svellono il bottino intero dalle mani dei borgatari.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1424)