ULTIMA - 21/1/19 - GLI ACCOPPIAMENTI DELLA COPPA DELEGAZIONE DI VERONA

Si è chiuso ieri il 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che ha visto il passaggio ai quarti di finale delle prime classificate dei 7 gironi, Lessinia, Saval Maddalena, Borgo Trento, Dorial, Gazzolo 2014, Roverchiara, Ausonia Calcio e la migliore seconda classificata
...[leggi]

PRIMA PAGINA

25/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 30^ GIORNATA

AI PLAY OFF PESCANTINASETTIMO-LAZISE DIRETTAMENTE AL 2° TURNO. PLAY OUT PER SAN PERETTO-MALCESINE E PER NEGRAR-CALMASINO 2003. LA POL. CASELLE CHIUDE DA REGINA A 66 PUNTI

Due avversarie in festa, all’Alberto Tosoni”: la già matematicamente promossa in Prima categoria Polisportiva Caselle e la sua damigella – per ora – d’onore, il PescantinaSettimo. Il quale dovrà vedersela passando direttamente al 2° turno dei play off con il sorprendente Lazise di mister Vito Cristini. Doppia festa perché anche se la gara non valeva, a tutti gli effetti, un bel niente ai fini della definizione ultima delle posizioni in graduatoria, tuttavia, ha onorato l’impegno ultimo stagionale e ha quasi fatto capire ai vincitori pescantinesi (1 a 2) che, se solo avessero voluto, avrebbero loro per primi potuto levare in cielo le braccia in segno di vittoria.
 
Ma, tant’è in campo non ci vanno i se o i ma, ma chi si conquistano la pagnotta di festa in festa: e in questo frangente chi ha meritato di più per costanza e continuità di rendimento sono stati i gialloblù casellini di mister Omero Polacco. Infatti, soltanto un punto separa alla fine le due belle sfidanti: 66 per i giallo e blu della frazione di Sommacampagna, e 65 per i viola-rossoblù pescantinesi del direttore Lucio Alfuso. In rimonta all’iniziale gol di SuperPippo Perinon (scarpa d'oro 2015-16 con 32 reti) con Stefano Ferrarese e poi con “Faina” Nicola Fainelli, classe 1993.
 
Terzo a 60 punti il sorprendente Lazise del diesse “Pecos Bill” Luigi Rossi: anche qui, 1 a 2 dei lacisiensi in casa del Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola: in rete, i rosso e neri lugagnanesi del presidente Sergio Coati con Andrea Martini, il quale si è messo in mezzo tra le urla cacciate da “Ronzio” Tommaso Ronzetti, autore della doppia che lo porta a 19 reti stagionali. Una gara che era una sorta di primo turno play-off che ha eliminato i rossoneri dai giochi promozione.
 
Quinta a 51 punti la matricola Polisportiva Consolini del trainer-imprenditore Salvatore Piccinato: ieri vittoria per 0 a 2 per i giallorossi di Costermano, in casa del Gargagnago di mister Gianni Pierno, con centri di Andrea Pachera e di Juan Pablo Ometto, che però non vale alla terribile matricola del presidente Ferdinando Izzo il pass per i play-off per la differenza punti, ben 14, dalla vice regina PescantinaSettimo di mister Francesco Marafioti.
 
Poi, segue sesto proprio il Gargagnago a 47 freccette, quindi, l’A.C. Cavaion a 45 punti, dopo il roboante 3 a 3 con cui in casa sua l’undici di mister Moreno Battisti e del presidentissimo Silvio Lonardi ha bloccato l’avanzata furiosa dei grigio-granata del Negrar di mister Nino Russo. Doppia del cavaionese Elia Turrina, poi, Riccardo Modena “Brennero”; per i negraresi, invece, l’hanno cacciata dentro Leonardo Signoretti, Andrea Sona e l’ex Sona Mazza Pietro Murari.
 
La Polisportiva Rosegaferro di mister Michele Barone, del presidente Federico “Da Montefeltro” Dal Gal, del diesse Alberto Ruzzenente chiude il torneo a 39 punti, e dopo l’1 a 1 rimediato al “Belvedere” di Calmasino. A bomber Mirko Dorizzi per l’undici bianco-verde guidato dallo skipper Luca Andreoli ha risposto pari pari l’ex Alpo Lepanto e Castelnuovo Antonio Barreca.
 
Finisce 2 a 2 tra il Sant’Anna d’Alfaedo di mister Rino Sestan e del metronomo Damiano Tommasi (in rete col compagno di scuderia Andrea Laiti) e il già retrocesso in Terza categoria, il “cantiere in costruzione” SommaCustoza del presidente Moreno Trevisani. Alla meta qust'ultimi di mister Rodrigo Garçia con Nicolò Bolla e con “Ferruccio” Antony De Bortoli.
 
I più assetato di punti San Peretto va a vincere per 2 a 3 al risort di Castelrotto di Negarine di San Pietro in Cariano, casa del già salvo BureCorrubbio di mister Nicola Dusi e del sorprendente bomber Matteo Tommasi (27 reti), ieri in rete assieme al compagno Lonardi, appena entrato al posto di Montresor. Paolo Zonin, Fleitas e l’ex A.C. Garda Riccardo Turri, invece, i più vincenti delle “giubbe rosso-nere” del San Peretto del diggì Nicola Righetti.
 
Al velodromo di Pescantina, finisce 1 a 1 tra il Team San Lorenzo Pescantina di mister Giandonato Di Marzo ma soprattutto della famiglia Claudio Zampini e il Malcesine dello skipper Silvio Monese e del team manager Gigi Marchiotto da Ronco all’Adige. All’alto-gardesano difensore della classe 1995 Simone Nodari ha risposto il rossoblù Simone Zampini, centrocampista della classe 1990.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1670)