ULTIMA - 20/3/19 - GIANNI DE BIASI OSPITE DELL'AIAC DI VERONA

L'Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione di Verona informa che lunedì 1° aprile 2019 con inizio alle ore 20:30 ci sarà un incontro tecnico-tattico di aggiornamento che si terrà presso l'aula 1 del palazzotto Gavagnin in via Montelungo n.7 in collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie. Il relatore dell'incontro sarà mister
...[leggi]

PRIMA PAGINA

25/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 30^ GIORNATA

DIRETTAMENTE AL 2° TURNO PLAY OFF LA JUVENTINA VALPANTENA CHE INCONTRERA’ LA VINCENTE DI ALPO CLUB ’98-ARES CALCIO VR. CORBIOLO SALVO, PLAY OUT TRA CADORE-AVESA, COL SAN MARCO B.M. CHE ATTENDE AL 2° TURNO DI SFIDARE LA PERDENTE

Si chiude con questi verdetti il girone “B” di Seconda categoria, nel quale aveva già meritatamente trionfato, nel suo viaggio di andata e ritorno, l’Arbizzano di mister Ivo Castellani e del presidente, “El Ciri”, al secolo Silvano Gasparato. Giallo e blu valpolicellesi, i quali ieri in casa loro hanno pareggiato 3 a 3 contro l’A.C. Illasi di mister Massimo Burato. A Nicola Vantini risponde “Punta” Michele Ala (capocannoniere del girone con 23 reti), poi, il colligiano biancazzurro Massimo Veronese imbraccia la doppietta, infine, la rimonta arbizzanese viene completata dai guizzi di Matteo Breoni e di Stefano Mignolli.
 
Arbizzano, che chiude e saluta tutti a quota 64 punti, Juventina Valpantena seconda a 60, e bloccata sull’1 a 1 in borgo Santa Croce da un ‘Ares Calcio Vr, che potrà sfidare solo in caso in cui gli aretini di mister Doriano Pigatto avranno la meglio, al 1° turno play off nella trasferta di Alpo contro i rossoneri del Club ’98. Per i bianco-neri di mister “Freud” Andrea Scardoni aveva illuso “Licio” Matteo Ghelli, ex polivirtussino; infatti, era il “gelataio di alto bordo” Francesco Savoia a siglare il pari definitivo dei nero-fucsia.
 
L’Alpo Club ’98 termina la corsa al 3° onorevole posto a 56 punti, dopo aver ieri fatto pari – 1 a 1 – a San Massimo, dove erano inizialmenti passati in vantaggio proprio i rossoneri di mister Stefano Ferro con la rete di Daniel Lago…di Garda. Il pari, a 5 minuti al termine dei neroverdi rionali di mister Nereo “Rocco” Gazzani è a firma di Michele Poggiani, giocatore ex Team S.Lucia Golosine.
 
Montorio 4° classificato a 53, ma fuori da ogni appendice di fine stagione. I castellani del presidente e geometra Lorenzo Peroni sbancano, 0 a 3, a Lavagno, contro la Scaligera di mister Ivan Benin e lo fanno con la doppia del solito dottor Alessandro Caputi e con l’acuto areniano emesso da Manuel Marcolini, entrambi a quota 19 reti. I ragazzi di mister Ferronato esclusi dai play-off per gli scontri diretti favoreli all'Ares.
 
Per un punto l’A.C. Mozzecane di mister Nicola Santelli perse la capa della qualificazione alla lotteria dei play off: i rosso-blu del bocciodromo triturano, 3 a 0, l’Avesa HSM di mister Luca Bortoletto, la quale disputerà il 1° turno dei play out in casa dell’U.S. Cadore. Il San Marco di mister Emanuele Battocchio, nel frattempo, attenderà di sfidare la perdente il match tra cadorini ed avesani. “Mozze”, che segna con Mattia Mesaroli, l’ex Villafranca Andrea Gozzi e con Morano: Sebastiano dovrà anche pagare al suo diesse Riccardo Montefameglio la cena a base di pesce per non aver raggiunto i 20 gol.
 
Il Corbiolo, vincendo per 1 a 3 al “Monterotondo”, casa dei “draghi rossi” del Borgoprimomaggio di mister Simone Mirandolae del diesse Enrico Sgreva già salvi, raggiunge una a dir poco clamorosissima salvezza! Gli “scoiattolini” del presidente Sandro Zanini e di “Ferguson” Antonio Vanti passano grazie alle noccioline ben scagliate da Fabio Girlanda, Paolone Bicego e da Simone Faccio…tutto io…Per i borgatari, invece, esulta il solo Rocchi.
 
L’Olimpia Ponte Crencano di mister Maurizio Testi vince per 1 a 3 a borgo Milano, rione dei “leoni rosso-verdi” della famiglia Romani. Aveva iniziato di gran carriera il rosso-verde Alberto (ex PescantinaSettimo) Biondani, ma, poi, a cedere era un po’ tutto il complesso e a dilagare erano i “geniali pontieri” della Dinasty Testi (in rete anche “Ravanelli” Emiliano Testi) ad imitazione di Pietro “Sheva” Bellé e di Gabriele Gantes.

Vittoria di chiusura nostalgica alla categoria lasciata per i giallo-verdi della Lepanto Alpo del giovane presidente Luca Martini: 3 a 2 rifilato all’U.S. Cadore, ma retrocessione, ahiloro, già in tasca. Autorete dell’ex Do.Ri.Al Filippo Zordan, l’alpese terzino destro, doppia di Christian Caldana, poi, Luca “Geco” Baroni, quindi, l’”avvocato” Francesco Treverzoli per i nero-verdi cadorini del presidente Francesco Bonturi ai quali bastava un punto per salvarsi ed invece ora dovranno conquistarsi la permanenza in Seconda passando per i play-out.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1870)