ULTIMA - 18/4/19 - OGGI IN CAMPO LE NOSTRE TRE VERONESI DI SERIE D

Oggi alle ore 15.00 si giocano le partite della 32^ giornata del girone B di serie D che vedrà scendere in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte impegnate nella lotta salvezza. L'unica a giocare in casa è il Villafranca di mister Alberto facci che ospita il Como, capolista del girone con 80 punti. Il Legnago Salus di mister
...[leggi]

PRIMA PAGINA

4/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 27^ GIORNATA

BUONO LO STESSO IL PARI DELLA MONTEBALDINA, ORA A -4 INSEGUONO POVEGLIANO E CONCORDIA. CADE IL PASTRENGO ARPIONATO DAL PESCHIERA, BEN 5 PAREGGI IN 8 GARE

La Montebaldina continua a mantenere la leadership del girone "A" di Prima categoria nonostante non viaggi proprio a marce alte: in una sorta di campionato ciapa-nò (ma si sa che nel ritorno si fatica a strappare punti alle più bisognose), ecco che grazie non a una sconfitta, ma a un pareggio (a Caprino) 1 a 1 contro il non ancora pitagoricamente dannato alla retrocessione in Seconda categoria Atletico Vigasio, ebbene, i caprinesi riescono a gestire il vertice della graduatoria.
 
Ora a +4 (il rapporto è di 52 a 48) dalla nuova coppia che insegue, quella formata da PG Concordia Borgo Milano e dal Povegliano. Per i gialloblù di mister Simone Cristofaletti è ancora una volta Emanuele Bagata, il “pistolero del Baldo-Garda”, a dover rincorrere col suo fumante revolver l’assicuratore ex Casteldazzano Alessandro Mazzi, classe 1985, che aveva portato avanti i biancazzurri di mister Adelchi Malaman.
 
Il Povegliano va a vincere sul sintetico di Lugo, in casa del Real di mister Mauro Pia: 1 a 2, con un uno-due micidiale, quello messo a segno da Lorenzo Mailli (su rigore) e da Stefano Morandini. L’urlo del “lupo lughese” Christopher Taffarel non spaventa più di tanto le “libellule” poveglianesi di mister Marco Pedron, ora vice-regine alla pari del Pgs Concordia di mister Nicola Chieppe.
 
Il quale si impone, 1 a 2, nel non facile campo di Isola della Scala, in casa di una Scaligera di mister Simone Marocchio che sembra aver perduto lo smalto che l’aveva ingigantito fino a fine febbraio-inizio marzo. Si ripropone come formidabile goleador il rumeno Andrey Craciunescu, classe 1996, lo imita il compagno bianco-viola ed ex U.S. Cadore, il difensore classe 1992 Filippo Avesani, poi, il rigore di Pirro – perché inutile ai fini del raggiungimento del pari definitivo – di Alessandro Ghirigato.
 
Ma, più che il pareggio a Caprino della Montebaldina, il clamore proviene, echeggia dai forti austroungarici pastrenghesi: i “carabinieri con gli scarpini” si perdono in una tempesta di bicchier d’acqua, facendosi dominare, 2 a 3, dal Peschiera di mister Roberto Sorio. E, così gli uomini di mister Paolo Brentegani arretrano al 4° posto a quota 46, tallonati a 45 dallo stesso vincitore arilicense. Il quale esulta per i centri di Matteo Bianchini, di Luca Domenegoni (difensore datato 1984, ex Goito di Mantova) e per lo sfortunato gol all’incontrario dell’ex difensore del CastelnuovoSandrà Thomas Rainero. Per i pastrenghesi alla Breccia di Porta Peschiera ci vanno bomber Andrea Pignato, ex A.C. Pozzo, ed “Edmundo” Gustavo Maschi.
 
Al “Paolo Maggiore”, finisce 0 a 0 tra i padroni di casa del Pedemonte del duo tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan e il Casteldazzano di mister Leonardo Dolci. A Castelnuovo del Garda, anche qui, altro pareggio ma per 1 a 1 tra i “castellani del basso lago” di mister Gianni Canovo e la Polisportiva Quaderni dello skipper Luca Righetti. “Castellani” col lutto al braccio per la scomparsa di Sandro Sandri, papà del presidente ed imprenditore Luca, classe 1960. Botta di Filippo Bressanelli, per i padroni di casa, e risposta di Troiani. Luca, difensore neroverde, classe 1992.
 
In riva al Mincio, rocambolesco, pirotecnico 3 a 3 tra la Gabetti Valeggio di mister Lucio Marconi e il Bussolengo di mister Franco Tommasi. L’ics fa rispettare le ancora vicinissime distanze tra le due sfidanti (il Busso insegue a un solo punto i valeggiani del presidente Gianni Pasotto). Il carnet dei marcatori registra i seguenti goleador: i valeggiani Simone Maffesanti, Gordi Dritan e l’ex Pol. Rosegaferro Devis Cordioli da una parte; Gianluca Manzato e Lonardoni (doppietta per il classe 1993 Filippo) dall’altra.
 
Il Valpolicella si illude, dopo aver annichilito il vantaggio paronese, siglato come al solito dalla punta Joshua Nyamekeh, grazie alle reti messe a segno da Michele Degani e dal difensore 1994 Matteo Carlassara. Ma l’undici guidato da mister Luca Ponzin e con diesse Francesco Allegrini non sapeva neppure di dover fare i conti con Mattia Bonati, il quale era ultra algido, ultra freddo nel trasformare al 96’ il gol del definitivo 2 a 2 dal plotone di esecuzione degli undici metri. E così il Parona di mister Flavio Marai e il Valpolicella non riescono a staccarsi dal braccialetto che misura 39 punti di saldatura.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1833)