ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

11/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D (GIR. C e D) ľ 34^ GIORNATA

PASSA INDENNE LA VIRTUS VECOMP A TRIESTE (0-0), CADONO ENTRAMBE IN CASA IL VILLAFRANCA E IL LEGNAGO.

Si Ŕ giocata ieri la 15^ giornata di ritorno dei campionati di Serie D. Nel Girone C finisce sullo 0 a 0 la gara fra la Triestina di mister Bordin e la Virtus Vecomp di Gigi Fresco che porta cosý a casa un altro importante punto in chiave play-off. Rossobl¨ che partono coperti, attenti a non prestare il fianco alla Triestina, e che devono rinunciare a bomber Cernigoi che ha provato a lungo prima della gara ma mister Fresco ha poi scelto di schierare Armani per evitare problemi ulteriori. Al 16' il portiere locale Vezzani si supera su una conclusione velenosa di Alba e salva il risultato. Triestina che cerca di reagire senza per˛ creare grossi pericoli, se non al 38' quando Tebaldi sbaglia l'uscita e sul cross di Spadari Cornacchia colpisce di testa a porta sguarnita ma trova Peroni ben appostato sulla linea di porta a salvare il risultato per i rossobl¨. Dopo 45 minuti non certo incandescenti le due squadre vanno negli spogliatoi sullo 0 a 0. Nella ripresa si assiste ad una gara combattuta e con continui rovesciamenti di fronte ma con le squadre incapaci di creare pericoli importanti per le retroguardie avversarie. Al 93░ occasione d'oro per la Virtus che potrebbe cogliere il colpaccio quando su un perfetto cross di Agazzani, Pedrinelli non arriva a toccare la palla in rete solo davanti al numero uno alabardato Vezzani. La Triestina aggancia il Montebelluna al quint'ultimo posto mentre i rossobl¨ si mantengono al 5░ posto a +4 dalla Luparense, che ha pareggiato a Belluno, e domenica prossima ospiteranno l'Union Ripa La Fenadora.


Nel Girone D, il Villafranca di mister Giacomo Lorenzini, dopo aver perso in casa dell'Arzignanochiampo per 1 a 0, deve capitolare fra le proprie mura anche contro la Correggese tornata alla vittoria dopo un digiuno di tre partite. Ospiti ancora in corsa per i play-off anche se la vittoria della Ribelle a Legnago allontana i ragazzi di mister Benuzzi a -5 dal 5░ posto. I blaugrana vanno in vantaggio giÓ al 9' grazie ad una punizione dal limite ben calciata da Ghezzi che sorprende il n.1 ospite Chiriac. La Correggese non si demoralizza e trova il pari con Bernasconi al 19' che sorprende Baciga  fuori dai pali e lo beffa con un tiro da 25 metri. Il Villafranca continua ad attaccare e poco dopo ritorna in vantaggio con il tiro dagli undici metri di Ghezzi, per il penalty concesso dal signor Monaco per un contatto in area tra Rota e lo stesso Ghezzi. L'attaccante del Villafranca insacca di potenza il 2 a 1 spiazzando Chiriac. Nella ripresa, al 12', arriva il 2 a 2 sempre su rigore. Fallo di Avanzi su l'ex Legnago Bacher e l'arbitro assegna il rigore ai biancorossi che Bertozzini trasforma per il nuovo pari ospite. Il Villafranca, un po' intimorito, si chiude in difesa e cerca di colpire con delle veloci ripartenze ma Ŕ la Correggese a trovare il 3 a 2 a 4 minuti dalla fine con Franceschini che serve Bernasconi che tocca in rete il pi¨ facile dei gol. Ora domenica prossima il Villafranca gioca in casa del Mezzolara, una gara assolutamente da vincere per sorpassare i locali che precedono i blaugrana di un solo punto.

Sempre nel Girone D, il Legnago di mister Andrea Orecchia perde al "Sandrini" contro il Ribelle per 1 a 3. La salvezza del Legnago anche dopo il k.o. casalingo contro la Ribelle, squadra di Castiglione, frazione del comune di Ravenna allenata da Mauro Antonioli, ex centrocampista del Chievo, Ŕ comunque giÓ matematica. Il Legnago, con molti giocatori in tribuna per infortuni vari, si rende pi¨ volte pericoloso nel primo tempo senza per˛ trovare mai la rete e si va al riposo sullo 0 a 0. Nella ripresa, dopo soli 7 minuti, gli ospiti vanno in vantaggio: su una rimessa laterale di Albanese la palla Ŕ spizzicata da Graziani e Fabbri al volo di destro batte Cybulko. Al 17' il raddoppio ospite: azione sul fondo di Liberti che serve Fabbri che non perdona. Sullo 0 a 2 il Legnago sembra rassegnato ma al 37' accorcia le distanze: Tresoldi mette un pallone in area, Broso tira, il portiere respinge e Taylor ben appostato in area da il colpo di grazia con una fucilata imprendibile. I tifosi sperano nella rimonta, ma al 44' arriva il terzo gol di Fabbri che chiude l'incontro: azione confusa in area del Legnago con tiro di Mariano ribattuto da Cybulko, ma Fabbri in agguato non perdona mettendo in rete il 3 a 1 finale. Domenica prossima il legnago sarÓ di scena in casa della Correggese che ieri ha giustiziato i blaugrana del diesse Mauro Cannoletta.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1973)