ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA (GIR. C) – 18^ GIORNATA

BRIVIDO CASTAGNARO A MONTAGNANA (2-2), CORIANO E “CONCA” SEMPRE SECONDI E VITTORIOSI, “CINQUINA” MERLARESE A ROVERCHIARA. IN ATTESA DELLA “BONA” DI MISTER MOHAMED MAYATE
 
L’unico vero sospiro, l’unico breve quanto intenso brivido nella 18ma del girone “C” di Terza categoria l’ha fatto passare il mite Castagnaro di mister Crescenzo “Sepe” Nardella alla capolista e praticamente quasi già promossa in 2^ categoria Montagnana di mister Beppe Sartori. 2 a 2 il risultato nel Padovano, ma i primi a segnare sono i “bianco-verdi del cavolo”, con il 1994 Giuseppe Marvulli. Per i rosso-neri del Super-bomber Ait Mhand – in rete anche ieri, per non perdere né il gusto né la forma – è opera del giovane – classe 1996 – Alessandro Mattia il gol del definitivo pari. Per i castagnaresi, il secondo centro è realizzato dal nato nel 1988 Thomas Cavazzana.
 
La classifica: vede sempre al tranquillissimo, solingo, ermo, cristallizzato comando il Montagnana con 45 punti, tallonato dalla coppia ASD Coriano-A.C. Concamarise a 33. Solo che i corianesi hanno ancora una gara da disputare rispetto ai rosso-neri concamarisani. All’”Eraldo Bottacini”, indispettisce non poco il 4 a 1 patito dai giallo e blu stellati del Bo.Ca. Junior: il presidente dei bonaldesi Alessandro Giusti sembra un drago sputa fuoco con quel suo “Ma, c’è modo e modo di perdere! L’arbitro, signor Cavallaro, a faccia a faccia con il nostro capitano Alessandro Bari lo ha spintonato, espellendo poi lui ed altri due nostri giocatori (il portiere Elia Pellizzon e la punta Edoardo Zappon) nel concitato – immaginiamo - post partita. Bella squadra, per carità” aggiuge Alessandro Giusti “il Coriano, ma la sconfitta patita ieri è molto distante dal 3 a 1 che abbiamo subito dalla capolista Montagnana. E, tutto per colpa dell’arbitro Cavallaro, il vero protagonista dell’incontro e capo della Sezione AIA di Legnago”.

Coriano di mister Manuel Cuccu al meglio del 3 a 0 prima dell’ora del tè, grazie ai centri effettuati dall’ex Calcio Urbana, Daniele Tabarin (1986), dall’ex anche lui Calcio Urbana, Marco Covassin (1992) su rigore e dall’ex Bevilacqua Giacomo Dosso, pure lui nato nel 1992. Poi, il classe 1991 Giovanni Benin su rigore per i bonaldesi di mister Beppe Allocca, e il colpo di grazia del 4 a 1 scoccato dall'ex Albaredo Stefano Fanari. E, così, l’ambizioso ed ancora in grande corsa play off Bo.Ca. Junior resta fermo al palo dei 29 punti in 17 gare e al 5° posto.
 
L’A.C. Concamarise ha battuto, 2 a 1, il Bonavigo 1961 del presidente Rino Gambin e di mister Giorgio Meneghini, big match della 18ma giornata. In vantaggio i rosso-neri di mister Beppe Brunelli e del presidente Paolo Zago, grazie a Matteo Bedoni, raggiunti da Mattia Ciccomascolo degli abbadiensi; infine, il gol-partita, opera del 1993 Nicolas Mantovani.

Quarto a quota 31 punti il Merlara: i padovani di mister Orlando Dall’Aglio passano anche a Roverchiara per 2 a 5. Segna, una doppietta, il cantautore con tanto di occhiali protezione occhi, il “Davids merlarese”, il classe 1991, ex Monselice di Eccellenza, “san” Luca Bonifaccio (a proposito, ci è piaciuto il primo cd, e facci arrivare in redazione il secondo “Uomini e pescatori”): “E’ difficile da marcare – ha detto il capitano dei “Rr”, Alessandro Perlini, perché sa proteggere bene la palla e ha scatti e balzi felini!” Poi, tripletta merlarese a cura di Matteo Boggian, cui ha fatto in parte da contraltare la doppia fatta esplodere da Daniel Fiorio, classe 1991, in forza al “Rr” di mister Damiano Crisci e del factotum Loris Tavella, il cartolibraio soprannominato “Mister”, milanista incallito (la moglie Orietta, invece, è juventina e quando si parla di calcio son scintille!).
 
Il Gazzolo 2014 ha pareggiato, 1 a 1, in casa del “vecio” Minerbe guidato da mister “Cina” Stefano Rossignoli, della presidentessa Nicoletta Vivaldi: botta di Leonardo Pavoni, classe 1992, risposta di Ginestri, Marco, difensore del 1990. Il Bovolone F.C. di trainer Stefano Castaldo e del presidente nonché geometra Fabio Renoffio impattano sul 2 a 2 contro l’altrettanto matricola Arcole di mister Simone Marini. Cazzola e Alberto Zendrini, ex Nova Cometa, classe 1993, per i “mobilieri”; Andrea Cavallon, ex Aurora Cavalponica, classe 1997 (24 marzo) e l’ex Albaredo Andrea Tagliaferro, 1995 (suo il gol del momentaneo 1-2) per i “pronipoti di Napoleone Bonaparte”.

Ha riposato la Bonarubiana, che in settimana a cambiato mister (via il professore di Bergantino Gianni Rossi, dentro il trainer marocchino Mohammed Mayata, prossimo al conseguimento del patentino di Uefa B a Bovolone; nella vita di tutti i giorni il nuovo tecnico bonarubiese ricopre il ruolo di un brillante imprenditore ed è il primo allenatore magrebino della storia che siede su una panchina delle nostre compagini dilettanti). Domenica prossima 28 febbraio riposerà il Bo.Ca.Junior.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1568)