ULTIMA - 23/5/19 - DOMENICA ATLETICO CEREA-DOSSOBUONO. LUCENTI SUONA LA CARICA

Domenica scorsa ha segnato la rete pesantissima che deciso la sfida del secondo turno play off tra la sua squadra, l'Olimpica Dossobuono, ed il Concordia. Parliamo dell'attaccante giallorosso classe 1989 Matteo Lucenti, il quale è felicissimo di aver dato il suo contributo alla compagine allenata da mister Matteo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 29^ GIORNATA

L’ADRIESE VOLA IN SERIE D, LA VITTORIA NON BASTA AL VIGASIO! 3° IL CALDIERO CHE SPERA NEI PLAY-OFF. STOP AL SAN MARTINO, GIALLO AL TEAM. CEREA ED OPPEANO SPARTISCONO IL BOTTINO

Polesine in Paradiso nell’ambito di un trionfo quasi annunciato. Non serve più lo scontro diretto che si terrà domenica prossima ad Adria contro il Vigasio, altra gran bella realtà del girone, la quale restando staccata di 4 punti a 90 minuti al termine del campionato, non può più scucire dal petto dei rodigini di mister Cavallari lo sculettino che li porterà in serie D nella prossima stagione.
 
Adriese, la quale, vince extra large a Sandrigo, in casa di un’Azzurra che non poteva fare regali, vista la sua attuale terz’ultima posizione a 24. Adriese che trionfa matematicamente nel girone “A” di Eccellenza con i suoi 71 punti, mentre il Vigasio potrebbe già avviarsi, in caso che la classifica rimanesse così, all'interminabile appendice degli spareggi tra seconde classificate, che porterà i “Guerrieri del Tartaro” dal Piemonte alla Sardegna.
 
All’”Umberto Capone” i biancazzurri del presidente Cristian Zaffani hanno battuto il Bardolino di mister Beppe Brentegani per 2 a 0, per i locali di mister Alberto Facci fanno ancora la differenza le reti di Pietro Filippini e del “Conte” polesano Filippo Guccione, classe 1992. Di contro, l’Adriese rispondeva a Sandrigo con un altro Guccione, Giovanni, abile a trasformare il calcio di rigore, e con una doppietta di bomber Giacomo Marangon, sicuramente il giocatore più forte di tutto il girone.
 
Adriese 71, Vigasio 67, Caldiero 59, con i “termali” del presidente Filippo Berti, guidati da mister Roberto Piuzzi, i quali vincono per 0 a 1 a Sant’Ambrogio della Valpolicella, mattatore “Camoranesi” Alessandro Vecchione. Doppio giallo per il rosso-nero Tadiotto, e trasferta di Piove di Sacco da seguire per lui domenica prossima in tribuna. Questi tre punti mantegono la speranza per i gialloverdi di poter disputare i play-off se si riducono le distanze dal secondo posto, ora distante 8 punti.
 
Sesto il Bardolino a quota 44 punti, dietro i giallo e blu del lago il Cerea di mister Emanuele Pennacchioni, che al “Pelaloca” impatta per 2 a 2 dirimpetto un più bisognoso di punti A.C. Oppeano del presidente ed ingegnere di Busto Arsizio, lo juventino Sergio Mustoni. Il “Piccolo Toro” del presidente Doriano Fazion prosegue con la sua vetrina di giovani talenti del suo rigoglioso vivaio, e l’interesse è per fondare le basi per l’anno venturo. All’oppeanese Andrea Oliboni replica il giovane Said, al “bomber dei desideri”, il santaluciano “Ibra” Maychol De Marchi – in rampa di lancio per inseguire Kevin Lasagna nel professionismo - ricorda agli ospiti che si gioca pur sempre in trasferta. Al 92° però è l’ex Altovicentino Christian Urbani, classe 1997, a trovare il bandolo del definitivo pareggio per i biancorossi di mister Fabrizio Sona.
 
Il via Sant’Elisabetta, il Team Santa Lucia Golosine di mister Marco Tommasoni con lo 0 a 0 tiene dietro di sé l’Euromarosticense del coach Guido Belardinelli e del team manager Diego Zonta. Rionali, i quali restano appiccicati al quint’ultimo posto a 28 con i padovani del Thermal Teolo di mister Sandon, che ieri non sono andati oltre l’1 a 1 (di …”apriti”…Celi il pareggio, dopo l’acuto su rigore calciato da Neodo) a Loreo.
 
In bianco il match tra il Bonollo Mestrino e il Pozzonovo, derby tutto patavino, dal quale i padroni di casa allenati da Caporello dovevano a tutti i costi far loro la gara per continuare a sperare ad evitare la maglia nera del girone. Mestrino sul fondale della classifica a 20, a 23 il San Martino-Speme di mister Gregory Donadel, il quale cade in maniera rovinosa, 1 a 4, al cospetto della lanciata Piovese di trainer Florindo “Bolcan” (Doppietta di Bez, acuti di “Raz” Degan e del chiozzotto Luca Boscolo, a fronte del gol della magra consolazione messo a segno dal sanmartinese Conti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1967)