ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

21/3/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA (GIR. C) – 22^ GIORNATA

IL MONTAGNANA SALE IN SECONDA!, E’ MATEMATICO! L’ASD CORIANO FERMA (5-2) IL MERLARA, “EL CONCA” CADE A MINERBE, IL BONAVIGO A BOVOLONE. IL GAZZOLO 2014 SGAMBETTA IL LANCIATO BO.CA. JUNIOR, BONARUBIANA BATTUTA A MONTAGNANA.
 
Ora anche Pitagora dà ragione, ratifica la sicurezza matematica all’A.C.D. Montagnana. Squadra costruita apposta per diventare una macchina da reti, con mister – Giuseppe Sartori – e alcuni giocatori di esperienza nettamente superiore, a dir poco, alla Terza ed anche alla Seconda categoria. Tris di promozioni, di titoli conquistati in maniera consecutiva dal "Dartagna dei nostri dilettanti”, il minerbese Alberto Tenzon: questa volta a portargli fortuna dopo quella giallo e blu casaleonese e la celeste sustinentese è quella rosso e nera dei padovani. Che festeggiano nel migliore dei modi i loro 100 anni di fondazione.
 
E ieri, dentro la città murata, e famosa per l’ottimo prosciutto – che piace anche i reali di Inghilterra – e per il castello costruito dai Carraresi, Signoria patavina, 1 a 0, quel che basta per far festa alla fine, ai danni della Bonarubiana di mister Mohamed Mayate. Mattatore, la punta classe 1993 Davide Bernardinello.

“Montacarichi” sculettato a 55 punti, inseguito a un oceano di distanza a 42 punti dall’ASD Coriano, ieri vincitore per 5 a 2 nel suo “Eraldo Bottacini”, che la Giunta di Albaredo d’Adige vuole chiudere a fine stagione agonistica chissà per quale gioco!, gli ostici avversari del Merlara di mister Orlando Dall’Aglio della punta e cantatutore Luca “San” Bonifaccio, ieri con le polveri umide, nonostante i 17 gradi al timido e primo sole marzolino. Reti dei “granata mulinari” a firma di Francesco Tobaldo, autore di una doppietta, di Alberto Pavanato, di Daniele Tabarin e di Alberto Perbellini, classe 1991, difensore. Per i merlaresi hanno segnato Matteo Boggian e Rundo.
 
E’ stato bello ed emozionante aver visto, al termine della gara, il presidentissimo Arnaldo Bottacini, 83 primavere il prossimo 13 maggio, azionare il suo giradischi e mandare in onda su disco di vinile il Concerto di Caracalla del 7 luglio 1990, quello messo in scena dal trio dei più grandi baritoni, quali Luciano Pavarotti, Josè Carreras e Placido Domingo. Il “E lucevan le stelle” e il suo molto conosciuto e baritonale “Vincerò” hanno echeggiato a lungo, terminata la gara, nel bar attiguo agli spogliatoi, quello all’interno degli impianti sportivi, mentre il popolare “baffo” e cuoco Gigi serviva panini imbottiti, mentre l’affezionata alla società Fabiola allungava agli astanti, agli avventori, anche merlaresi, birre, Coca Cole, cumino e sorrisi (in cambio di comprensibili occhiate da parte dell’altro sesso). Sorrisi benauguranti circa il futuro dei “granata mulinari” corianesi.
 
Musica che l’ha detta lunga sulla voglia da parte dei ragazzi di mister Manuel Cuccu-reddu, detto “Il cagliaritano”, e “creatura” non solo dei Bottacini, padre e figlio, ma anche della famiglia Clemente “Mimum” e Michele Visentin, e dei fratelli Leonardo e Corrado Sarti. Voglia pazza, come l’Inter, di voler salire in Seconda categoria, traguardo storico in tanti anni di storia, da non cancellare… con un colpo di penna, e mèta che l’ASD Coriano vuole tagliare il prossimo maggio, con o senza dover ricorrere alla lotteria dei play off!
 
Merlara quarto a pari merito del Bo.Ca. Junior, anche lui, capitolato per 0 a 1 al “Maracanà” dirimpetto al Gazzolo 2014 di mister “Candido” Cristian Cannavò, compagine che alla fine del girone di andata era stata sottolineata come la più tosta dopo il Montagnana dal presidente dei giallo-blu stellati, l’imprenditore Alessandro Giusti. Per i “giallo e blu dell’asparago d’oro” la puntina di diamante la mette il bomber Andrea Castagnini, classe 1988 al suo 15° sigillo stagionale.
 
Merlara e Bo.Ca. Junior pari anche in pallottole (20) già consumate. Ma, non va meglio al Bonavigo 1961 del presidente Rino Gambin e di mister Giorgio Meneghini: ieri brutta battuta d’arresto al “Cavallaro”, nuova casa del Bovolone F.C. del presidente Fabio Renoffio e matricola guidata da mister Stefano Castaldo. 2 a 1 per i blues “mobilieri”, al debutto in Terza categoria, e sotto dopo l’acuto messo a squarcia gola da Mattia Ciccomascolo, giovane (1994) “bandiera” bonadicense. Poi, la reazione dei bovolonesi si materializza nelle reti scosse da Emanuele Signoretto, ex Atletico San Vito, e dal solito Terence Lanza Miggiano, ex A.C. Raldon, classe 1993.
 
L’A.C. Concamarise barcolla, ma non crolla in classifica, salvaguardando ancora il 3° posto a 37 punti. Ma, scivola, 2 a 1 a Bevilacqua, casa in prestito del “vecio” Minerbe del vice-presidente Giorgio Stillisano, juventino sfegatato. Difficile per i rosso e neri di mister Beppe Brunelli rimontare l’uno-due minerbese a firma di Alfonso Frontera e dell’ex Cerea Marco Farinazzo. Il gol dell’ex Sustinenza Michele Bonfante non basta ad artigliare nemmeno il punto della soddisfazione.
 
Ha riposato l’A.C.D. Roverchiara, riposerà la volta prossima il Castagnaro di mister Crescenzo Nardella, ieri trionfatore per 1 a 2 in quel della matricola Arcole. In vantaggio gli arcolesi del dirigente Maurizio Salgari grazie alla buona conclusione effettuata da Mazzon, ma poi ripresi dal colpo “freddo” di “Gelati” Galati, Alberto, difensore datato 1984, e poi, superati i giallo-verdi di Arcole del presidente Adriano Zanolla, da uno spunto di Mirandola. Giovanni, classe 1979, centro-campista col fiuto del gol.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1415)