ULTIMA - 24/4/19 - CITTA' DI ZEVIO: DOMANI IN CAMPO I PULCINI. POI ESORDIENTI E ALLIEVI

E' stato presentato il Torneo Città di Zevio 2019 che vedrà scendere in campo 16 squadre della categoria Pulcini 2010 a partire da domani, giovedì 25 aprile. Poi, dal 3 maggio al 31 maggio, si svolgerà la 3^ Devius Cup che vedrà in campo 8 formazioni categoria Esordienti 2006. Infine dal 6 maggio a 7 giugno si terrà il 4° Torneo Zevio Football Cup
...[leggi]

PRIMA PAGINA

4/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 27^ GIORNATA

BOYS BUTTAPEDRA NEL PARADISO DELLA 1 ^ CATEGORIA, GRAN BAGARRE IN ZONA PLAY OFF, CON 5 SQUADRE INTERESSATE ALLA CORSA SUPPLEMENTARE. IL GIPS SALIZZOLE CROLLA IN CASA DAVANTI AI MACCACARESI, NON CADE NEL POZZO L’URBANA, NON SCIVOLA IL BONFERRARO CONTRO IL VIGO

Qua la mano, Boys Buttapedra per il titolo conquistato in maniera meritata. Ha vinto, nel girone della Bassa, quello contrassegnato dalla lettera alfabetica “D”, la compagine più quadrata, più costante, più vogliosa di strappare per prima il traguardo non di maggio ma dei primi giorni di aprile. E ha evitato anche se per pochi giorni il famoso pesce d’aprile, cioè di rovinarsi la vita e guastarsi la festa, visto che tra le sue risorgive non aveva altra scelta per poter trionfare, se non quella di aver ragione del febbricitante Villabartolomea del comandante dei carabinieri Luigi Mura. 2 a 0 e reti messe a segno dai soliti ChristopherMarcolini e la “Concessionaria del gol” Valerio Manzini. Ma, non dimentichiamoci quanto ha dato il gruppo del riconfermato mister, ex Pozzo, Paolo Novali, il factotum “El Lola”, Antonio Lollato, bomber Andrea Sabbion, Negri, e non scordiamoci che due estati fa questi ragazzi non sapevano ancora – a luglio inoltrato – se avessero potuto rigiocare in 2^ categoria.
 
Buttapietresi in 1^ categoria a quota 58, poi, a 48 – ossia a un’eternità! – la coppia Atletico San Vito Cerea ed ACD Bovolone del diesse Maurizio Ziviani, bravo a svecchiare i ranghi e a rinfoltirli di giovani puledri da autentica prateria della Bassa, in buona sostanza, “rosa” rimpiazzata con elementi della Juniores dallo stesso Ziviani allenata. E sono stati proprio questi ragazzi di mister Devis Padovani ad operare l’operazione-aggancio in classifica, andando a fare la voce grossa, 1 a 2, proprio nel quartiere ceretano dell’Atletico San Vito. Rigore trasformato di Enrico Perazzoli (1990) per gli “atletici” di mister Gianluca Corso, pareggio del 1995 Giacomo Rossignoli e zampata felina e fatale dell’ex Nogara Denis Zanini (nato il 16 aprile 1996) per i rosso e blu “mobilieri”.

Il Gips Salizzole (orfano dello stopper Mattia spadini ma con in campo i due Marconcini, l’eterno Stefano De Mori, con tanto di fascia di capitano, e “Toro Loco” Damiano Cazzola fatto entrare nella ripresa, al posto di Rossignoli), eravamo presenti dall’inizio della ripresa, in cui i rosso e blu di mister Adriano “Ros” Rossignoli e del presidente e laccatore Leonello Migliorini avevano chiuso in vantaggio il primo round (grazie al gol di bomber Giovanni Bergamini), cade in maniera piuttosto clamorosa – visto il divario dei punti tra le due contendenti – per mano di un reattivo, ribaldo, vivace Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti, più chiassoso sugli spalti perché più numeroso dei fans locali.
 
Pareggio e capocciata vincente dell’ex Nogara Gianmarco Lonardi (1993), palo interno al termine di una manovra ben congeniata del difensore 1993 Cristian Morelato (ex Fermo), poi, vantaggio del 1985 Alex Pietroboni, autore di un gran tiro a giro, imprendibile per l’estremo avversario Franchi, infine, il rigore procurato e trasformato da bomber Giacomo “Brun” Cordioli, al suo terzo gol nelle ultime 3 partite. Nel capannello di festa del dopo partita, anche Bonvicini, cresciuto nei Boys Gazzo. Che vorremmo, lui 25enne, vedere ricalcare i campi di calcio, e lasciare il campionato amatoriale. Arbitro, il signor Paganotto, che riparte a bordo di una Maserati color nero inchiostro. Lui, biondo come il grano, e tutto sommato, all’altezza del volante della gara, la quale non ha dato grattacapi a chi l’ha dovuta dirigere.
 
Al “Nicola Pasetto”, l’A.C. Pozzo del presidente Roberto Praga e di mister Giuliano Andreoli non riesce a piegare il braccio della resistenza oppostogli dalla non ancora salva Urbana di mister Davide “Ferguson” Pevarello e del diesse-veterinario Alex Gelain. Nulla di fatto, se è per quello, anche a Bonferraro, tra la Polisportiva del belfiorese trainer Andrea Schiavo e il GSP Vigo di mister Luis Gustavo Passera, privo del biondino di Bovolone, Luca Cecilli.
 
Altra battuta d’arresto che non ci voleva, per l’Asparetto Cerea Sud di mister Pippo Crivellente, oramai in salvo e mentalmente non più al massimo della concentrazione: 1 a 2 e passa quel tranquillo Cà degli Oppi di mister Giammatteo Malagnini, che raggiunge la preda a 40 punti. In vantaggio con il 1988 Marco Mirandola, gli asparettani del presidente e carrozziere Gianni Vicentini si fanno raggiungere da Sebastiano Barini e poi superare da Mattia De Togni.
 
Altro colpaccio, dopo quello messo a segno nel recupero di Asparetto, dell’Albaredo calcio di mister Paolo Mosca: 0 a 1 a Porto di Legnago contro i già retrocessi biancorossi locali, 30 punti (alla pari dei maccacaresi e del Bonferraro), e mattatore ancora il bomber Nicola Visentin, ex Aurora Cavalponica e Valdalpone.
 
L’ormai sazio, pasciuto Sustinenza di mister Denis Guerra, in vantaggio grazie a Damiano Grezzan, si fa raggiungere nella ripresa dal più famelico di punti Real Vigasio di mister Fausto Martinelli in gol grazie all'ex Povegliano Walter Garofoli, classe 1992, ancora in rete.
 
Di interesse per la corsa play off, la sfida GSP Vigo-A.C. Pozzo di domenica prossima valida per la 28^ giornata di campionato. I bianco-granata del presidente e salottiere, originario di Saletto di Padova, Raimondo De Angeli è costretto a non concedere ai rossoblù del presidente Roberto Praga saldi di stagione!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1664)