ULTIMA - 24/1/19 - VITTORIO BETTINARDI PASSA ALL’OLTREPOVOGHERA!

Il trequartista di Villafontana di Bovolone, Vittorio Bettinardi, classe 1999 (14 febbraio), ha da alcuni giorni firmato il trasferimento all’OltrepoVoghera, club pavese di serie D, interessante collettivo di giovani che sta cercando di evitare i play out e guadagnarsi la permanenza nella massima categoria dilettantistica italiana. Bettinardi, studente alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

4/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 27^ GIORNATA

LUPATOTINI SEMPRE A +7 DALL’ALBARONCO E A +8 DAL VALDALPONE COL GIALLO A LONIGO. IN FILIERA PLAY OFF IL CASALEONE, L’ISOLA RIZZA E LA CROZ. UN PUNTO PER CONTINUARE A SPERARE PER IL SANGUINETTOVENERA

E’ sempre a +7 (il rapporto è di 55 a 48) il vantaggio del San Giovanni Lupatoto, a sole 3 bracciate alla conclusione del campionato, sull’Albaronco. E saranno proprio i ragazzi di mister Nicola Corrent e del diesse, il mastro pasticcere, Daniele Dall’Oca, a opporre l’ultima vera resistenza, possibile frenatura ai primi della classe proprio domenica prossima al “Giobatta Battistoni” nel big match della 28^ giornata.

I “lupi” di mister Marco Burato si sono davvero superati nell’andare a far la voce grossa, 0 a 1, in casa del Bevilacqua di mister Beppe Schivo. Il gol-partita lo mette in banca Luca Scarabello su rigore, assegnato perchè Nicola Avesani era stato mandato per le terre da quel Nicolas Pertile, ex Aurora Cavalponica, classe 1993, il quale ha dovuto beccarsi il rosso, lasciando in inferiorità numerica per tutta la ripresa la “Cremonese della Bassa” (commento dettagliato della gara e foto in ultim'ora).

Ma, a ronco all’Adige, l’Albaronco non può arrestare il suo passo né impietosirsi davanti al più bisognoso di punti A.C. Raldon: 4 a 1, con apripista il "Beppe Signori di Perzacco di Zevio”, al secolo Alessio Soave (che sale a 23 reti stagionali). Poi, esultano l’oppeanese Luca Andriani, il vicentino Enrico Cavazza e il classe 1996 Riccardo Cherubin. Per i raldonati di mister Silvio Donadello, invece, raccoglie, dopo averla spinta fino in fondo, la sfera la rivelazione Francesco Tarullo, classe 1993.

Terzo, a un punto dall’Albaronco, l’S.S.D. Valdalpone di mister Mirco Dalle Ave: 2 a 2 ieri non a Montecchia di Crosara, ma a Lonigo contro i biancazzurri di mister Salvatore Di Paola, con reti all’inseguimento dei gol segnati dai suoi leoniceni Giulio Cervellin, 1992, e Francesco Fabris, classe 1993 e dagli 11 metri, dai suoi due bomber, Filippo Menini, classe 1993, e la scarpa d'oro 2014-15 Christian Turozzi.
 
Continua la striscia positiva del Casaleone di mister Stefano Sacchetto: 1 a 2 anche in riva al Guà, in casa dell’A.C. Cologna Veneta, una cui buona schiera ha festeggiato la laurea triennale in Scienze Motorie dell’ex colognese Alessandro Pastorello, ora tra i pali dell’Albaronco. Alessandro “Grattacielo” Guerra e Lorenzo Menini mandano in solluchero i fans casaleonesi. Il rosso comminato a Nicolò Piccoli fa soffrire ulteriormente i “giallo e blu del mandorlato” di mister Gigi Zuccon, i quali però sferrano l’orgoglio di tentare l’inutile rimonta grazie all’ex cavalponico Davide Pastorello, classe 1995.
 
In riva al Piganzo, l’A.C. Isola Rizza di trainer Christian Campagnari ha ragione, per 2 a 0, della già retrocessa A.C. Sambonifacese di mister Freddy  “Liam Brady” Serato. E’ il solito bomber Massimo Mantovani a piegare il ferro, già abbastanza flesso da quasi l’inizio della stagione, della “vecia” Sambonifacese del presidente ed architetto Maurizio Mazzon.
 
In via Lussemburgo, la Croz Zai sbrana, dilania per 4 a 2 il Sossano Orgiano Villaga di mister Maurizio Segato. Complici anche due autoreti, ma il merito della vittoria va ascritto al valore dei crozzini di mister Matteo Meneghetti, con la “puleggia” Enrico Marchesini che ha giocato dolorante perché punturato a una caviglia cigolante, e un Thomas Baschera in versione gerovital. Autorete del 1995 Nicolò Vigato, Nicola “Nero” Giardini, il sossanese classe 1994 Andrea Zarantonello, Isacco “Dibala” Grigoli, il classe 1992 sossanese Paolo Lovato, e infine il “fenomenale” Francesco Gasparato, su calcio di rigore da lui stesso procurato.
 
A Sanguinetto, il Venera del “pianista sull’Oceano” Giuliano Spadini si vede raggiunto, dopo il gol-illusion di Alessandro “Il Rosso Medeo” Greggio, da un’unghiata velenosissima impressa dal bianco-rosso vicentino del Real San Zeno Vicenza di mister Mauro Crivellaro e del presidente Mauro Bergozza, l’attaccante Nicola Bergozza. La vittoria avrebbe permesso ai locali l'aggancio in classifica al Real, ora i venerabili del diggì Mirco Tonel sono chiamati a raccogliere i tre punti nel sentitissimo derby di domenica prossima a Casaleone.
 
Al “Tiberghien”, l’Audace S.M.E. del presidente Giorgio Zambaldo e di mister Matteo Biroli è costretta con Enrico Bosio Dalla Mura (1994) e con Michele Peroni ad inseguire col laccio del Far West lo sfuggente, il fuggitivo, il fuggiasco A.C. Tregnago del coach Antonio Bogoni. Ancora una volta il nigeriano Patrick Okonji, poi, “Amaro Averna” Derna, per i giallo e blu alto valligiani; quindi, la remuntada è completata dall’uno-due rossonero già prima citato.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1754)