ULTIMA - 21/1/19 - GLI ACCOPPIAMENTI DELLA COPPA DELEGAZIONE DI VERONA

Si è chiuso ieri il 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che ha visto il passaggio ai quarti di finale delle prime classificate dei 7 gironi, Lessinia, Saval Maddalena, Borgo Trento, Dorial, Gazzolo 2014, Roverchiara, Ausonia Calcio e la migliore seconda classificata
...[leggi]

PRIMA PAGINA

18/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 29^ GIORNATA

SORPASSO-VALTRAMIGNA, IL S.GIOVANNI ILARIONE DEL “RE DEL GOL” MIRCO CENGIA NON PIU’ IN POLE POSITION A -90’ ALLA FINE! GIOVANE S.STEFANO E SOAVE SCONFITTI, PARI PER LOCARA E REAL MONTEFORTE. BEL “POKER” COLLIGIANO

Incredibile, ma vero! Il record dell’uomo più prolifico della storia del nostro calcio, Mirco Cengia, deve aver legato mani e piedi al San Giovanni Ilarione, sconfitto, oltre tutto, in casa sua, per 0 a 1 da un Montebello di mister Giarolo, che proprio nulla aveva da chiedere al campionato, se non il fatto di onorare l’impegno in trasferta. E’ stata una velenosissima capocciata del bianco-rosso vicentino numero 4 Piero Vidoni, ex Cologna, a strappare, al momento, la corona issata sulla testa fino a mercoledì notte sul capo dei san giovannei guidati da un inferocito, inavvicinabile mister Omar Lovato, ai biancazzurri “leoni della Lessinia Orientale”. Roba da chiodi! Ma, il calcio non è bello forse per questo motivo, per questi inattesi colpi di scena, colpi testa?
 
Chiedetelo se non è bello al ValtramignaCazzano di mister Mariano Zenari: i cazzanesi stravincendo (0 a 5) la trasferta di Alta Valle di Chiampo, marcatori i doppiettisti Dramane Compaore e Filippo Bovi, e il solista Dragan Kalanj, perfezionano l’operazione-sorpasso in vetta: 66 a 65 punti per il ValtramignaCazzano. Il quale potrebbe festeggiare al suo “Emilio Steccanella”, proprio all’ultimo turno di campionato, quando dovrà a vincere a tutti i costi contro i vicentini del San Vitale 1995 di mister Daniele Cavedon, quint’ultimi col Montecchio San Pietro a 33 punti - , ieri battuti per 4 a 2 a Colognola ai Colli (fantastico tris di bomber Andrea Zago e guitto di Bozzetti), ed Alex Gaiga (1986) e “Taibi” Valerio Groppo (portiere sanvitaliano, classe 1986).

Al San Giovanni Ilarione contemporaneamente toccherà la trasferta a Costalunga, in casa del Real Monteforte, già salvo a quota 34 punti. Terzo l’Elettrosonor Gambellara di mister Simone Lazzari e del presidente Luciano Marchetto a quota 58, dopo aver battuto dentro le sue mura per 3 a 0 il Giovane Santo Stefano della dinasty Rinaldi, con fiocinate sferrate dal 1988 Federico Fattori, dal 1992 Afriyie Emmanuel e dal difensore datato 1992 Giulio Prina.
 
Quarta, a quota 53, la Nova Gens, ieri bloccata sull’1 a 1 casalingo dal Real Monteforte: costei in vantaggio con il 1994 Alex Tirapelle, ma poi raggiunta da Sasa Ruzanovic, classe 1986. Quinto il Montebello a 52, poi, l’A.C. Colognola ai Colli, il La Contea di trainer Marco Gianesello (pari ieri, 1 a 1, in casa sua contro il Grancona 1969 dell’illusorio goleador Giuseppe “Nicola di”…Bari, poi, raggiunto dal rigore trasformato dal difensore 1989 Francesco Marchese).
 
Pareggia, 1 a 1, anche il Locara di mister Fabio Faccin, e contro il Montecchio San Pietro, lasciandolo così alle spalle e a -1 punto (34 a 33). E’ del locarese Luis Kablan (1986) il gol del definitivo pareggio, che vanifica a metà l’effetto-vittoria che si respirava in precedenza dopo il rigore trasformato dal montecchiese, dal monscledense Pier Giovanni Rutzittu, classe 1976.
 
La Spes Pojana, ultima a 18 punti, vincendo a Soave per 1 a 2, spera ancora di agganciare all’ultima tappa un Giovane Santo Stefano (fermo a 21) da lei ora a 3 punti ed avversaria che riceverà a Santo Stefano di Zimella proprio il Soave ieri annacquato dai pojanesi. Giallo e blu vicentini, i quali ospiteranno la terz’ultima in graduatoria, la matricola AltaValle di Chiampo di mister, il carabiniere Michele Carrassi. Mattatore pojanese, Luca Arzenton, classe 1982, autore della doppietta (Stefan Gonta, classe 1994, invece, per le “frecce rosse” del presidente Franco Adami e di mister Francesco Bresciani).

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1567)