ULTIMA - 19/5/19 - OGGI VIRTUS VERONA - RIMINI. I ROSSOBLU VOGLIONO LA VITTORIA

"Vietato fare calcoli, l'obiettivo è conquistare la vittoria". E' quello che ha detto ieri Luigi Fresco, tutto ruota attorno a questo concetto. Virtus Verona - Rimini, in programma oggi allo stadio Gavagnin - Nocini (fischio d'inizio ore 16.00) apre la doppia sfida play out che mette in palio la salvezza nel girone B del campionato
...[leggi]

PRIMA PAGINA

11/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 28^ GIORNATA

ADRIESE A +4 DAL VIGASIO, SCIVOLA IL CALDIERO A PIOVE DI SACCO. L’OPPEANO BATTE E SCAVALCA IL TEAM, IL BARDOLINO SUPERA L’”AMBRO”, SCONFITTE CEREA E SAN MARTINO

Resta a 4 il distacco tra l’Adriese, capolista a 68 punti, e il Vigasio di mister Alberto Facci. Si ferma invece il Caldiero di mister Roberto Piuzzi, battuto a Piove di Sacco dai padovani di mister Michele Florindo per 3 a 0.
 
Il San Martino-Speme, affidato in settimana a Gregory Donadel, fa vedere i sorci verdi in Polesine, passando in vantaggio grazie al rigore trasformato da quel “gatto” di Nicola Silvestri. Ma, seppure in dieci, a causa dell’espulsione di Ballarin – reo di aver sferrato una manata in faccia a Riva – i rodigini trovano nell’uno-due formidabile del “Conte” Giovanni Guccione e i tre punti del riconfermato primato.
 
I “Guerrieri del Tartaro” vigasiani del presidente Cristian Zaffani si impongono alla grande, per 1 a 3, a Teolo, in casa della Thermal, in piena zona play out, a 27, alla pari del Team S.Lucia Golosine. Eppure in vantaggio i padovani di trainer Andrea Brocca con Francescato, ma raggiunti da Pietro Filippini (ora in doppia cifra con 20 reti), superati da un altro “Conte”, Filippo (è stata la saga e la festa dei fratelli Guccione!), autore della doppietta che ha steso il Teolo.

Resta terzo il Caldiero del presidente Filippo Berti, ma ora a -8 dal Vigasio: i “termali” di mister Roberto Piuzzi perdono 3 a 0 a Piove di Sacco, sotto i colpi di Bez, Morandi, ed ancora di Bez che con questa doppietta diventa il vice capocannoniere del girone con 16 reti alla pari di Giusti del Thermal rimasto ieri a secco.
 
Il Bardolino, ora sesto, lo è anche perché battendo per 2 a 1 in riva al lago l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi, effettua nei confronti dei “demoni della Valpolicella” l’operazione-sorpasso. In vantaggio i gialloblù del presidente Aldo Gianfranceschi con Denis Pietropoli, poi i giallo e blu di mister Beppe Brentegani da Pastrengo mettevano a segno il 2 a 0 con Faye Pape e il gol di Cristanini rendeva meno amara la sconfitta dei rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli il quale dice: "Siamo stati davvero sfortunati perché abbiamo colto tre pali con Franco Ballarini, inoltre ci è stato negato un rigore nettissimo al 93° minuto per un fallo sempre sul nostro giovane promettente classe 1996 Cristanini".
 
Sconfitta casalinga per il Cerea di mister Emanuele Pennacchioni e dei tanti giovani innestati nello scacchiere del “Piccolo Toro” che oramai da tempo è salvo, ma, il presidente Doriano Fazion non si deprime certo, ma, sta progettando col fido vice presidente Luciano Falsiroli, di poter ulteriormente mettere in vetrina, aspettando il grande colpo di Maichol De Marchi, gli ottimi talenti del suo rigoglioso vivaio che sforna talenti a raffica.
 
Il pastaio, dal suo feudo di Casaleone, fa filtrare l’ipotesi di voler organizzare, a partire da questa estate, un Torneo giovanile intitolato alla memoria del padre Luigino, una via di mezzo tra una vetrina delle giovani promesse in circolazione e un’occasione per ospitare trattative di calcio mercato. Tornando al “Pelaloca”, il Bonollo Mestrino, 1 a 2, passa grazie a Rampazzo e a Masiero, lasciando al neo entrato Rossi, al posto del pezzo più pregiato ceretano, De Marchi, la firma del gol-consolazione.
 
Il gran passo in avanti verso la salvezza lo compie l’A.C. Oppeano del suo primo vero tifoso Leonida Zorzan: 3 a 1 in riva al Piganzo a spese del Team S.Lucia Golosine di mister Marco Tommasoni, con reti dei bianco-rossi, sapientemente guidati da mister Fabrizio Sona, segnate da Alberto Correzzola, Stefano Perlini e Dalla Via: Per le “aquile biancazzurre” rionali, martella il buon Martello il solo Riccardo Olivieri.
 
Il Pozzonovo del coach Sabbadin piega, 1 a 0, la resistenza dei polesani del Loreo di mister Anali con un colpo di Busso. A Marostica, invece, l’Euro dello skipper Guido Bernardinelli stinge l’Azzurra Sandrigo di mister Massimo Bernardi per 2 a 0, e il derby vicentino se l’aggiudicano il classe 1990 Manuel Parise (su rigore) e il 1996 Pierre Zanandrea su azione.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1968)